la polenta -PULENTA

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda BarbaraF » 23 nov 2007, 8:54

E la polenta bianca? Io che ho il papà della provincia di Venezia (quasi Friuli) ho mangiata fin da bambina e la adoro!! Mi piace con tutto e anche così da sola o "sorda" come ha detto Francesca!

ciao,
Barbara :D
BarbaraF
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 6 apr 2007, 8:57

Messaggioda ZeroVisibility » 23 nov 2007, 8:55

Ah....o' vedi??
E io che pensavo che il vederlo servito in padella presupponesse che tutta la cottura venisse fatta in tale recipiente :oops: :oops: :oops:
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Messaggioda maxsessantuno » 23 nov 2007, 8:57

Ma lo "spiedo bresciano" caro Max, non e' fatto allo spiedo !!
E' fatto in padella e...con molto burro (di malga)



E la padella? 'ndo cavolo sta?
Vorrai mica dirmi che "in padella" sta perchè il fondo (non bruno) della leccarda vien fatto restringere in padella?
Zerovisibility ci vedi bene? :shock:
Ciao
LAMAX61°

IL MIO AGGEGGINO si presta benissimo a questa preparazione.
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Messaggioda Dida » 23 nov 2007, 8:58

A me piace la polenta fatta con la farina grossa o grossa e media, mischiate. Mi piace mangiarla da sola perché se la polenta è buona mangiata così è una goduria. Mio papà amava mangiare la polenta "cunt la pànera", polenta bollente in capace scodella su cui versava panna freddissima. Certo, la panna era quella del contadino...
Normalmente la polenta viene accompagnata da burro di Gressoney, spezzatino, brasato, stracotto, ovviamente gorgonzola, ma anche insalatina novella colta dopo che si scioglie la neve (tarassaco), condita con ottimo olio, sale e pepe.
E che dire di belle fette di polenta spalmate di marmellata fatta in casa e passate in forno a scaldare?
E la polenta concia, un'orgia di polenta a strati con fontina valdostana, irrorara di burro fuso e nero con una foglia di salvia e uno spicchio d'aglio (se piace)?

Il mio consuocero, veneto, prepara invece la polenta bianca che viene consumata rigorosamente a fette, abbrustolite sulla griglia o passate in padella, al posto del pane.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2199
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda PierCarla » 23 nov 2007, 9:35

Sarà che la polenta è il primo alimenti dei bergamaschi, ma io non misuro acqua e farina!
Ma scherziamo? :shock: Che sia gialla, taragna e qualche rara volta bianca, si fa a occhio!
E' forse questione di dna, ma quando metto la farina capisco quando è sufficiente affinchè non venga un masso stopposo e grugnoso ma nemmeno una brodaglia inconsistente!
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Messaggioda Frabattista » 23 nov 2007, 10:28

BarbaraF ha scritto:E la polenta bianca? Io che ho il papà della provincia di Venezia (quasi Friuli) ho mangiata fin da bambina e la adoro!! Mi piace con tutto e anche così da sola o "sorda" come ha detto Francesca!
ciao,
Barbara :D


Usi e tradizioni della polenta che conosco io:

A Ferrara la polenta bianca accompagna il pesce di acqua dolce e le rane in umido o i pesci al forno

Mio suocero veneto accompagnava il baccalà alla polenta bianca

Mio marito e mio figlio (dna veneto) sono disperati se non la possono consumare con il pane.

In campagna la condivano con l'oro cioè sughetto di salsa di pomodoro in cui si stempera una noce di burro + leggera sformaggiata : ovviamente deve essere una polentina da scodella (si faceva liquida e poco formaggio per necessità), ma i Ferraresi la consumano spesso soda tagliata a fette (con un filo ) e abbrustolita.

Anche mia madre romagnola faceva una polentina da scodella condita con salsicce e fagioli in umido o semplice ragu di carne (+ formaggio gratuggiato)

Mia suocera, sfollata in tempo di guerra a S.Donà di Piave, l'ha mangiata tutti i giorni per alcuni anni: andavano al mulino di volta in volta per farsela macinare. Cuocevano un intingolo di fagioli nel coccio per molte ore che risultava densissimo, spadellavano con un ombra di lardo le erbe di campo ogni volta che ne trovavano e con questi contorni accompagnavano la loro polenta.

Ora ringrazio Ila e Benedetta Luglli per questa che non posso chiamare Farinata perchè mi mancavano i fagioli :oops: :
Ho tagliato a dadini sedano e carota e a fettine uno scalogno, ho aggiunto il cavolo nero a listelle, ho appassito in tegame poi aggiunto acqua necessaria, quando la zuppa era pronta ho fatto una polenta non liquida, ma meno solida di quella che si taglia a fette.
Le proprzioni acqua farina non le so: vado a occhio e cuocio non più di 500 gr alla volta, in un bel vecchio tegame della Calderoni con strato di rame sul fondo.

[center]Immagine[/center]
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda maxsessantuno » 23 nov 2007, 14:15

PierCarla ha scritto:Sarà che la polenta è il primo alimenti dei bergamaschi, ma io non misuro acqua e farina!
Ma scherziamo? :shock: Che sia gialla, taragna e qualche rara volta bianca, si fa a occhio!
E' forse questione di dna, ma quando metto la farina capisco quando è sufficiente affinchè non venga un masso stopposo e grugnoso ma nemmeno una brodaglia inconsistente!


Io invece peso e misuro. Solo una precauzione in più che non guasta mai. Il DNA e la polenta non c'entrano nulla. Per far bene una cosa ci vogliono matematica e costanza.
Saluti-
LAMAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 24 gen 2015, 17:13

La polenta a me piace! Federica sta imparando a cucinarla bene, ha una amica locale che le sta insegnando tutti i segreti. Usa quella di Storo, ed anche a me è piaciuta molto, peraltro accompagnava lo spiedo bresciano (fatto da locali con l'aggeggio giusto). E' stupendo lo spiedo :-P o :p:

Proverò a cucinare un simil-spiedo (mi manca l'aggeggio) sul testo :result^ perdonatemi capisco che vorreste picchiarmi : Sad : vediamo che verrà fuori...Adesso preparo le carni e domani cucino per il pranzo :wink: mancano pure gli uccelli :cool:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda ZeroVisibility » 24 gen 2015, 17:54

anavlis ha scritto: mancano pure gli uccelli :cool:


:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: nocomment=^
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 25 gen 2015, 12:00

ZeroVisibility ha scritto:
anavlis ha scritto: mancano pure gli uccelli :cool:


:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: nocomment=^


:ahaha: :ahaha: :ahaha: :ahaha: lo immaginavo!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 25 gen 2015, 20:33

Si può fare, certo lo spiedo con la cottura di 6 ore ha il suo perchè! io ho lavorato tra forno e testo sul fuoco ed è venuto fuori qualcosa di simile. Tanta salvia tra le carni e anche dentro dove potevo e tanto "ottura arterie" :lol: :lol: :lol: :lol: il burro.

Le carni sono: vaccina, coniglio, maiale, pollo, e le carni che potevano asciugare troppo le ho avvolte con lardo di maiale nero dei nebrodi (altro ottura arterie). Patate lavate benissimo e tagliate a fette spesse con la buccia e cotte solo sul testo, sempre con burro e salvia.

Immagine

Gli uccelli non li avevo, e non li mangio volentieri. Mi è rimasto un pessimo ricordo (ho l'odore fissato nella memoria) dopo avere spennato, pulito circa 200 allodole (mio suocero era cacciatore) e in qull'occasione ho anche salvato le interiora - togliere la sacchettina del fiele... è stato un lavoro mostruoso - per fare il risotto con le interiora delle allodole :shock: - Ero pure incinta di pochi mesi, il classico periodo delle nausee, e mi è rimasto scolpito questo ricordo.

Le patate a destra è un esperimento mal riuscito, sotto c'è la sfoglia, quella acquistata al supermercato, e sopra le patate tagliate con la mandolina. La sfoglia non è gonfiata come pensavo inglobando la patata...non mi è piaciuto. Forse con una sfoglia migliore, magari fatta in casa :|?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda Rossella » 25 gen 2015, 22:09

I puristi si scandalizzeranno, accidenti però se non sei stata brava lo stesso!!!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 26 gen 2015, 10:03

Rossella ha scritto:I puristi si scandalizzeranno, accidenti però se non sei stata brava lo stesso!!!


hanno ragione! è un piatto della tradizione che prevede alcuni precisi descrittori :wink: mi è piaciuto molto il sapore che da alle carni arrostite con la grande quantità di salvia prevista ed ho cercato di riprodurre qualcosa di analogo, con i mezzi che avevo. Comunque sono soddisfatta del risultato ed è piaciuto anche ai commensali :-P o :p: So che non posso chiamarlo "spiedo bresciano" :hi
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda ZeroVisibility » 26 gen 2015, 11:52

Rossella ha scritto:I puristi si scandalizzeranno......


Se era riferito al mio intervento, preciso che lo stesso voleva essere piu' che altro un gioco basato "sul doppio senso" :mrgreen: invece che qualcosa legato alla mancanza dei passeracei nel bel piatto cucinato da Silvana...
Peraltro, qui in Lombardia c'e' un piatto a base polenta che fa proprio il verso al piu' noto Spiedo Bresciano .
Si chiama "Polenta con gli uccelli scappati" dove, al posto dei volatili, si usa proprio della carne di maiale e di vitello e anche qualche fegatello avvolta nella pancetta e infilata in piccoli spiedini , alternandola ad abbondante salvia e cucinata poi nel burro fino a renderla ben croccante. :cool:
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda Rossella » 26 gen 2015, 14:10

ZeroVisibility ha scritto:
Rossella ha scritto:I puristi si scandalizzeranno......


Se era riferito al mio intervento, preciso che lo stesso voleva essere piu' che altro un gioco basato "sul doppio senso" :mrgreen: invece che qualcosa legato alla mancanza dei passeracei nel bel piatto cucinato da Silvana...
Peraltro, qui in Lombardia c'e' un piatto a base polenta che fa proprio il verso al piu' noto Spiedo Bresciano .
Si chiama "Polenta con gli uccelli scappati" dove, al posto dei volatili, si usa proprio della carne di maiale e di vitello e anche qualche fegatello avvolta nella pancetta e infilata in piccoli spiedini , alternandola ad abbondante salvia e cucinata poi nel burro fino a renderla ben croccante. :cool:

Anche se conosco e condivido l'attenzione che hai per la tradizione, quindi purista come me, :cool: il mio intervento non era rivolto a te, : Chessygrin : ad ogni modo, è servito sia pure involontariamente, ha colmare una mia lacuna! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 26 gen 2015, 15:28

ZeroVisibility ha scritto: Peraltro, qui in Lombardia c'e' un piatto a base polenta che fa proprio il verso al piu' noto Spiedo Bresciano .
Si chiama "Polenta con gli uccelli scappati"


Non lo sapevo! carina questa cosa, fa il paro con la nostra "pasta con le sarde...a mare" stessi ingredienti ma mancano le sarde.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda TeresaV » 26 gen 2015, 16:21

Bel lavoro, Silvana! Anche se non è uno speido bresciano doc, ha un ottimo aspetto!! : Thumbup :

Anche a me piace la polenta e ogni tanto la preparo, devo ammettere peró che ho cominciato ad apprezzarla davvero solo dopo averla mangiata ben cucinata in Nord Italia.
Spesso infatti al sud non piace anche perchè non conoscendo bene la materia prima, non si fa differenza tra una farina e l'altra e si acquista la polenta istantanea. Anche a Roma, per esempio, dove polenta con spunature e salsicce è un piatto cucinato di frequente nei giorni freddi d'inverno, la polenta è identificata con l'stantanea .....
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1348
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda ZeroVisibility » 26 gen 2015, 17:25

TeresaV ha scritto:Bel lavoro, Silvana! Anche se non è uno speido bresciano doc, ha un ottimo aspetto!! : Thumbup :

Anche a me piace la polenta e ogni tanto la preparo, devo ammettere peró che ho cominciato ad apprezzarla davvero solo dopo averla mangiata ben cucinata in Nord Italia.
Spesso infatti al sud non piace anche perchè non conoscendo bene la materia prima, non si fa differenza tra una farina e l'altra e si acquista la polenta istantanea. Anche a Roma, per esempio, dove polenta con spunature e salsicce è un piatto cucinato di frequente nei giorni freddi d'inverno, la polenta è identificata con l'stantanea .....


Beh.. a dispetto dell'essere "puristi", vi diro' che esiste un metodo molto facile per fare una polenta come quella girata nel paiolo per oltre un'ora in non piu' di 20 minuti e senza fatica.
Il tutto con l'ausilio della pentola a pressione.
Basta usare l'accortezza di controllare bene le proporzioni acqua/farina e la temperatura di cottura, e tutto diventa facile e banale.
Utilizzate un buona farina "bramata" . La troverete macinata piuttosto grossa. Portate ad ebolizione in pentola a pressione tanta acqua salata nella misura di 3,5/4 volte il peso della farina. Tanto per fare i precisini : Se fate 500 gr di farina usate da 1,75 fino a 2 litri di acqua. Ovviamente se userete la quantita' massima vi troverete un prodotto finale piu' morbido e al contrario se userete la quantita' minima uno un po' piu' sodo...
Comunque...Portate ad ebollizione l'acqua salata e versatevi la farina abbastanza velocemente, girandola con una frusta , eliminando i grumi , e fino a quando la stessa comincia a fare grosse bolle nell'acqua. Coperchiate, e abbassate un poco la fiamma fino al fischio. A questo punto, portate la fiamma al minimo per 20 minuti e il gioco e' fatto.
Se sentite in cucina un po' di odore di tostatura vuol dire che dovete abbassare ulteriormente il calore...altrimenti portate a termine la cottura cosi'.
Una volta tolta la polenta e messa sul tagliere, riempite la pentola di acqua lasciandovela per qualche ora. Cosi' facendo, riuscirete a togliere facilmente quel po' di crosta di polenta che inevitabilmente si sara' attaccata al fondo della pentola e sara' quindi facilissimo anche pulire il recipiente di cottura...
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda Rossella » 27 gen 2015, 5:50

Beh.. a dispetto dell'essere "puristi", vi diro' che esiste un metodo molto facile per fare una polenta come quella girata nel paiolo per oltre un'ora in non piu' di 20 minuti e senza fatica.
Il tutto con l'ausilio della pentola a pressione.

Sarò sincera, non ho mai amato la polenta, ma probabilmente è come dice Teresa, non ho potuto apprezzarla davvero perchè mai provata da chi la prepara secondo i canoni previsti. Qualche sera fa eravamo a cena casa di amici ( la moglie è Milanese), dove il piatto principe è stata la polenta, una è stata servita con una zuppa di funghi misti ,porcini ecc.ecc., :-P o :p: un'altra pasticciata con il gorgonzola al forno, la mia preferita. :-P o :p:
Forse con questo metodo potrei provarci? Insomma, vedrò di trovare una buona farina "bramata"piuttosto grossa!
Mi auguro che non mi costi una pentola a pressione da buttare nella spazzatura, se cosi fosse, sappi che ti riterrò responsabile ! : Chessygrin :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: la polenta -PULENTA

Messaggioda anavlis » 10 gen 2016, 19:32

Ho 500 gr di polenta taragna, pare sia più indicata con i formaggi, e vorrei cucinarla.
Consigli:
Quali formaggi usare? Il burro quando si aggiunge? posso accompagnare anche con funghi?

Ho dimenticato a Salò la polenta che avevo acquistato a Storo, me la porterà Federica il 21 di questo mese :hi

Qunto mi piace la polenta! :-P o :p:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10426
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

PrecedenteProssimo

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee