Pranzo dell'antivigilia

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda Dida » 23 dic 2011, 17:38

Oggi sono venuti a pranzo i dipendenti di mio marito che se ne sono appena andati. Hanno apprezzato il pranzo e voluto le ricette che posto anche a voi.

La tavola

Immagine

L'insalata come antipasto
Insalata Iceberg con salsa delicata
Ingredienti:
un cespo di insalata Iceberg (detta anche brasiliana) - un vasetto di panna acida – due cucchiaiate di maionese – Worcestersauce – senape – aneto fresco – 4 fette di pane casereccio – due fette di lardo o pancetta – olio evo - sale.

Mondare l’insalata, lavarla e asciugarla, poi tagliarla a pezzi con le mani mettendola in una capace ciotola. Tagliare il pane a cubetti levando la crosta, poi tostarlo in una padella con poco olio sino a quando sarà croccante; scolarlo e tenerlo da parte. Tagliare a cubetti il lardo o la pancetta e farlo diventare croccante poi scolarlo su carta assorbente. Unire il pane e il lardo all’insalata. In una ciotola mettere la panna acida, la maionese, qualche goccia di Worcester, un cucchiaino di senape, le foglietto di uno o due rametti di aneto e un po’ di sale; mescolare ottenendo una salsa fluida. Assaggiare e regolare di sale. Condire l’insalata, mescolarla bene e servirla subito.

Immagine


Gnocchi di radicchio e ricotta
Ingredienti
ricotta gr. 120
scamorza affumicata gr. 100
farina bianca 00 gr. 100
parmigiano reggiano grattugiato gr. 100
un grosso cespo di radicchio trevigiano - una cipolla rossa media – un uovo intero – burro – olio evo – sale – pepe – noce moscata – un pezzetto di peperoncino (facoltativo)

Mondare la cipolla, tritarla finemente. Lavare e asciugare il radicchio e tagliarlo a listerelle sottili. In un largo tegame mettere due o tre cucchiaiate di olio e quando è caldo farvi appassire la cipolla badando che non si colori troppo. Aggiungere il radicchio, mescolare, salare, pepare, grattarvi sopra la noce moscata ed eventualmente unire un pezzetto di peperoncino. Mescolare bene, irrorare con due tazzine da caffè di acqua calda, incoperchiare e cuocere sino a quando il radicchio diventerà tenero. Grattugiare o frullare la scamorza e tenerla da parte. Imburrare generosamente una pirofila. Lasciar intiepidire il radicchio levando l'eventuale peperoncino poi metterlo in una ciotola e aggiungervi la ricotta, il parmigiano e l’uovo, mescolare bene quindi unirvi 80 grammi di farina setacciata incorporandola bene. Assaggiare ed eventualmente regolare di sale, pepe e noce moscata. Coprire il recipiente e metterlo in frigorifero per almeno due ore. Passato questo tempo prendere il composto e aiutandosi con un cucchiaio fare delle palline grosse come una noce; passarle nella farina bianca e versarle in acqua bollente salata. Appena vengono a galla scolarle con un mestolo forato sgocciolandole bene, poi metterle nella pirofila imburrata precedentemente. Cospargerle con la scamorza e passarle sotto al grill del forno, già caldo, per due o tre minuti, sino a quando saranno ben gratinate, poi servire.

La Parodi le ha presentate, con dosi diverse, in una puntata della sua trasmissione e le ha chiamate “Le palle del Giorgione” (sic!) dicendo che sono un piatto tipico veneto. Io però non ne ho trovato traccia tra le ricette tipiche di questa regione.

Immagine

Filetto di maiale alle mele e frutta secca (da una ricetta della sorella della mia amica Ofelia, che ringrazio ancora)
Ingredienti:
800 gr.di filetto di maiale
40 gr. di mandorle
40 gr. di nocciole
80 gr. di senape delicata
120 gr. di pancetta a fette sottili
3 cucchiaiate di miele d’acacia o di castagno - 6 scalogni – 3 mele golden - un decilitro di aceto di mele - olio extra vergine di oliva - sale e pepe.

Mettere in una ciotola gli scalogni, sbucciati e tagliati a metà, e le mele lavate, private del torsolo e tagliate a spicchi, bagnare il tutto con l’aceto, unire il miele e lasciare insaporire qualche minuto.

Fare tostare le mandorle e le nocciole, raffreddarle e tritarle grossolanamente.

Spalmare la carne con la senape, metterla su un foglio di carta da forno cosparso con metà della frutta secca e farla rotolare per cospargerla bene.

Allineare metà delle fette di pancetta su un tagliere, adagiare la carne e coprirla con il resto della pancetta avvolgendola completamente. Fermare il tutto con dello spago da cucina e mettere la carne in una teglia. Distribuire intorno gli scalogni e le mele, ungere la carne con 3 cucchiaiate di olio , insaporire con pepe ed un pizzico di sale e passare in forno già caldo a 200° per un’ora bagnando spesso la carne con il fondo di cottura.

Togliere la carne dal forno, farla riposare per 5 minuti a temperatura ambiente, poi tagliarla a fette non troppo sottili, disporle su un piatto da portata e irrorarle con il fondo di cottura passato al setaccio; completare con la restante frutta secca.

Immagine

Abbiamo terminato con panettone e frutta fresca. Come vino abbiamo bevuto un Cartizze per tutto il pranzo.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda misskelly » 23 dic 2011, 17:54

Che bel menù e che bella tavola natalizia.... : Thumbup : I tuoi ospiti saranno rimasti contentissimi.

Gli gnocchi al radicchio e ricotta o palle del Giorgione che dir si voglia mi attirano moltissimo e vorrei farli, ma il sapore del radicchio è molto marcato?....ai miei non piace molto l'amarognolo. :|?
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1961
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda anavlis » 23 dic 2011, 18:20

:clap: :clap: :clap: Dida che bei piatti e complimenti per la tavola *smk*
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10422
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda cinzia cipri' » 23 dic 2011, 19:16

bellissimi quegli gnocchi, dida! mi fanno proprio gola :clap:
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda Gaudia » 23 dic 2011, 19:20

Didaaaaaaaaaaa :clap: :clap: :clap:
Mi piacciono tutti i piatti che hai preparato ma più di tutti mi attira il filetto: te lo copio alla prima occasione
Grazie! *smk*
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda susyvil » 23 dic 2011, 22:09

Dida!!! :clap: :clap: :clap:
Trovo interessantissime tutte le tue proposte, grazie!!..copio tutto!! :D
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda scarabeo14 » 24 dic 2011, 8:28

Grazie Dida!!Bellissima tavola natalizia....la ricetta degli gnocchi è una delle preparazioni che faro' quanto prima.:wink:
:saluto: diana
Diana
Lascio agli altri la convinzione di essere migliori . . . per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare.
Avatar utente
scarabeo14
 
Messaggi: 631
Iscritto il: 8 gen 2009, 20:34
Località: Bordighera

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda Danidanidani » 24 dic 2011, 9:42

Brava Dida! il tuo menù è molto bello...mi attirano gli gnocchi al radicchio :-P o :p: :-P o :p:
Grazie! *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda maria rita » 25 dic 2011, 8:40

Bellissimo menu' Didascalia, te lo copierò.
Io sono veneta ma le "palle del Giorgione" non sono un piatto veneto tradizionale. probabilmente qualche cuoco moderno le ha inventate di recente, girano infatti tanti libri tematici col radicchio come ingrediente base che son piuttosto recenti.
ma l'importante e' che le ricette siano buone e questa deve esserlo davvero.
Maria Rita

« Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in paradiso. »
(Margherita Hack)
Avatar utente
maria rita
 
Messaggi: 928
Iscritto il: 13 dic 2006, 15:13
Località: Padova

Re: Pranzo dell'antivigilia

Messaggioda Annarita » 27 dic 2011, 20:57

Dida, stasera ho provato la tua insalatona e devo dire che è ottima! Complimenti davvero! :clap: :clap: :clap: :clap:
Annarita
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 15 nov 2011, 9:53


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee