polpette della zia Letizia

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

polpette della zia Letizia

Messaggioda anavlis » 10 ott 2007, 9:42

Immagine
Immagine

Cenni storici sulla zia Letizia:

Oggi ha 78 anni molto ben portati. E' stata dirigente all'ente minerario siciliano, infatti ha un'ottima pensione che le consente di girare il mondo. E'single quindi può fare quello che vuole senza condizionamenti. Fa abbonamenti a tutto, segue conferenze, volontariato, ricama ad altissimo livello e cucina bene. Una così tosta non può che fare delle polpette altrettanto toste.
Ieri sera le ho preparate, richieste da mio figlio, fotografate ma per postarle ho atteso di vedere se superavo la notte! Sono faticose da digerire.

RICETTA:

gr 500 di carne di vaccina
2 nodi di salsiccia (da noi la salsiccia viene fatta con l'aggiunta dei semi di finocchio)
gr 50 mortadella
2 uova intere
formaggio grattugiato
poca mollica di pane
1 patata media bollita
Prezzemolo-alcune foglie di basilico-poca erba cipollina-1 spicchio di aglio-una piccola cipolla-pepe-sale

Togliere il budello della salsiccia, tagliare le fette di mortadella a pezzetti piccoli, schiacciare la patata, e impastare con gli altri ingredienti. Formare le polpette che andranno passate nella semola e fritte. Nel frattempo portare a bollore la salsa di pomodoro (lei usa il concentrato io ho preferito farla con il pomodoro fresco che ancora abbiamo) aggiungere qualche foglia di alloro e immergere le polpette già fritte. Il tempo di assorbire un poco la salsa e sono pronte.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda rosanna » 10 ott 2007, 9:51

sil belel foto. dimmi un po' salsiccia piccola o normale ? non amo la carne ma le polpette al sugo eppoi queste :clap:
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda anavlis » 10 ott 2007, 9:57

Le foto sono merito di mio figlio, io sono una frana :oops: e certamente una buona foto aiuta molto! la salsiccia la compriamo a nodi, anzi a "caddozzi". Sara stata in tutto circa gr150.
Grazie Rosanna anche da parte di zia Letizia :lol:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 10 ott 2007, 10:19

purpetta sicilianissima è :lol: !
vado molto a sentimento, sopratutto quando ho voglia di cucinare veramente, la patata non l'ho mai messa deve starci da dio, ma la mortadella tritata insieme al qualche caddozzo di salsiccia si :-P o :p
ringraziamo entrambi :D :=:!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda cilantro » 10 ott 2007, 19:39

Anavlis daresti un bacino per me alla tua zietta? *smk* *smk*
Inutile dirti che le Leti-polpette sono meravigliose.
:saluto:
Cilantro
cilantro
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 8 apr 2007, 16:12
Località: Napoli

Messaggioda biarob » 11 ott 2007, 11:17

Silvana, la ricetta l'ho copiata e la proverò sicuramente, ma la zia Letizia non puoi non farcela conoscere!!! :buongiorno: :scuse^ :fiori:
Per incontrare una donna così, sono disposta a partire per la Sicilia anche domani! *smk*
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Re: polpette della zia Letizia

Messaggioda Danidanidani » 11 ott 2007, 12:00

[quote="anavlis"]

Cenni storici sulla zia Letizia:

Oggi ha 78 anni molto ben portati. E' stata dirigente all'ente minerario siciliano, infatti ha un'ottima pensione che le consente di girare il mondo. E' single quindi può fare quello che vuole senza condizionamenti. Fa abbonamenti a tutto, segue conferenze, volontariato, ricama ad altissimo livello e cucina bene. Una così tosta non può che fare delle polpette altrettanto toste.
Ieri sera le ho preparate, richieste da mio figlio, fotografate ma per postarle ho atteso di vedere se superavo la notte! Sono faticose da digerire.

RICETTA:

gr 500 di carne di vaccina
2 nodi di salsiccia (da noi la salsiccia viene fatta con l'aggiunta dei semi di finocchio)
gr 50 mortadella
2 uova intere
formaggio grattugiato
poca mollica di pane
1 patata media bollita
Prezzemolo-alcune foglie di basilico-poca erba cipollina-1 spicchio di aglio-una piccola cipolla-pepe-sale

Togliere il budello della salsiccia, tagliare le fette di mortadella a pezzetti piccoli, schiacciare la patata, e impastare con gli altri ingredienti. Formare le polpette che andranno passate nella semola e fritte. Nel frattempo portare a bollore la salsa di pomodoro (lei usa il concentrato…io ho preferito farla con il pomodoro fresco che ancora abbiamo) aggiungere qualche foglia di alloro e immergere le polpette già fritte. Il tempo di assorbire un poco la salsa e sono pronte.
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: polpette della zia Letizia

Messaggioda cinzia cipri' » 11 feb 2009, 9:48

ancora un po' della mia terra....
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee