Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 7 ott 2010, 6:18

Questa ricetta l'avevo trovata in un ricettario spagnolo poco tempo dopo di essere arrivata qui. Non sapevo niente, ne ' dove trovare gli ingredienti ne' dove comprare le masserizie - senza un soldo e completamente ignorante. Il ricettario la riportava come pollo alla riojana. E` passato molto tempo da allora, continuando a preparare questo piatto, ma quando lo cercavo nei ricettari spagnoli regionali non riuscivo mai a trovarlo. Oggi mi rendo conto che si chiama pepitoria de gallina, c'e` anche una pepitoria a la catalana, una madrilena, pepitoria de pavo ma una pepitoria della Val de Rioja non l'ho incontrata. Non fa niente (le patate a la riojana quelle si' che sono buone), Per questa ricetta avrete bisogno di:

1 pollo diviso in 8 parti (io tolgo la pelle perche` cucinandolo cosi` e` disgustosa)
olio
1 cipolla
3 spicchi d'aglio (assai va bene)
3 tuorli sodi
10 mandorle pelate
farina
pepe
zafferano
buon brodo di gallina (si puo` fare con delle ossa che ricavate dal pollo)
sale se necessario
un poco di farina
mazzetto di odori


La ricetta prevedeva di infarinare il pollo e di dorarlo, io sconsiglierei questo metodo perche` la farina si brucia e dovreste buttare il fondo. Quindi si dora il pollo nell'olio bollente, si aggiunge la cipolla e si fa rosolare, a questo punto aggiungete una cucchiaiata di farina e rimestate finche` la farina non sia piu` cruda. Quindi aggiungete a pelo il brodo e tappate la pentola (tipo ghisa smaltata o terracotta). Lasciate sobbollire con il mazzetto di odori finche` la carne comincera` a staccarsi dalle ossa e il brodo sia quasi completamente assorbito. Nel frattempo avrete sbucciato i vostri aglietti. In un mortaio, o in un frullatore, mettete i rossi, le mandorle pelate, gli agli e lo zafferano diluito in poco brodo. Fatene una crema non molto tirata. Quando il pollo avra` consumato quasi tutta l'acqua, scoperchiate e aggiungete la vostra cremina. Aggiustate di sale e pepe, lasciate insaporire ancora pochi minuti e portate in tavola. Purtroppo in questo momento non ho foto mie
Immagine
Spero che questa renda un idea.
Al momento di aggiungere il brodo potreste anche versarvi mezzo bicchiere di vino bianco.
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Luciana_D » 7 ott 2010, 6:33

La ricetta deve essere decisamente ottima ....e la provero' anche visto che qui si mangia quasi esclusivamente pollame :D
Grazie Stef *smk*

Dimmi dell'aglio.....un poco si smorza o rimane praticamente crudo?
A me non dispiace ma lo chiedo per chi non lo digerisce bene.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Sandra » 7 ott 2010, 6:38

Mi piace questa ricetta,a parte gli agli che non posso usare mi incuriosisce.Grazie!!! :fiori:

La ricetta prevedeva di infarinare il pollo e di dorarlo, io sconsiglierei questo metodo perche` la farina si brucia e dovreste buttare il fondo.

Lo faccio quasi regolarmente per i piatti dove é prevista farina o maizena per addensare il sugo.E' un ottimo metodo,certo si deve avere l'accortezza di non far diventare nera la farina anche se ben dorata va benissimo ,poi si deglassa con il brodo od altro liquido.Il metodo é classicissimo.
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 7 ott 2010, 7:05

Io adoro l'aglio e non mi sono mai posta il problema ma dopo averlo pestato o frullato e lasciato sobbollire per 5 minuti credo che sia ben cotto. Senza l'aglio io soffrirei ma suppongo che e` solo questione di abitudine. Sono contenta che vi sia piaciuta. :D
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Dida » 7 ott 2010, 7:50

Ricetta interessante peccato cha a casa mia il pollo lo mangi solo io, mio marito non lo ama e cerco di non prepararglielo. Proverò a farlo solo per me quando sarò sola a pranzo.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 7 ott 2010, 15:07

Forse gli piacera` cosi`! La carne del pollo e` secca e abbastanza insipida, in questa maniera ovvi a entrambi i difetti. Una cosa pero`, dev'essere consumato caldo.
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda anavlis » 8 ott 2010, 19:01

ziaFania ha scritto:Io adoro l'aglio e non mi sono mai posta il problema ma dopo averlo pestato o frullato e lasciato sobbollire per 5 minuti credo che sia ben cotto. Senza l'aglio io soffrirei ma suppongo che e` solo questione di abitudine. Sono contenta che vi sia piaciuta. :D


Questa la faccio! anche a me piace molto l'aglio sia cotto che crudo ed ho anche mezzo pollonel surgelatore (di quelli buoni) che corro ad uscire. Grazie *smk*
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 8 ott 2010, 20:34

Poi posti la tua foto, vero?
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda anavlis » 10 ott 2010, 19:57

ziaFania ha scritto:Poi posti la tua foto, vero?


certo! anzi, vado ad uscire il pollo dal surgelatore e lo preparo per domani sera *smk*
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda anavlis » 11 ott 2010, 20:06

Avevo già fatto il brodo con le alette e il collo, mentre stavo tagliando la cipolla (velocemente e tenendola nel palmo della mano) mi sono tagliata malamente la piega del dito medio della mano sinistra. Ci volevano un paio di punti ma il mio amico medico, che abita un piano sopra il mio, con dei cerotti tagliati in modo particolare mi ha accostato i lembi incisi. Il pollo lo ha finito di cucinare mio figlio nel brodo e le 3 uova sode ce le mangiamo domani con l'insalata fumar> :(
Sarà per un'altra volta.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 12 ott 2010, 0:29

Ahia! Guardate che la fesseria peggiore l'ho fatta io. Solo il pensiero mi fa` rabbrividire. Siete pronti? Mi sono tagliata un dito (non ho perso niente, e` ancora tutto intero) con il frullatore a immersione! Aaahhhhhhhhhhh!!!!!!!!!
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Luciana_D » 12 ott 2010, 6:55

anavlis ha scritto:Avevo già fatto il brodo con le alette e il collo, mentre stavo tagliando la cipolla (velocemente e tenendola nel palmo della mano) mi sono tagliata malamente la piega del dito medio della mano sinistra. Ci volevano un paio di punti ma il mio amico medico, che abita un piano sopra il mio, con dei cerotti tagliati in modo particolare mi ha accostato i lembi incisi. Il pollo lo ha finito di cucinare mio figlio nel brodo e le 3 uova sode ce le mangiamo domani con l'insalata fumar> :(
Sarà per un'altra volta.

Accidenti,Silvana :(
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 12 ott 2010, 7:07

Avevo già fatto il brodo con le alette e il collo, mentre stavo tagliando la cipolla (velocemente e tenendola nel palmo della mano) mi sono tagliata malamente la piega del dito medio della mano sinistra. Ci volevano un paio di punti ma il mio amico medico, che abita un piano sopra il mio, con dei cerotti tagliati in modo particolare mi ha accostato i lembi incisi. Il pollo lo ha finito di cucinare mio figlio nel brodo e le 3 uova sode ce le mangiamo domani con l'insalata
Sarà per un'altra volta.

Il dito imbavagliato sono sicura che non ti terra` ferma. Piu` che altro fa' lo spavento, vero? Quando e` successo a me, siccome era sul polpastrello, non riuscendo a ricomporre il pezzo pendulo, ho deciso di andare in ospedale, dove mi hanno ricucita. Mi vergognavo a raccontare come avevo fatto, ancora mi vergogno. Ma tu, Silvana, vedrai che si rimargina presto. Domani gia` non fara` male, se nessuno lo tocca. E se a qualcuno venisse l'infelice idea dagli una cucchiaiata in testa. :fiori:
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Luciana_D » 12 ott 2010, 7:59

ziaFania ha scritto:
Avevo già fatto il brodo con le alette e il collo, mentre stavo tagliando la cipolla (velocemente e tenendola nel palmo della mano) mi sono tagliata malamente la piega del dito medio della mano sinistra. Ci volevano un paio di punti ma il mio amico medico, che abita un piano sopra il mio, con dei cerotti tagliati in modo particolare mi ha accostato i lembi incisi. Il pollo lo ha finito di cucinare mio figlio nel brodo e le 3 uova sode ce le mangiamo domani con l'insalata
Sarà per un'altra volta.

Il dito imbavagliato sono sicura che non ti terra` ferma. Piu` che altro fa' lo spavento, vero? Quando e` successo a me, siccome era sul polpastrello, non riuscendo a ricomporre il pezzo pendulo, ho deciso di andare in ospedale, dove mi hanno ricucita. Mi vergognavo a raccontare come avevo fatto, ancora mi vergogno. Ma tu, Silvana, vedrai che si rimargina presto. Domani gia` non fara` male, se nessuno lo tocca. E se a qualcuno venisse l'infelice idea dagli una cucchiaiata in testa. :fiori:

E pure tu *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Clara » 12 ott 2010, 14:10

Silvana! Povera :smack:
Guarirà presto se riesci a tenerlo fermo, ma si sa, noi non ne siamo capaci :roll:
E già ti vedo manovrare lo stesso, metti i guanti però *smk*
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6382
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda Dida » 12 ott 2010, 16:01

Ma che guaio Silvana. Chissà che male e che spavento. Riguardati e cerca di non usare la mano. Auguroni!!!
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda iaiax » 12 ott 2010, 16:36

Auguri a Silvana e complimenti a Zia Fania per la ricetta.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 290
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda anavlis » 12 ott 2010, 18:52

Grazie ragazze *smk* Anche tu, Stefania....mi vengono i brividi a pensarci!
La paura che ho avuto è stata perchè ho sentito, mentre la lama affondava, una sensazione strana, come una scossa elettrica e poi un formicolio che mi è passato solo questa sera :|? Ero pallida, sudata e mi veniva da vomitare...mi sono spaventata :oops: Comunque il dito si muove, per fortuna, e la cosa buona è che non faccio niente ;-))
Il mio amico medico mi ha chiamata per dirmi se volevo fare l'antitetanica (anche se lui quando si taglia in campagna non la fa) o meglio il richiamo...ma chi si ricorda l'ultima volta che l'ho fatta? Non faccio nulla!
Stefania, la rifarò e metto le foto e voi mi DOVRETE dire: bellissimo! eccezionale!!!! dopo averla fatta al sangue :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pepitoria de gallina a la catalana o a la riojana

Messaggioda ziaFania » 13 ott 2010, 7:23

Ovviamente, ma non lo vorremo al sangue questa volta. Lo preferiamo ben cotto. :D
Avatar utente
ziaFania
 
Messaggi: 221
Iscritto il: 14 ago 2010, 17:18
Località: San Diego


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee