° Piadina romagnola

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Piadina romagnola

Messaggioda Sandra » 17 giu 2008, 20:36

Ha ricominciato a piovere dovevo consolarmi quindi:

Immagine

ImmagineImmagine

Sono facili ed ottime, nulla a che vedere con quelle del commercio gia' pronte!!


PIADINA (Giorgia Mangiapepe)
1kg di farina 0
150 gr di strutto
30 gr di sale
1 bustina di lievito chimico per torte salate
1 cucchiaio di miele
250 gr di latte (tiepido)
200gr di acqua (tiepida)
Impastare tutti gli ingredienti, ma non troppo a lungo, far riposare 30 minuti, fare delle palline da 150 gr e tirarle tonde alte 3-4 mm e cuocerle sul testo o padella calda da ambo le parti forandole con la forchetta.

Nel suo blog troverete i dettagli ed altre indicazioni : Pennelli e mattarelli
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Clara » 17 giu 2008, 20:50

Che buone le piadine Sandra :-P<^
questa me la salvo e la provo al più presto.
Ma se ne vengono tante si possono conservare in qualche modo?
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6382
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Sandra » 17 giu 2008, 21:01

Fatto meta' dose, me ne sono venute 5, due mangiate, le altre cotte ma messe ancora calde in un piatto con la pellicola, serviranno domani scaldate un attimo in padella. :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Rossella » 17 giu 2008, 21:45

mi hai fatto tornare fame :lol: :lol: :lol:
di Giorgia conosco le tigelle... OTTIME, queste le proverò!!!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Donna » 18 giu 2008, 6:52

Allora vi racconto un aneddoto riferito ad una mia ex collega di lavoro (originaria di Rimini...)
Eravamo borsiste e squattrinate presso un Centro di Ricerca di Medicina e vivevamo nel residence fornito ai borsisti....
non era raro incontrarsi tutte le sere nell'appartamentino di uno o dell'altro. Quando ci invitava pero' la Maria Teresa erano dolori..... :thud: diceva: "Allora ragasse, ma stasssera factcio le piadiiineee" quindi voi portate il condimento! Te compra lo squaqquerone, te compra il prosiutto, te compra la lonza etc etc :ahaha: :ahaha:
Avesse mai offerto qualcosa dall'inizio alla fine!!! |^.^|
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3324
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Piadina romagnola

Messaggioda PierCarla » 18 giu 2008, 8:24

Cavoli! Mi manca lo strutto, altrimenti le facevo subito! Rimando a stasera visto che non serve una lievitazione lunga.
Donna, mi fai schiattare dal ridere! :ahaha:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Mariella Ciurleo » 18 giu 2008, 9:41

PierCarla ha scritto: Rimando a stasera visto che non serve una lievitazione lunga.


Per la precisione si tratta di riposo dell'impasto e non di lievitazione, visto che si utilizza di lievito chimico e NON lievito di birra (per cui sarebbe da spostare dal Mulino"...)

Scusate la "maestrinità" :oops:

Un bacio *smk*
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda stroliga » 18 giu 2008, 10:13

......per fortuna non ho più latte in casa altrimenti mi mettevo all'istante a farle ;-))
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Sandra » 18 giu 2008, 12:21

Mariella Ciurleo ha scritto:
PierCarla ha scritto: Rimando a stasera visto che non serve una lievitazione lunga.


Per la precisione si tratta di riposo dell'impasto e non di lievitazione, visto che si utilizza di lievito chimico e NON lievito di birra (per cui sarebbe da spostare dal Mulino"...)

Scusate la "maestrinità" :oops:

Un bacio *smk*


Dimmi Mariella dove lo metteresti?
Non lieviteranno a lungo ma lievitano ed anche se chimico sempre lievito é :D Ma la stanza si chiama:Chi va al mulino.....si infarina, devi darmi atto che la farina c'é nella ricetta :D :wink:
Attendo un consiglio :wink: Grazie
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Mariella Ciurleo » 18 giu 2008, 15:15

Sandra ha scritto:
Dimmi Mariella dove lo metteresti?
Non lieviteranno a lungo ma lievitano ed anche se chimico sempre lievito é :D Ma la stanza si chiama:Chi va al mulino.....si infarina, devi darmi atto che la farina c'é nella ricetta :D :wink:
Attendo un consiglio :wink: Grazie


Scusa, :-$ o :$ io avevo capito che qui andassero le preparazioni col lievito di birra, mentre queste le vedevo più in "Padella", come i cakes o i muffin salati, ad esempio.
Ma mica ne faccio una questione di stato, ci mancherebbe.
Poi, le piadine di Giorgia stanno bene dappertutto... :-P<^

Un bacio *smk*
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Roby » 20 giu 2008, 15:01

Clara ha scritto:Che buone le piadine Sandra :-P<^
questa me la salvo e la provo al più presto.
Ma se ne vengono tante si possono conservare in qualche modo?


Le piadine le puoi congelare tranquillamente. Quando le vuoi usare le metti qualche minuto nel forno caldo e sono buone come appena fatte, purchè mangiate calde. Se le consumi il giorno dopo, va bene anche il frigorifero. Personalmente faccio le palline prima del riposo. ( i miei suoceri avevano una rivendita di piadina romagnola ;-)) ;-)) )
:saluto: Roby
"Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati"
"Dove andiamo?"
"Non lo so, ma dobbiamo andare"
-Jack Kerouak-
Avatar utente
Roby
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 25 mar 2008, 16:18
Località: Ravenna

Re: Piadina romagnola

Messaggioda mimmy » 30 giu 2008, 18:03

Le ho fatte e sono davvero squisite!
Ho però una domanda: non avendo lo strutto ho usato l'olio ed il sapore era ok, ma non sono riuscita a piegarle per riempirle, erano troppo croccanti che proprio un difetto non è....)
Secondo voi dipende dal cambio strutto/olio?
Grazie
Avatar utente
mimmy
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 17 lug 2007, 16:51

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Roby » 2 lug 2008, 9:13

mimmy ha scritto:Le ho fatte e sono davvero squisite!
Ho però una domanda: non avendo lo strutto ho usato l'olio ed il sapore era ok, ma non sono riuscita a piegarle per riempirle, erano troppo croccanti che proprio un difetto non è....)
Secondo voi dipende dal cambio strutto/olio?
Grazie


Sicuramente. Aumentando la dose dello strutto aumenta la morbidezza e la piadina si manterrà più buona anche per il giorno dopo. Alcune volte l'ho preparata anch'io con l'olio per mia figlia che, per motivi di salute, deve limitare il più possibile i grassi e a parte il problema che hai rilevato tu ( e il fatto che il giorno dopo era immangiabile...) il gusto non era poi così male come credevo.
:saluto: Roby
"Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati"
"Dove andiamo?"
"Non lo so, ma dobbiamo andare"
-Jack Kerouak-
Avatar utente
Roby
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 25 mar 2008, 16:18
Località: Ravenna

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Sandra » 2 lug 2008, 22:07

mimmy ha scritto:Le ho fatte e sono davvero squisite!
Ho però una domanda: non avendo lo strutto ho usato l'olio ed il sapore era ok, ma non sono riuscita a piegarle per riempirle, erano troppo croccanti che proprio un difetto non è....)
Secondo voi dipende dal cambio strutto/olio?
Grazie



Non le avrai forse cotte troppo?Si devono veramente cuocere nella padella molto calda , pochi minuti per parte :D Prova anche questo :wink:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Piadina romagnola

Messaggioda mimmy » 3 lug 2008, 17:14

Grazie mille!
Sinceramente credo che la colpa sia più dello scambio strutto/olio perchè la cottura sembrava giusta, come nella foto alcune parti erano più scure dove l'impasto era più sottile perchè aveva "fatto la bolla"
Mi è piaciuta l'idea di fare le porzioni prima perchè ho notato che con queste temperature le ultime mi lievitavano in mano.
Di nuovo grazie *smk*
Avatar utente
mimmy
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 17 lug 2007, 16:51

Re: Piadina romagnola

Messaggioda PierCarla » 7 lug 2008, 9:45

Le ho fatte, diciamo almeno una decina di volte ormai! Sono favolose!
Complimenti all'autrice della ricetta.
Ho anche tenuto alcune palline avvolte nella pellicola in frigorifero fino al giorno dopo e le figlie se le sono tirate e cotte assicurandomi che erano buonissime. Praticamente la dose intera sparisce in 2 giorni!
Ormai il ken se le impasta da solo! :mrgreen:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: Piadina romagnola

Messaggioda Frabattista » 9 lug 2008, 10:06

per mimmy:
guarda che ormai io sono anni che pratico questo scambio....
e metto indifferentemente lievito chimico che compro in Romagna o semplice bicarbonato, ma che uso con maggiore parsimonia!
la friabilità usando i 2 grassi diversi cambia, ma ho notato che sono più secche e friabili con il lievito chimico e più morbide con il bicarbonato...
insomma sono tanti i fattori che concorrono...
ad esempio le mie piade sono poco grasse, quindi le sfoglio sottili e la cottura è veloce, se uso il testo ti terracotta le prime sono cotte meno bene, poi la cottura diventa perfetta ... in alternativa uso la piastra di alluminio antiaderente per crepes devo tenere più basso il fuoco e tende a bruciare di più, a seccare la pasta...
se ti interessa qui altre ricette di piadina romagnola

piada
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 954
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Re: °Piadina romagnola

Messaggioda mimmy » 23 lug 2008, 17:22

Grazie grazie ! :saluto:
Avatar utente
mimmy
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 17 lug 2007, 16:51


Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee