I primi finferli

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

I primi finferli

Messaggioda ZeroVisibility » 17 lug 2016, 12:42

risotto.jpg
Ieri mattina ,un giro in una bella vallata delle nostre Alpi, mi ha regalato un bel chiletto di Finferli.
Piuttosto piccoli ma saporitissimi.
E subito gustati in un semplice risotto.
Un soffrittino con poca cipolla in burro per far rosolare i Finferli e poi il riso allungato poco alla volta con acqua calda ( Non avevo brodo e ci ho ficcato dentro un dado :mrgreen: )
18 minuti secchi di cottura per il mio buonissimo Carnaroli ( chissa' se Silvana l'ha usato...) e poi mantecatina leggera con poco burro e parmigiano e spolverata finale con prezzemolo tritato...
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: I primi finferli

Messaggioda Clara » 17 lug 2016, 14:28

Ecco appunto, quattro ingredienti in croce, ben abbinati, in un piatto semplice, ma superlativo! : Thumbup :

I finferli, cantharellus cibarius altri nomi volgari gallinaccio, galletto, gialletto, garitula, buonissimi anche messi sott'olio : Thumbup :

Grazie Ettore di aver condiviso :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: I primi finferli

Messaggioda Rossella » 17 lug 2016, 15:59

Dici bene, "con il tuo buonissimo carnaroli ", quello sì che fa la differenza! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: I primi finferli

Messaggioda Donna » 18 lug 2016, 8:39

Carissimo, io che sono "terrona" faccio il risotto come te....invece a casa ho uno "scassi" che quando mi vede fare cosi´inorridisce!
Egli dice che: il riso si tosta a secco in padella, quindi si sfuma con vino bianco secco e quindi si aggiungono aromi e condimenti.... :thud:

io la differenza non la percepiso
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: I primi finferli

Messaggioda ZeroVisibility » 18 lug 2016, 12:04

Donna ha scritto:Carissimo, io che sono "terrona" faccio il risotto come te....invece a casa ho uno "scassi" che quando mi vede fare cosi´inorridisce!
Egli dice che: il riso si tosta a secco in padella, quindi si sfuma con vino bianco secco e quindi si aggiungono aromi e condimenti.... :thud:

io la differenza non la percepiso


Io i "fondamentalismi" non li ho mai sposati...
Non dico mai " questa ricetta si fa cosi'...punto
Quindi penso che prima di dire che e' sbagliato fare una operazione piuttosto che un'altra, bisogna valutare il risultato.
Ho un carissimo amico ristoratore che e' stato il mio mentore per quanto riguarda il mondo del vino il cui locale , ereditato dal padre , e' da sempre conosciuto per i risotti e il carrello degli arrosti e dei bolliti.
Ebbene, ospitato da lui in cucina ormai tanti anni fa, ho scoperto che parte a fare il risotto mettendo il riso a cuocere direttamente nel brodo ( ovviamente in quantita' ridotta ) , aggiungendone poi all'occorrenza fino a cottura , senza tostare il riso e aggiungendo burro solo in fase di mantecatura.
Il risultato e' esattamente uguale al mio che tosto il riso nel grasso.
Quindi mia cara...hai ragione Tu....
Continua a fare il risotto come ti pare se il risultato ti da' ragione... :cool: :cool: :cin cin:
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: I primi finferli

Messaggioda anavlis » 18 lug 2016, 17:34

ZeroVisibility ha scritto: ho scoperto che parte a fare il risotto mettendo il riso a cuocere direttamente nel brodo ( ovviamente in quantita' ridotta ) , aggiungendone poi all'occorrenza fino a cottura , senza tostare il riso e aggiungendo burro solo in fase di mantecatura.
Il risultato e' esattamente uguale al mio che tosto il riso nel grasso.


E' capitato anche a me con un importante chef di Trapani, ha il locale allo stagnone di fronte Mothia. Anche lui non tosta il riso e lo sconfiglia perchè la tostatura non favorisce il rilascio dell'amido.

Caro Ettore, sempre grata per il magnifico riso *smk* a cui ho dato gloriosa destinazione :hi ho fatto risotti con il prezioso fungo basilisco (in primavera) delle Madonie, con i cardoncelli, con molluschi, con carciofi.....
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: I primi finferli

Messaggioda rosanna » 19 lug 2016, 20:18

io anche lo faccio cuocere in brodo senza aggiungerne, soprattutto in estate :lol: ed il riso venere oppure il basmati integrale (è un periodo che cerco di mangiare integrale) lo cuocio in pentola a pressione
Voglia di finferli e devo pazientare fino a settembre
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: I primi finferli

Messaggioda anavlis » 20 lug 2016, 11:37

rosanna ha scritto: riso venere oppure il basmati integrale (è un periodo che cerco di mangiare integrale)

Per il risotto preferisco sempre il carnaroli, anche se anch'io preferisco, per il cibo quotidiano, ingredienti poco raffinati. E l'attenzione dovrebbe essere maggiormente rivolta alle farine e agli zuccheri.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: I primi finferli

Messaggioda Sandra » 3 ago 2016, 21:14

Non metto vino nel risotto con i funghi ,sbaglio?
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8432
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: magpie-crawler e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee