Polpi alla Luciana

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Polpi alla Luciana

Messaggioda ZeroVisibility » 30 ago 2015, 17:40

polpi-luciana.jpg


Polpi alla Luciana
Un amico con cui passo le vacanze , grande appassionato di apnea mi rifornisce giornalmente della materia prima. Lui ama i polpi di misura piu' grande ,ma io lo obbligo a portarmi questi polpetti sui 2/3 etti che trovo molto piu' buoni.
X6
una dozzina di piccoli polpi.
5/600 gr. di pomodori datterini ben maturi
4 spicchi d'aglio
1 peperoncino
1 bicchiere di vino rosso
1 bicchiere d'olio
prezzemolo
sale/pepe

I polpi da usare, vanno precedentemente preparati. gli si tolgono gli occhi e l'apparato boccale. Si eviscerano e si lasciano in freezer qualche giorno. Il passaggio in freezer fara' si che la struttura del polpo che e' molto ricca di acqua, gelando, rompa le fibre dure del mollusco facendo in modo che a fine cottura si ottenga una polpa molto morbida.
In una larga casseruola, scaldare l'olio assieme al peperoncino e agli spicchi d'aglio che devono solo imbiondire leggermente. Unire i polpi e dopo pochi secondi, aggiungere i pomodori e il vino.
Salare e pepare e cuocere a fuoco moderato per circa 40/45 minuti a pentola coperta.
A fine cottura, togliere i polpi dal sugo di cottura e passare quest'ultimo brevemente al mixer. Rimettere in casseruola i polpi e terminare il piatto con una presa di prezzemolo tritato.
Servire con fette da pane tostato , sfregate con poco aglio se piace.
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda miao » 30 ago 2015, 18:22

Un tipico piatto napoletano se non erro' :D grazie Ettore :clap: :clap:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda politiz29 » 30 ago 2015, 20:34

Ettore, se vuoi evitare il passaggio in freezer e approfittare della freschezza del pescato.... Arricciali, come si dice dalla mie parti :mrgreen:
li metti in una busta per congelatore, acqua di mare o acqua e sale, una decina di cubetti di ghiaccio, poi gonfi leggermente la busta e cominci a shekerare per benino.
Dopo circa 15'-30' saranno pronti, te ne accorgi dal fatto che tutti i tentacoli si arricciano su loro stessi e la consistenza della carne cambia... e avrai fatto un po' di esercizio per le braccia... dopo questo trattamento (e se è di tuo gradimento) puoi gustarli anche crudi :wink:
Ma vi pare che si debba fare una vita mangiando da malato... per morire sano???Immagine

Immagine

Meglio l'ira del leone... che l'amicizia delle iene
saluti, Tiziano (il leone)
prima legge universale della termodinamica di Mancuso: kill shfortunat, a pingghia 'ngul pur assttat
Avatar utente
politiz29
 
Messaggi: 649
Iscritto il: 15 mar 2010, 11:51
Località: Pordenone

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda Luciana_D » 31 ago 2015, 16:29

Ho assaggiato questa preparazione a casa di Rosanna.
FANTASTICA !!! : Groupwave :
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11829
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda cinzia cipri' » 2 set 2015, 12:08

buonissimi!
Grazie Ettore
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda anavlis » 2 set 2015, 13:47

Ottimi! :buongiorno:

Da noi, stesso procedimento, prende il nome di "polipetti affogati". Niente vino e al posto del prezzemolo un pizzico di origano.
La sacca del polpo non la svuotiamo mai, si mangia tutto anche se è semplicemente bollito.

La ricetta dei polipetti affogati prevede un taglio alla testa dei polipetti in modo tale che fuoriesca, durante la cottura, il nero del polpo.
Il sughetto risulterà più saporito.

Tiziano da noi il polpo viene semplicemente sbattuto contro lo scoglio - ovviamente se pescato al momento. Il polpo si inteneresce anche lasciandolo semplicemente raffreddare, con coperchio, nel proprio sugo di cottura. Vale anche per i polpi molto grossi che si bolliscono. Cottura per massimo 15 /20 minuti, salare 5 minuti prima di spegnere, coprire con coperchio, e lasciare raffreddare.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda cinzia cipri' » 2 set 2015, 18:26

li sto preparando ^_^
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda cinzia cipri' » 2 set 2015, 19:38

fatti e mangiati
buonissimi!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda Patriziaf » 4 set 2015, 15:33

Cinzia che metodo hai usato?
Freezer , scoglio o ghiaccioli in busta?
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Polpi alla Luciana

Messaggioda cinzia cipri' » 4 set 2015, 15:46

miky ha scritto:Cinzia che metodo hai usato?
Freezer , scoglio o ghiaccioli in busta?

freezer
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee