Polpett di verz (Tr)

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Polpett di verz (Tr)

Messaggioda Dida » 12 set 2007, 7:57

Polpett di verz
Ingredienti:
per le polpette:
gr. 400 di avanzi di arrosto di maiale o di manzo
gr. 100 di salame
una grossa verza - un uovo - grana grattugiato - pane grattugiato di fresco - prezzemolo - sale.
Per cuocere:
burro - una cipolla tritata fine - vino bianco secco - pancetta stesa.
Mondare il cavolo delle foglie esterne più dure, sfogliare le altre e lessarle a metà cottura, scolarle e stenderle su un telo pulitissimo ad asciugare. Tritare la carne scelta e il salame, mettere il ricavato in una terrina e unirvi l'uovo, una manciata di grana, una di pangrattato, una cucchiaiata di prezzemolo tritato e sale quanto basta. Amalgamare bene poi dare delle pallottoline con l'impasto e chiudere ognuna di esse in una foglia di verza, dando la forma di un bauletto e fermando i lembi con uno stecchino di legno. In una larga padella mettere una grossa noce di burro e farvi ammorbidire la cipolla, aggiungere una fetta o due di pancetta a cubetti piccoli poi accomodarvi le polpette, in un solo strato, lasciar insaporire, bagnare con un bicchiere di vino bianco e continuare la cottura sino a quando il liquido sarà evaporato e le verze belle colorite. Servire belle calde.

In Brianza variano leggermente: si aggiunge della mortadella di bologna al posto del salame e si mette anche uno spicchio di aglio tritato finissimo. Si bagna con vino rosso.

Ci sono poi varianti da famiglia a famiglia, alcuni aggiungono, dopo il vino, un po' di conserva di pomodoro sciolta in acqua bollente, altri insaporiscono con salvia e rosmarino, altri usano un misto di carni avanzate.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2199
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda biarob » 13 set 2007, 11:16

Grazie Dida!
Nella bergamasca si prepara un un piatto simile a questo e si chiamano "Capù'".
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Typone » 13 set 2007, 11:27

biarob ha scritto:Grazie Dida!
Nella bergamasca si prepara un un piatto simile a questo e si chiamano "Capù'".

Non conosci nessuno che abbia la ricetta del capù?

T.
Typone
 

Messaggioda biarob » 13 set 2007, 11:46

Typone ha scritto:
biarob ha scritto:Grazie Dida!
Nella bergamasca si prepara un un piatto simile a questo e si chiamano "Capù'".

Non conosci nessuno che abbia la ricetta del capù?

T.

Io! :lol:

i capù a casa mia
una dozzina di foglie di verze
2 h. di grana padano
2 h. di pane grattugiato,
1 cotechino oppure avanzo di salumi o carni (tutto tritato)
1 spicchio di aglio e un po' di prezzemolo tritati,
1 pizzico di spezie,
1 uovo intero,
sale, pepe, latte q.b.

Si impasta il tutto fino ad ottenere un ripieno di una certa consistenza. Nel frattempo si scottano le foglie di verza per ammorbidirle un po', si fanno asciugare.
Si prende un pugnetto di ripieno e si fa una polpettina, si avvolge nella foglia di verza a formare un pacchetto , si lega con del filo per mantenerlo chiuso in cottura. Si prepara un soffritto in una padella con aglio oppure con cipolla e si rosolano i fagottini, si sfuma con del vino bianco, si copre e si prosegue la cottura a fuoco lento per 30 minuti circa. Esiste anche una versione con un po' di pomodoro aggiunto nella fase di soffritto.
Ultima modifica di biarob il 13 set 2007, 12:30, modificato 1 volta in totale.
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Typone » 13 set 2007, 12:12

Grazie Rob !

T.
Typone
 

Messaggioda biarob » 13 set 2007, 14:21

Typone ha scritto:Grazie Rob !

T.


E' un onore! :wink: Prego!
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda stroliga » 28 ott 2007, 22:23

Questa è la mia variante con pomodoro e ripieno con avanzi di bollito, una patata lessa, un uovo, grana, prezzemolo, noce moscata e pepe.
Immagine
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee