Peperoni saporiti

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Peperoni saporiti

Messaggioda Dida » 16 giu 2007, 12:56

PEPERONI SAPORITI
INGREDIENTI
un peperone giallo -
un peperone rosso -
una cipolla rossa di Troppa -
due fette di pancetta affumicata -
una manciata di olive al peperoncino -
una manciata di capperi sotto sale -
vino bianco secco -
olio evo -
sale.

ESECUZIONE
Tagliare a pezzetti le fette di pancetta. Pulire e lavare i peperoni dopo averli privati dei semi, asciugarli e tagliarli a listerelle; fare altrettanto con la cipolla. Sciacquare bene i capperi per privarli del sale e togliere i noccioli alle olive dividendole poi in due. In una capace padella antiaderente mettere un cucchiaino di olio, farvi rosolare la pancetta quindi aggiungere la cipolla e lasciarla appassire; unire i peperoni, le olive e i capperi, mescolare bene con un cucchiaio di legno e lasciar cuocere per 5 minuti. Bagnare con due cucchiaiate di vino bianco, far evaporare, salare, incoperchiare e cuocere sino a quando i peperoni saranno morbidi. Si possono mangiare sia caldi sia tiepidi.

Al posto del vino bianco si può usare una miscela fatta con una cucchiaiata di vino bianco e una cucchiaiata di aceto di vino. In questo caso i peperoni si possono consumare anche freddi, a temperatura ambiente.

Spesso uso questi peperoni per condire una pasta corta, tipo mezze penne o eliche o farfalle, completando con una gattugiata di pecorino.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: magpie-crawler e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee