Piadina

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Piadina

Messaggioda alessandro » 4 apr 2007, 17:03

Ciao a tutti non mi ricordo più la ricetta per fare le piadine. Io ho lo stampo quello in ghisa dove ne faccio sei alla volta, mi ricordo una volta qualcuno dette la ricetta con annesse foto si tratta di diverso tempo fà che mi può aiutare
Un bacio a tutti quelli che conosco e grazie in anticipo
Alessandro
alessandro
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 13 dic 2006, 19:04
Località: Viareggio

Messaggioda Dida » 4 apr 2007, 17:08

Ale, ma sei proprio tu? Che bello rileggerti!!! Che fine hai fatto? Vai ancora per mare? Un bacione e Buona Pasqua.

Ho questa ricetta ma non so di chi sia, vedi se va bene.

LA PIADA

500 gr farina 0 o 00 è 60 gr strutto 200 gr acqua è 50 gr latte 2 cucchiaini rasi sale è 1 cucchiaino raso bicarbonato.
Impastare e lavorare per 8 è 10 minuti, poi far riposare per circa 30 minuti.
Dividere in 10 porzioni ed arrotondarle. Scaldare gradualmente il testo finchè molto caldo.
Tirare le piadine, appoggiarle sul testo per 10 secondi, girarle e farle cuocere per altri 10 secondi, poi bucarle con la punta di un coltello e farle cuocere per circa 2 minuti per parte.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 17:14

Piadina delle sorelle Simili

500g di farina 0
80g di strutto
230g di acqua
1cucchiaino di sale
1cucchiaino raso di bicarbonato

Impastare velocemente tutti gli ingredienti, fare 5-8 palline e farle riposare 30 minuti.
Con il matterello fare dei dischi non troppo sottili come spessore, infarinarli bene su ambo i lati e metterli , volendo, uno sopra all'altro.
Cuocerli sul testo per piadine pochi minuti per lato.
Come accompagnamento avevo portato dello scquacquerone e della rucola.
nota:

il bicarbonato ha una leggera azione lievitante che entra in funziona con il calore nel momento che metti la piadina sul testo.Il cucchiaino raso su mezzo chilo di farina non serve altro che a rendere la piadina meno "gnucca" e leggermente più sfogliata.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda alessandro » 4 apr 2007, 17:21

Ciao Dida io stà bene sono molto indaffarato con il lavoro in questo momento sono in Brasile a Itabuna (Salvador de Bahia). Per quanto riguarda il mare appena ho un pò di tempo vado sia qui a Viareggio che in brasile. Vorrei farti vedere delle foto ma non mi ricordo più come si fà specialmente dell'ultima uscita ha l'Elba con un 16 metri dove sono stati 3 giorni con un vento bellissimo si volava. Spero di aver un pò più di tempo per poter seguire il forum.
Ti ringrazio per la ricetta. Ha mi scordavo io sono il 13/14/15 di aprile a porto azzurro a fare immersioni se sei la ci possiamo vedere ciao un bacione
alessandro
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 13 dic 2006, 19:04
Località: Viareggio

Messaggioda Danidanidani » 4 apr 2007, 17:38

Questa è la ricetta di casa mia, me l'ha insegnata la signora che viene a lavorare da me.Qui nel Montefeltro, proprio ai confini con la Romagna, sono in molte a prepararla così

1 kg di farina 0
250 gr di strutto
mezzo litro di latte
sale
pepe
1 pizzico di bicarbonato

Dopo aver impastato dividi in 12 pezzi (tante ne vengono con questa dose) e stendi la pasta col matterello.Si cuoce preferibilmente sul testo di terracotta, ma va bene anche quello di ghisa e va bene pure una padella antiaderente col fondo molto pesante (io ne ho una che uso esclusivamente per le piadine).La cottura pochi secondi per parte, bucherellando con una forchetta, poichè tende a fare bolle.Va girata tre o quattro volte.

Mi domando che attrezzo hai per cuocere la piadina (sei alla volta hai detto), dato che una piadina ha un diametro di circa 25 cm, se non di più...Ciao :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda ChiaraS » 4 apr 2007, 17:46

Ciao Alessandro,
non è che per caso vuoi fare le tigelle, avendo uno stampo in ghisa in cui ne fai 6 alla volta?

Questa ricetta è quella che uso normalmente: è di Giorgia Mangiapepe dal forum di CI. Ci sono due versioni con panna e senza.
TIGELLE DI GIORGIA
1 kg di farina (ho fatto metà 0 e metà 00)
2 pacchetti di panna da cucina UHT
250 g circa di acqua tiepida
50 g di lievito di birra (2 cubetti)
20 g di sale
1 pizzico di zucchero
Sciogliere il lievito con una parte di acqua in un bicchiere, metterci il pizzico di zucchero
Fare la fontana con la farina, al centro mettere la panna, il lievito, l'acqua restante, distribuire il sale sulla corona di farina. Impastare fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea, mettere in una grossa ciotola, coprire con la pellicola e far lievitare fino quasi al raddoppio. Stendere la pasta con il mattarello sul tagliere fino ad uno spessore di circa 5 mm, tagliare con un bicchiere tanti dischetti, poi partendo dal primo tagliato cuocere nella tigelliera.
Rilavorare un po' i ritagli, dargli una forma a palla, farli riposare una decina di minuti, tirarli di nuovo con il mattarello e fare i dischetti, continuare così fino ad esaurimento della pasta!


TIGELLE
1 kg di farina
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di strutto(o di olio d'oliva)
sale
latte e acqua sufficienti per un impasto morbido

Sciogliere il lievito in un bicchiere di latte caldo, aggiungere lo strutto e mescolare accuratamente, versare nella fontana di farina ed impastare, aggiungendo altro latte o acqua fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Far lievitare coperto da un canovaccio per circa 2 ore, quindi tirare la pasta ad uno spessore di 1 cm. Ricavare dei dischi della dimensione degli spazi della tigelliera.
Pre-riscaldare la tigelliera per 5 minuti, sistemarvi dentro le tigelle e cuocerle per 6-7 minuti a fuoco non troppo forte, girandole un paio di volte.

Ciao e benritrovato.
Chiara
"The only real prison is fear, and the only real
freedom is freedom from fear."

Aung San Suu Kyi

Immagine
Avatar utente
ChiaraS
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 27 nov 2006, 9:40
Località: Milano

Messaggioda luvi » 4 apr 2007, 20:31

:D
questa è quella che ho perfezionato io:
Ingredienti:

500 gr farina
90 gr strutto
100 gr latte
100 gr acqua
1/2 cucchiaino di bicarbonato
ah per cuocere uso una padella da crepes, antiaderente con fornelloa tutto gas.."a temperatura inferno" come dico io ;)


fotina di rito :D

Immagine
luvi
 

Messaggioda Dida » 5 apr 2007, 7:36

Ciao Ale, purtroppo non sarà in mare in quelle date ma in partenza per la Cina dove starà sino ad inizio maggio. Ci sentiamo più in lì
Un bacione.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda alessandro » 5 apr 2007, 9:36

ChiaraS ha scritto:Ciao Alessandro,
non e' che per caso vuoi fare le tigelle, avendo uno stampo in ghisa in cui ne fai 6 alla volta?


Ciao e benritrovato.
Chiara


Chiara hai pienamente ragione io voglio fare le tigelle mi sono confuso grazie e scusatemi per l'errore fatto un grazie a tutti voi e una buona Pasqua a tutti
alessandro
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 13 dic 2006, 19:04
Località: Viareggio

Messaggioda Frabattista » 7 apr 2007, 18:13

....Se vuoi, puoi ripiegarla e riempirla con impasti di erbette e ricotta e pecorino, patate e zucca schiacciate e insaporite con formaggi, o altro a tuo piacere: io li chiamo "guscioni" , ma quasi ovunque in Romagna si chiamano crescioni; quando sono cotti, se vuoi esagerare, strisciaci su un po' di cotica di prosciutto!!....


ecco i miei guscioni!! o crescioni o come caspita si chiamano!!! insomma piada ripiegata e farcita.
Nei 2 modi piu' tradizionali possibili: secondo la ricetta della mia bisnonna:

I ripieno- erbette giovani da taglio, scottate, strizzate tritate grossolanamente, un poco di pancetta tritata fine, aglio e ricotta, pecorino e, se garba, un po' di pepe.

II ripeno- zucca cotta al forno non troppo dolce, patate lesse, un poco di pancetta tritata fine, aglio, e, se garba, pepe

L'occasione e' data da una zucca poco dolce, inadatta per i cappellaccci, e una ricotta meravigliosamente buona e freschissima: io ho sempre preferito quella ovina, ma ne ho assaggiato di bufala fatta in giornata e ho pensato subito ai guscioni.

Alcune precisazioni: io rosolo la pancetta, ma evito di soffriggere l'aglio e questa e' la base per entrambi i ripieni.
Metto sempre piu' di zucca che patate e con questo ripieno non uso formaggio, mentre con le erbette e ricotta eventualmente il pecorino, ma per questa voltal'ho omesso: non ho voluto coprire il sapore di questa ricotta.


Immagine

Immagine
Ultima modifica di Frabattista il 28 ago 2007, 20:56, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda luvi » 7 apr 2007, 18:20

:D
una poesia sulla piadina...:)
luvi
 

Messaggioda Frabattista » 7 apr 2007, 18:57

In effetti Alessandro chiede le tigelle ma è così semplice fare la piada che magari gli viene voglia di farla!!! :D

certamente cara Luvi mi commuovo un pochetto a parlare di piada! Eppoi è un cibo molto conviviale: un pranzo con tanti a tavola, a base di piada e companatico riesco sempre ad approntarlo. Si chiacchera, si gira su e già tra la cucina, dove io o volonterosi che mi danno il cambio cuociamo la piada, e la tavola imbandita con varietà di cibi semplici.
Tavola che potrebbe essere semplicemente un buffet all'aperto con la bella stagione, e sempre si peripla tra fornello e desco con un bel bicchiere di sangiovese : guarda che, quando preparo la piada per gli amici, questa mi viene rubata dal testo e mangiata a scottadito nel modo più informale possibile!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Frabattista » 20 mag 2007, 15:52

Era un po' che non si facevano piadine in casa e oggi a grande richiesta:
piada con salumi, formaggi e verdure crude e cotte, salse.

1 kg farina
80 gr strutto
90 gr olio extravergine
acqua e sale qb. , 1 pizzico di dose

l'ho tirata sottile come mia abitudine, ho aspettato che il testo fosse ben caldo, l'ho punzecchiata dove gonfiava, l'ho girata spesso e, tolta dal testo, l'ho messa verticale per impedire che il caldo e l'umido la facessero rinvenire, l'abbiamo consumata rovente.


Immagine
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine

continua....
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Frabattista » 20 mag 2007, 15:59

Tante verdure con la mia piada: pomodori, lattuga, peperoni spellati, cipolle grigliate, peperonata e zazichi pochi i salumi: porchetta e salame all'aglio ferrarese, pecorino dolce e stracchino come formaggi. (lo squaccherone comprato venerdi'non ha resistito in frigo piu' di 24 ore)

Immagine
ImmagineImmagine

a spicchi io l'ho mangiata con porchetta e melanzane
Immagine
pomodori e zazichi
Immagine
pecorino, cipolla e insalata
Immagine
porchetta e peperonata
Immagine

Certo mi sono data da fare per recuperare le calorie spese ieri a fare una gran camminata per le valli di Comacchio e Volano!!! :roll:
....anche gli altri pero' non hanno scherzato....

Ciao a tutti!!!!!!!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Danidanidani » 20 mag 2007, 17:57

Che buona la piadina! Bellissima e :-P o :p :-P o :p :-P o :p :-P o :p :-P o :p :-P o :p !!!!!!
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Rossella » 20 mag 2007, 18:49

ebbene si, mi hai fatto venire voglia di piadina, con tutto quel ben di dio che gli hai messo accanto :lol:
brava Fra, belle foto :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Frabattista » 20 mag 2007, 20:51

in casa mia la piada mi fa gioco: preparo in anticipo verdure e contorni che, se mi rimangono, vengono buoni il giorno dopo.
In realtà il tutto è molto veloce da preparare sicchè, come oggi, sono stata a bighellonare metà mattina in piazza e a comprare alcuni prodotti esposti ad una delle tante manifestazioni di promozione dei prodotti agro-alimentari della nostra provincia.
..... eppoi mi piace rimescolare un po' le cose.... (piada zazichi e pomodori non è tanto romagnolo.... :D )

a riciao!!!!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Frabattista » 29 ago 2007, 10:29

frabattista ha scritto:
....Se vuoi, puoi ripiegarla e riempirla con impasti di erbette e ricotta e pecorino, patate e zucca schiacciate e insaporite con formaggi, o altro a tuo piacere: io li chiamo "guscioni" , ma quasi ovunque in Romagna si chiamano crescioni; quando sono cotti, se vuoi esagerare, strisciaci su un po' di cotica di prosciutto!!....


ecco i miei guscioni!! o crescioni o come caspita si chiamano!!! insomma piada ripiegata e farcita.
Nei 2 modi piu' tradizionali possibili: secondo la ricetta della mia bisnonna:

I ripieno- erbette giovani da taglio, scottate, strizzate tritate grossolanamente, un poco di pancetta tritata fine, aglio e ricotta, pecorino e, se garba, un po' di pepe.

II ripeno- zucca cotta al forno non troppo dolce, patate lesse, un poco di pancetta tritata fine, aglio, e, se garba, pepe

L'occasione e'data da una zucca poco dolce, inadatta per i cappellaccci, e una ricotta meravigliosamente buona e freschissima: io ho sempre preferito quella ovina, ma ne ho assaggiato di bufala fatta in giornata e ho pensato subito ai guscioni.

Alcune precisazioni: io rosolo la pancetta, ma evito di soffriggere l'aglio e questa e' la base per entrambi i ripieni.
Metto sempre piu' di zucca che patate e con questo ripieno non uso formaggio, mentre con le erbette e ricotta eventualmente il pecorino, ma per questa voltal'ho omesso: non ho voluto coprire il sapore di questa ricotta.


Immagine

Immagine

Ho fatto un pasticcio e mi scuso: volevo riportare una frase di 1 mio messaggio pella pagina precedente e postare questo aggiornamento invece ho cancellato il vecchio messaggio.
Descrivevo la piada secondo casa mia e la tradizione che rappresenta nella mia famiglia infine vi ripotavo le dosi.
quindi ora rimetto qui il dosaggio della piada
1 kg di farina 00
70/80 gr di strutto
80/90 gr di olio evo
acqua quanto basta ad un impasto abbastanza solido
un pizzico (meno di 1 cucchiaino da caffe') di bicarbonato
oppure si puo' comperare in Romagna la dose da piada e ne va messa un po' di piu'
(io la compro a Sarsina negli alimentari)
Effettuo la cottura sul testo di terracotta ma va bene anche quello di ghisa o una padella antiaderente per crepes.
ciao a tutti!
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda ila » 29 ago 2007, 10:36

Ma mi avete letto nel pensiero??? Domani sera se tutto rimane confermato abbiamo la serata toscana qui da noi, invitiamo degli amici e facciamo cose Toscane e emiliane visto che sono previste crescentine (o tigelle o come le volete chiamare...), piadine, focaccine, pan molle etc...
Mamma mia che voglia di piadinaa..... :roll: :wink:
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda cilantro » 29 ago 2007, 12:14

Fra scusa i tuoi crescioni li cuoci sempre sul testo?
E non li punzecchi immagino o forse si?
Grazie :P .
Cilantro
cilantro
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 8 apr 2007, 16:12
Località: Napoli

Prossimo

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DotBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee