Pizza al trancio - Renato Bosco

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Luciana_D » 17 feb 2015, 11:31

: Thumbup :


IMPASTO PER PIZZE AL TRANCIO
(altina tipo focaccia)
di Renato Bosco da "I grandi maestri della pizza"
LIEVITAZIONE: 4/6ore

Ingredienti:
500gr di farina Petra 5
200 gr di acqua
50 gr di latte fresco
15gr di olio evo
10gr di sale
15gr di lievito di birra(oppure 150 gr di lievito madre)

Mettiamo la farina in una scodella che sia abbastanza spaziosa per permettere di lavorare tutti gli ingredienti.
Aggiungiamo nella ciotola il lievito
sbriciolato, e mescoliamo bene con la farina.
Versiamo l'acqua e il latte. Se utilizziamo il lievito madre possiamo aggiungere 100 gr di latte in più
riducendo l'acqua della stessa quantità: contribuirà a ridurre la tipica acidità del lievito madre.
Cominciamo ad amalgamare gli ingredienti con le mani e continuiamo ad impastare fino ad ottenere un
composto più consistente.
Ora versiamo a filo l'olio evo. Lavoriamo l'impasto assicurandoci che l'olio venga assorbito completamente.
Introduciamo anche il sale e impastiamo energicamente.
Quando l'impasto è bello liscio e omogeneo lo trasferiamo su un piano di lavoro. Ancora una rapida e intensa
lavorazione e l'impasto è pronto per riposare.
Riponiamo l'impasto in un recipiente aperto e lasciamolo riposare per 20
minuti.
Dividiamo l'impasto in 2 panetti, stendiamoli in teglia e lasciamo lievitare per 4-6 ore.

Consiglio di Renato:
Per ingentilire il contributo di acidità che naturalmente comporta l'introduzione del lievito madre, consiglio
due metodi:
il primo consiste nell'aggiungere un cucchiaino di bicarbonato all'interno dell'impasto della
pizza.
Il secondo prevede di sostituire metà dose di acqua con la stessa quantità di latte. In questo caso le
dosi diventerebbero: 100 gr di acqua e 150 gr di latte.
Vi consiglio di provare entrambe le varianti e scegliere poi quella che preferite.

Info raccolte:
Precottura in bianco o con pomodoro a 200-220 ° x 15 minuti, poi si farcisce e si riscalda a 200° per 5 minuti circa..

Immagine
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 17 feb 2015, 18:49

Non ricordo più da quanto tempo non leggo un'impasto fatto a mano, quasi non fosse più di moda, ci vado a nozze, stupendo!!!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda anavlis » 18 feb 2015, 10:17

ma perchè mettere latte nell'impasto della pizza? per dare un effetto briosciato? :cool: e poi non trovate che ci sia davvero troppo ldb?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 18 feb 2015, 10:49

anavlis ha scritto:ma perchè mettere latte nell'impasto della pizza? per dare un effetto briosciato? :cool: e poi non trovate che ci sia davvero troppo ldb?

si mi sembrano troppi, ed a lui a dire il vero che vorrei porre questa domanda.
Il latte credo che serva a conferire una maggiore sofficità, ma anche a "ridurre la tipica acidità del lievito madre ove si utilizzasse".
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda CETTY » 18 feb 2015, 12:58

Rossella ha scritto:
anavlis ha scritto:ma perchè mettere latte nell'impasto della pizza? per dare un effetto briosciato? :cool: e poi non trovate che ci sia davvero troppo ldb?

si mi sembrano troppi, ed a lui a dire il vero che vorrei porre questa domanda.
Il latte credo che serva a conferire una maggiore sofficità, ma anche a "ridurre la tipica acidità del lievito madre ove si utilizzasse".


anch'io come Rossella ho pensato che il latte possa dare più sofficità all'impasto
CETTY
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 21 nov 2012, 7:48

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda rosanna » 18 feb 2015, 13:15

Luciana sei sicura che la farina consigliata è la petra 5 ? leggo sol sito che la farina petra 5 è una farina debole adatta a biscotti, pasta frolla, pandispagna Sarebbe più adatta la petra 3 o la special .
La faccio per stasera. La special dice 5-6 ore di lievitazione .
Grazie !

A proposito della mia curiosità, le ricette che mi piacciono le metto subito in lavorazione perché altrimenti ...me ne dimentico :ahaha:


Luciana l'impasto e molto duro, certo che dipende dalla farina....la Petra assorbe molti liquidi e la special Quaglia ..pure . Ho aggiunto tre cucchiai di acqua , perché non riesco a lavorarla . Va bene ?

Immagine
Ultima modifica di rosanna il 18 feb 2015, 13:51, modificato 2 volte in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 18 feb 2015, 13:45

rosanna ha scritto:Luciana sei sicura che la farina consigliata è la petra 5. leggo sol sito che la farina petra 5 è una farina debole adatta a biscotti, pasta frolla, pandispagna Sarebbe più adatta la petra 3 o la special .
La faccio per stasera. La special dice 5-6 ore di lievitazione .
Grazie !

A proposito della mia curiosità, le ricette che mi piacciono le metto subito in lavorazione perché altrimenti ...me ne dimentico :ahaha:

Ho fatto anch'io le stesse considerazioni, mi hai anticipata, stavo per provarla per stasera con la caputo rossa, poi Giulio ha portato del pesce per stasera, : Chessygrin : è solo rimandata!
In compenso per non restare con le mani in mano, ho impastato la frolla Dei tuoi pasticciotti : :-P o :p:
pasticciotti-crema-amarene-t19146-40.html#p251152
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda rosanna » 18 feb 2015, 14:21

Ci vuole penso una farina debole e forse anche un po' di liquidi in più !103gif ! Altrimenti è una vera "Petra"

Luciana help !

Alla fine della lavorazione è così

Immagine
Ultima modifica di rosanna il 18 feb 2015, 14:38, modificato 1 volta in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 18 feb 2015, 14:28

rosanna ha scritto:Luciana sei sicura che la farina consigliata è la petra 5 ? leggo sol sito che la farina petra 5 è una farina debole adatta a biscotti, pasta frolla, pandispagna Sarebbe più adatta la petra 3 o la special .
La faccio per stasera. La special dice 5-6 ore di lievitazione .
Grazie !

A proposito della mia curiosità, le ricette che mi piacciono le metto subito in lavorazione perché altrimenti ...me ne dimentico :ahaha:


Luciana l'impasto e molto duro, certo che dipende dalla farina....la Petra assorbe molti liquidi e la special Quaglia ..pure . Ho aggiunto tre cucchiai di acqua , perché non riesco a lavorarla . Va bene ?

]

Che fàrina hai usato, per la Petra 5 per la quantità di liquidi previsti dovrebbero bastare. :|?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda anavlis » 18 feb 2015, 14:29

pensando alla petra (non conosco la 5) che assorbe bene i liquidi, a occhio il 50% di liquidi rispetto alla farina mi sembravano pochini :|?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 18 feb 2015, 14:33

anavlis ha scritto:pensando alla petra (non conosco la 5) che assorbe bene i liquidi, a occhio il 50% di liquidi rispetto alla farina mi sembravano pochini :|?

L petra5 è una farina debole,,250 di liquidi più 15 gr di olio dovrebbero bastare, probabilmente l
Mi sbaglierò, ma Gli impasti per pizza a cui siamo abituati sono decisamente molto più idratati, per quello non ci ritroviamo.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda rosanna » 18 feb 2015, 14:40

Infatti, sarà una pizza al taglio .diversa. Vediamo che succede
Ultima modifica di rosanna il 18 feb 2015, 14:43, modificato 1 volta in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Rossella » 18 feb 2015, 14:43

rosanna ha scritto:Infatti :|?

Aggiungi acqua fino ad assorbimento!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda anavlis » 18 feb 2015, 15:27

Luciana, l'hai già realizzata questa ricetta :|?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Luciana_D » 18 feb 2015, 15:58

Ragazze ,vedo solo adesso :lol: Pardon !!
La ricetta non l'ho provata ma proviene dal club FB di Bosco dove lui e' presente e qualcuno ha ricopiato la sua ricetta pubblicata sulla rivista nominata dopo il titolo.

Anzitutto credo Bosco consideri la consistenza della pizza a trancio diversa da quella che solitamente si vende a Roma o quelle alle quali siamo abituate noi.
Ossia,lui le fa sofficiose (visto in tv).Che Rosanna sia partita con una farina per pizza credo sia stato un errore :confused:
Ogni tanto e' il caso di seguire alla lettera e,se mai,aggiustare il tiro la volta successiva.

La pizza al piatto si idrata al 65% (pizzettaio docet)
In teglia Bonci arriva a 90% ,ma 80% e' perfettissima.Provata e ve la consiglio(vi passo la procedura : Chessygrin : )

Aspettiamo a vedere cosa succede nel forno di Rosanna ^rodrigo^
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Luciana_D » 18 feb 2015, 16:01

Rossella ha scritto:
anavlis ha scritto:pensando alla petra (non conosco la 5) che assorbe bene i liquidi, a occhio il 50% di liquidi rispetto alla farina mi sembravano pochini :|?

L petra5 è una farina debole,,250 di liquidi più 15 gr di olio dovrebbero bastare, probabilmente l
Mi sbaglierò, ma Gli impasti per pizza a cui siamo abituati sono decisamente molto più idratati, per quello non ci ritroviamo.


Avreste dovuto ragionarci un attimo prima di cambiare farina :wink:
Considerando la breve lievitazione (vedi anche la q di ldb [orripilante] ) la farina debole ci sta tutta.
A questo punto consiglierei a Rosanna una maturazione di 24ore per abbattere il glutine e poi proseguire.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda anavlis » 18 feb 2015, 19:20

Luciana_D ha scritto:Ossia,lui le fa sofficiose (visto in tv).Che Rosanna sia partita con una farina per pizza credo sia stato un errore :confused:
Ogni tanto e' il caso di seguire alla lettera e,se mai,aggiustare il tiro la volta successiva.



la povera Rosanna ha solo avuto il torto di partire a razzo :lol: :lol: :lol:
Per seguirla correttamente si doveva avere la Petra 5 a casa, e non è così scontato :roll: o procurarsela con acquisti on line e spedizione... se Bosco nella ricetta avesse specificato meglio il" tipo di farina" più che il marchio sarebbe stato utile.

A Palermo c'è un bar "famoso" per le sue pizzette pechè sono sofficiose, anche se a me non piacciono, somiglia ad una brioscia condita. la mangi solo per fame! Personalmente preferisco gli impasti ben idratati. Perfetta, sempre per il mio gusto personale, è quella ad alta idratazione di Adriano : Groupwave : e quando faccio la pizza al piatto, rotonda, anch'io idrato molto, e non seguo alcuna particolare ricetta: buona farina, poco lievito, tutta l'acqua che si prende, e lunga lievitazione. Il cucchiaio di olio non glielo faccio mancare : Thumbup :
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda rosanna » 18 feb 2015, 20:16

Il secondo impasto che ho fatto a razzo è fatto con farina debole quaglia (quella che uso per la frolla ) e stasera penso e spero di poterla gustare :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda anavlis » 18 feb 2015, 20:26

rosanna ha scritto:Il secondo impasto che ho fatto a razzo è fatto con farina debole quaglia (quella che uso per la frolla ) e stasera penso e spero di poterla gustare :lol:


Bene! aspetto il tuo giudizio, hai senz'altro una ricca esperienza oltre che la pizza è nel tuo DNA : Chef :
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pizza al trancio - Renato Bosco

Messaggioda Luciana_D » 19 feb 2015, 6:16

Chiaramente ogni "chef" cerca ti tirare l'acqua al suo molino ... "quaglia" :lol:
Se almeno specificassero la W. Aiuterebbe chi non e' in possesso di codesta farina.Io non l'ho :confused:

Facciamo una cosa :D ... quando viene richiesta una farina specifica,online si cerca la scheda per evidenziarne il valore W

Provero' a chiedere spiegazione in FB
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Prossimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee