° Pizza ricresciuta con ricotta

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Pizza ricresciuta con ricotta

Messaggioda Donna » 12 mag 2008, 21:07

Cercavo su internet qualcosa di diverso per finire finalmente la ricotta di pecora..e he eh ehe ne era rimasta ancora un pochino in frigo.....
mi ha incuriosito questa pizza ricresciuta:

400gr di impasto per pane (fatto alle una oggi con 500gr di farina misto manitoba e 0, 280gr di acqua, 10gr di lievito, sale)

ore17:00
pesati 400gr di impasto per pane e aggiunti a
500gr di farina
180gr di ricotta
4 uova
(la ricetta suggeriva anche cannella e limone, io ho preferito ometterli)
Impastato per bene e diviso in due su 2 teglie, coperto e messo a lievitare al caldo

ore20.30
le due teglie si presentavano così
Immagine
Immagine

ore 21:00
infornate a 200gradi circa per 20minuti
Immagine

Tagliata
Immagine

I miei commenti:
non credo che la rifarò...troppo mollicosa, ma forse è la caratteristica di questi impasti con ricotta, è simile anche il pane?
Magari aromatizzato con erbette o pepe o formaggio potrebbe essere una buona base per degli aperitivi. :saluto:
Ultima modifica di Luciana_D il 11 gen 2009, 12:57, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: foto ridimensionate. Misura massima 500 x 500 pixel
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Pizza ricresciuta

Messaggioda cinzia cipri' » 13 mag 2008, 7:05

il pane e' morbido, anzi la parola giusta e' soffice, perche' se ci infili un dito, risale su, ma sbricioloso. La quantita' di ricotta pero' e' decisamente maggiore rispetto a quella usata da te
Donna ha scritto:Cercavo su internet qualcosa di diverso per finire finalmente la ricotta di pecora..e he eh ehe ne era rimasta ancora un pochino in frigo.....
mi ha incuriosito questa pizza ricresciuta:

400gr di impasto per pane (fatto alle una oggi con 500gr di farina misto manitoba e 0, 280gr di acqua, 10gr di lievito, sale)

ore17:00
pesati 400gr di impasto per pane e aggiunti a
500gr di farina
180gr di ricotta
4 uova
(la ricetta suggeriva anche cannella e limone, io ho preferito ometterli)
Impastato per bene e diviso in due su 2 teglie, coperto e messo a lievitare al caldo

ore20.30
le due teglie si presentavano così

ore 21:00
infornate a 200gradi circa per 20minuti

Tagliata

I miei commenti:
non credo che la rifarò...troppo mollicosa, ma forse è la caratteristica di questi impasti con ricotta, è simile anche il pane?
Magari aromatizzato con erbette o pepe o formaggio potrebbe essere una buona base per degli aperitivi. :saluto:
Ultima modifica di Clara il 13 mag 2008, 11:08, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: dal regolamento:....vi chiediamo inoltre di evitare di includere le immagini nei quote
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Pizza ricresciuta

Messaggioda Donna » 13 mag 2008, 10:37

Si, il tremine sbricioloso decsrive bene cio' che ho ottenuto....

allora non faro' neanche il pane alla ricotta, per me il pane deve esser pane e sapere di pane....

scherzi a parte, de gustibus non si commenta, credo che l'influenza maggiore l'abbiano avuta l'aggiunta di uova nell'impasto..chissa' senza..... :|?
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Pizza ricresciuta

Messaggioda Rossella » 13 mag 2008, 12:51

Donna ha scritto:Si, il tremine sbricioloso decsrive bene cio' che ho ottenuto....

allora non faro' neanche il pane alla ricotta, per me il pane deve esser pane e sapere di pane....

scherzi a parte, de gustibus non si commenta, credo che l'influenza maggiore l'abbiano avuta l'aggiunta di uova nell'impasto..chissa' senza..... :|?

donna questo è pane alla ricotta e ti assicuro che è molto buono, sa di pane, per nulla brioscioso ;-))
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pizza ricresciuta

Messaggioda Donna » 13 mag 2008, 13:28

Rossella ha scritto:
Donna ha scritto:Si, il tremine sbricioloso decsrive bene cio' che ho ottenuto....

allora non faro' neanche il pane alla ricotta, per me il pane deve esser pane e sapere di pane....

scherzi a parte, de gustibus non si commenta, credo che l'influenza maggiore l'abbiano avuta l'aggiunta di uova nell'impasto..chissa' senza..... :|?

donna questo è pane alla ricotta e ti assicuro che è molto buono, sa di pane, per nulla brioscioso ;-))


NOn vale |:P ufffaaaaaaaaaa
una non puo' fare gli esperimenti che guarda qua cosa ti ricaccia dal cappello questa qua'! :prrrr: :prrrr: :prrrr:
forse lo provo....
:oops:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Pizza ricresciuta

Messaggioda cinzia cipri' » 13 mag 2008, 13:39

neanche il mio era briochoso :cry:
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo


Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee