° LA POLENTA SUA MAESTA'

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° LA POLENTA SUA MAESTA'

Messaggioda maxsessantuno » 10 dic 2008, 14:45

Mai come in questi giorni di neve e freddo, la polenta ci riscalda. Accantoniamo per un attimo le preparazioni cerebrali e riscopriamo questa ricchezza senza tempo.

Dedicata a BRUNO- BLU 52


500gr. di farina polenta MONTAGNINA (Stroliga cercala nei vari supermercati di Domo)
1,5 lt. di acqua. Io ho usato l'acqua VERA in mancanza di quella del rubinetto di Crodo
1 cucchiaio di sale
50 gr. di burro.

Paiolo di rame preferibilmente. Versare l'acqua, unire il sale ed un pugnetto di farina di polenta.
Quando bolle l'acqua versare la restante farina a pioggia e dividerla bene con una frusta.

Appena si compatta abbassare al minimo la fiamma del gas e cuocere per 40 minuti rimestando spesso.

Dopo 30 minuti unire il burro.

Fine della trasmissione.

Versata in fascia di acciaio per darle una forma "regale" come merita. Gustata con latte intero

Accompagnare con buon GORGONZOLA.....alla moda dei BESUN!!!!

cIAO
lamax61°

Immagine

Cosi gli rende giustizia: POLENTA & MILK
Immagine
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Marghe » 10 dic 2008, 18:27

Buona polenta e latte...è un sacco di tempo che non la mangio...devo rimediare al più presto...visto poi che i vari brasati e spezzatini ultimamente mi sono indigesti...questo è il piatto che preferisco
Margherita
Avatar utente
Marghe
 
Messaggi: 293
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Danidanidani » 10 dic 2008, 20:29

Adesso non ti arrabbiare se ti dico che cuocio la polenta nella pentola a pressione.....Bbbbonabona,L'altra domenica l'ho fatta condita con poco burro,stracchino,parmigiano e gorgonzola...una bomba calorica,ma semel in anno.... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Invece col latte non l'ho mai mangiata....sarà perché non mangio latte da quando ero bimba,tranne rare eccezioni! :saluto: :saluto: :saluto: *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda maxsessantuno » 10 dic 2008, 20:46

Danidanidani ha scritto:Adesso non ti arrabbiare se ti dico che cuocio la polenta nella pentola a pressione.....Bbbbonabona,L'altra domenica l'ho fatta condita con poco burro,stracchino,parmigiano e gorgonzola...una bomba calorica,ma semel in anno.... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Invece col latte non l'ho mai mangiata....sarà perché non mangio latte da quando ero bimba,tranne rare eccezioni! :saluto: :saluto: :saluto: *smk*


Ma non sei la prima che dice di usare la P.A.P.!!! Anche Ettore, quello che nulla(0) vede, usa la P.A.P.
Io vi chiedo solo quanto tempo risparmiate alla fine. Io ci metto 45/50 minuti esatti. 5/10 MIN. per portare a bollore l'acqua e 40 di cottura vera e propria. Ricordate che la polenta buona deve fare la crosta e senza il paiolo di rame.... nun ce sta niente a fa! ;-))

LAMAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Juanas » 10 dic 2008, 20:58

La polenta dalle mie parti (al tempo che fu!!!!) :lol:

Da noi invece la polenta prende la forma da sé: portata a cottura viene poi "rovesciata" su un tagliere di legno apposito, in genere rotondo, e con le mani aperte (la mano della massaia non sente il calore!) le si danno degli schiaffi, e lei si stende bella rotonda, affinandosi tutt'attorno, essendo, penso, meno densa di questa che mostri.
Io uso un 4 parti di acqua per 1 di farina.
Poi viene tagliata passando un refe al di sotto di essa, ricavandone delle fettone! Non si usano metalli, ma eventualmente coltelloni-spatola di legno.
Con latte e savòr va mangiata fredda.
Altrimenti, ancora più morbida si faceva la pulènta cònza, burro e molto parmigiano, caldissima
o la pulènta cundìda, con molto ragù e parmigiano, gratinata al forno

D:Do

:cin cin:
nonna ivana

la curiosità è il colore della mente

http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/
Avatar utente
Juanas
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:59
Località: tre province BO-FE-MO

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Danidanidani » 10 dic 2008, 21:19

maxsessantuno ha scritto:
Danidanidani ha scritto:Adesso non ti arrabbiare se ti dico che cuocio la polenta nella pentola a pressione.....Bbbbonabona,L'altra domenica l'ho fatta condita con poco burro,stracchino,parmigiano e gorgonzola...una bomba calorica,ma semel in anno.... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Invece col latte non l'ho mai mangiata....sarà perché non mangio latte da quando ero bimba,tranne rare eccezioni! :saluto: :saluto: :saluto: *smk*


Ma non sei la prima che dice di usare la P.A.P.!!! Anche Ettore, quello che nulla(0) vede, usa la P.A.P.
Io vi chiedo solo quanto tempo risparmiate alla fine. Io ci metto 45/50 minuti esatti. 5/10 MIN. per portare a bollore l'acqua e 40 di cottura vera e propria. Ricordate che la polenta buona deve fare la crosta e senza il paiolo di rame.... nun ce sta niente a fa! ;-))

LAMAX61°


20 minuti di cottura,più quei dieci per portare l'acqua all'ebollizione....ma non è questo il vantaggio,secondo me...è quello di non dovere mai rimescolare,tranne che all'inizio,quando si butta la polenta nell'acqua a bollore e si rimescola un poco con la frusta per evitare i grumi.... :saluto: :saluto: :saluto:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda ZeroVisibility » 10 dic 2008, 22:14

maxsessantuno ha scritto: Anche Ettore, quello che nulla(0) vede, usa la P.A.P.


Vedo vedo....tranquillo...
magari non scrivo ..ma vedo....e ..continuo a fare la polenta in pentola a pressione..
Tu che ci hai mostrato uno stupendo roast-beef fatto cosi'..perche' non provi?? 20 minuti di cottura senza menarla e...fa pure la crosticina come la tua.. 8)) 8))

p.s ( ma....non dovevamo andare a cena con la zingara di Bareggio???)
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Sandra » 10 dic 2008, 22:19

Ecco come si fa la polenta :lol: :lol: :lol: :lol:


Immagine

A parte gli scherzi ,ho trovato ottima la farina gialla di Storo
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda ugo » 10 dic 2008, 22:51

Sandra ha scritto:
A parte gli scherzi ,ho trovato ottima la farina gialla di Storo

Anch'io e ho pure trovato un ortolano che la vende :D
Ugo
Ciò che esisteva ai tempi di Careme,esiste ancor oggi ed esisterà per quanto tempo sarà dato alla cucina di vivere.
A.Escoffier Novembre 1902
Avatar utente
ugo
 
Messaggi: 670
Iscritto il: 11 gen 2008, 17:43

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda maxsessantuno » 11 dic 2008, 1:13

Insomma!!!!! Bella genteeeeeee! La polenta è un RITO.....IRRINUNCIABILE RITO.... ed anche a parità di condizioni (che non può essere se si usa il paiolo in rame) di riuscita....BISOGNA seguire la tradizione. E adesso aspetto che BLU 52 alias Bruno, si ri-faccia sentire.
Fare la polenta in PAP è come stappare le bottiglie con lo scarpone o con il cavatappi ad aria compressa. E' come fare la Cassoeula senza le cotiche e il risotto alla milanese senza zafferano o i tortelli senza LA CRAPA PELADA.
Ma è mai possibile che non si abbia più la forza di volontà per menare il torrr.....oooone per 40 minutini della propria esistenza?
Auguro a tutti i PAP polentically incorrect, che la PAP esploda nelle loro cucine, schizzando getti lavici di polenta ovunque. ;-)) |:P
Scherzo e mai vi augurerei di provare quello che è capitato, a persone di mia conoscenza, con la pentola a pressione.
Un saluto pulentun.
LAMAX61°

P.S. Io mi sbatto per chiamarla SUA MAESTA' e poi voi me la svilite come un cencio in autoclave. :mazza:
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Juanas » 11 dic 2008, 6:55

uèèè, carissimo, non tutti siamo degli eretici!

Io eseguo come una volta...magari avessi il focolare e la "stagnéda", il paiuolo che si appendeva alla catena del camino, e il "coppo" di terracotta, o anche di legno, che vi si appoggiava contro, su cui si piegava il ginocchio contro e con il bastone da polenta, vedi Sandra, si mescolava e mescolava per quasi un'ora!!!!
Ci si litigava persino la crosta che si sfaldava dall'orlo del paiuolo!!!!
Poi qui si accompagnava anche a un bell'umido di pescegatto!!!!
Buona giornata!!!!

:D :lol: :wink:
nonna ivana

la curiosità è il colore della mente

http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/
Avatar utente
Juanas
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:59
Località: tre province BO-FE-MO

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Sandra » 11 dic 2008, 10:13

Poi qui si accompagnava anche a un bell'umido di pescegatto!!!!

Un incubo ed un divertimento i pescigatti!! :lol: :lol: Li ricordo ancora nel secchiaio di marmo della cucina,guazzare per l'ultima volta prima che mia nonna li pulisse tagliando loro anche i baffi :lol: :lol: Arrivavano a casa nostra dai maceri svuotati delle campagne dove vivi tu Ivana :D I grandi mangiavano l'umido di pescigatti ed a me davano una fettina di palombo :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Danidanidani » 11 dic 2008, 10:52

maxsessantuno ha scritto:Auguro a tutti i PAP polentically incorrect, che la PAP esploda nelle loro cucine, schizzando getti lavici di polenta ovunque. ;-)) |:P
Scherzo e mai vi augurerei di provare quello che è capitato, a persone di mia conoscenza, con la pentola a pressione.


Sai max,oltre che per la polenta,la pap la adopero per moltissime altre cose e so benissimo che esiste una sia pur remota possibilità di esplosione.Abitudine ormai più che decennale la mia,quando per mancanza di tempo,causa lavoro,preparavo con la pap alla sera (sempre che rientrassi a casa) qualcosa per il giorno seguente...
Il tuo scherzoso augurio è veramente da brivido... :sigh: :sigh: |:P |:P |:P
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Juanas » 11 dic 2008, 11:34

Sandra ha scritto:
Poi qui si accompagnava anche a un bell'umido di pescegatto!!!!

Un incubo ed un divertimento i pescigatti!! :lol: :lol: Li ricordo ancora nel secchiaio di marmo della cucina,guazzare per l'ultima volta prima che mia nonna li pulisse tagliando loro anche i baffi :lol: :lol: Arrivavano a casa nostra dai maceri svuotati delle campagne dove vivi tu Ivana :D I grandi mangiavano l'umido di pescigatti ed a me davano una fettina di palombo :D


Qui usano ancora, (anche se il "siluro" ormai sta spopolando (letteralmente)!!!
Ho un aneddoto di una decina d'anni fa:
amici miei, lui francese e lei tedesca, ed io eravamo a cena in una antica trattoria (1846!) a ridosso dell'argine del Panaro, e prima di entrare c'è una specie di lavagna anche questa antidiluviana che riporta le specialità del posto; per carenza di spazio "pesce" si trovava da una parte e "gatto" da un'altra, inorriditi, non avrebbero voluto entrare...poi abbiamo chiarito che cosa era un pescegatto...e l'abbiamo anche mangiato fritto, per far dissipare tutti i dubbi!!!!
nonna ivana

la curiosità è il colore della mente

http://cucinariodinonnaivana.blogspot.com/
Avatar utente
Juanas
 
Messaggi: 518
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:59
Località: tre province BO-FE-MO

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda stroliga » 11 dic 2008, 14:03

la polenta si fà anche così:
Immagine
Immagine

e per laMax, la farina VERA quelli del posto la prendono al consorzio e non nelle boutique di Domo :mrgreen: |:P

PS allora andiamo da Rinco con Ettore???
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Sandra » 11 dic 2008, 14:37

Che belle immagini Licia,rendono anche il tempo che passa dall'inizio della cottura, la pazienza e l'attesa nella serenita :D Grazie!! *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda Danidanidani » 11 dic 2008, 15:11

stroliga ha scritto:
e per laMax, la farina VERA quelli del posto la prendono al consorzio e non nelle boutique di Domo


E noi,poveri mortali,che non sappiamo neppure cos'è la farina di Storo e qual'è la VERA farina di non so quale consorzio....che facciamo?...forse meglio rinunciare alla polenta e lasciarla tutta a voi? Io me la continuo a fare in pap con la farina bramata che trovo qua....a noi piace. :saluto: :saluto: :saluto: :saluto: *smk* *smk* *smk*
Belle foto Licia,grazie! *smk* *smk* *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda stroliga » 11 dic 2008, 15:19

ma ognuno ha la sua di farina :D
ma si sa anche che più vai al Nord e più "polentoni" trovi , ruvidi ed asciutti polentoni :wink:
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda maria rita » 11 dic 2008, 17:08

Anch'io la adoro! E la cuocio rigorosamente nel paiolo di rame girandola per un'ora finche stacca dalle pareti. Prtroppo si fa fatica a trovare la farina buona. mannaggia agli ibridi americani, potessi li farei sparire dal mercato! Mi piace quella di Storo ma da trevigiana DOC preferisco la grana fine ...e rigorosamente bianca per la frittura di pesce ed il baccalà alla vicentina, gialla per carni e pesce in umido
Maria Rita

« Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in paradiso. »
(Margherita Hack)
Avatar utente
maria rita
 
Messaggi: 928
Iscritto il: 13 dic 2006, 15:13
Località: Padova

Re: SUA MAESTA' LA POLENTA

Messaggioda reby » 12 dic 2008, 14:07

Io ho risolto il problema di mescolare la polenta:
visto che io ho il "vizio" di farla cuocere anche un'ora e mezza, ho acquistato il paiolo elettrico! Una goduria!!!
Lo metto sul fuoco , non ci penso più e nel frattempo preparo altre cose.
:D :D :D :D :D :
ciao
anna
reby
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 15 ott 2008, 14:11

Prossimo

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Nutch[BOT] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee