° Pennette e trombette dei morti

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Pennette e trombette dei morti

Messaggioda maxsessantuno » 6 nov 2008, 9:21

Un fungo che adoro per la delicatezza ed il leggero aroma.
Segue la ricetta e alcune applicazioni

TROMBETTE DEI MORTI
Immagine

PENNE ALLE TROMBETTE DEI MORTI
Immagine

Ciao
LAMAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda ronniebbq » 6 nov 2008, 19:49

ciao
meno male che c'è qualcuno che utilizza questi funghi ...
bravo D:Do D:Do
La cucina è chimica.... quando capisci cosa avviene nella pentola ....cominci a vedere le cose diversamente ....
...la cottura della pasta non è altro che una gelificazione .....
R. P . Ronnie
L'esperienza è la somma di tutti i nostri errori passati :
e gli errori non identificati restano delle verità alternative ..... Oscar Wilde

www.grillemall.it
www.barbecueadomicilio.it
Avatar utente
ronniebbq
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 25 ago 2008, 21:39
Località: MILANO - Monza -

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda maxsessantuno » 6 nov 2008, 20:09

ronniebbq ha scritto:ciao
meno male che c'è qualcuno che utilizza questi funghi ...
bravo D:Do D:Do



si, io le preferisco ai più blasonati porcini, insieme a morchelle, lactarius e ovinus o hydnum (questi ultimi 2 per conserve sott'aceto/olio).

Le trombette (sono dei cantarelli cornucopioides) dei morti crescono gregarie(in grossi branchi) e nelle annate giuste se ne trovano in abbondanza. Io le raccolgo nelle giornate asciutte, taglio il peduncolo e poi le lavo bene sotto acqua corrente perchè sono un ricettacolo di terra e piccoli insetti. Poi li metto ad asciugare su una grande rete esponendole al sole.
Vado poi ad essiccarle con l'essiccatore e le conservo in vasi di vetro frapponendo un foglio scottex tra vaso e tappo chiudendo ben stretto. Le uso sbriciolandole. Da un bel cesto ne ricavo un modesto vaso. Nel caso delle pennette ho fatto un soffritto con filini sottilissimi di lardo, ho aggiunto scalogno, e poi le trombette ed ho chiuso con un bicchiere di panna liquida ed un goccio di GIN.
Dopo aver cotto le pennette in acqua salata le ho scolate bene al dente ed unite al sughetto.
Torchiata di pepe a completare.
Ciao
LA MAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda miao » 6 nov 2008, 20:10

Mai visti prima come mai questo nome strano? :|? grazie Max :D
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda Rossella » 6 nov 2008, 20:14

Un fungo che adoro per la delicatezza ed il leggero aroma.

TROMBETTE DEI MORTI

anche tu con sti funghi... max :sigh:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda ronniebbq » 6 nov 2008, 20:15

Io li raccolgo ....quando riesco a trovarli e quando riesco ad andare a funghi ,....
quest'anno la raccolta è stata veramente misera....
Tornando alla ricetta ... ottimi ingredienti ...l'aggiunta del goccio di gin ..la trovo interessante,..
l'unica cosa che eviterei è la panna ..... io in cucina la uso pochissimo ....
La cucina è chimica.... quando capisci cosa avviene nella pentola ....cominci a vedere le cose diversamente ....
...la cottura della pasta non è altro che una gelificazione .....
R. P . Ronnie
L'esperienza è la somma di tutti i nostri errori passati :
e gli errori non identificati restano delle verità alternative ..... Oscar Wilde

www.grillemall.it
www.barbecueadomicilio.it
Avatar utente
ronniebbq
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 25 ago 2008, 21:39
Località: MILANO - Monza -

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda maxsessantuno » 6 nov 2008, 20:16

miao ha scritto:Mai visti prima come mai questo nome strano? :|? grazie Max :D


Credo che dipenda dal loro colore nero. Quando sono un poco umide e fresche di rugiada, sono proprio di un bel nero intenso. Quando asciugano (con il vento) tendono ad avere riflessi argentati e marrone.
Ciao
LAMAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda maxsessantuno » 6 nov 2008, 20:19

ronniebbq ha scritto:Io li raccolgo ....quando riesco a trovarli e quando riesco ad andare a funghi ,....
quest'anno la raccolta è stata veramente misera....
Tornando alla ricetta ... ottimi ingredienti ...l'aggiunta del goccio di gin ..la trovo interessante,..
l'unica cosa che eviterei è la panna ..... io in cucina la uso pochissimo ....


le trombette tendono a rilasciare (come per il tartufo - ed infatti le chiamano anche tartufi dei poveri) il loro sentore con i latticini. L'impiego della panna fresca è proprio minimo, come si puo notare dalla foto e serve anche a stemperare il GIN.
Quest'anno è stata una buona annata e ne ho messe in dispesa almeno 4-5 vasi.
Ciao
LAMAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda Danidanidani » 6 nov 2008, 20:21

Grazie max! le trombette dei morti le ho sempre fatte essiccare e sbriciolate...sono ottime! (ho un'amica che cerca funghi e a volte ne ricevo in regalo...).Fresche con la pasta non le ho mai mangiate,ma sono certa che sia una vera goduria! :saluto: :saluto: :saluto:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda ronniebbq » 6 nov 2008, 20:23

Era solo una mia questione .... di gusti ...
appunto utilizzando altri tipi di latticini ottieni un risultato magari migliore.....tipo dei formaggi ....
Purtroppo dalle mie parti quest'anno ho raccolto pochissimi funghi ...ma veramente pochi ...
La cucina è chimica.... quando capisci cosa avviene nella pentola ....cominci a vedere le cose diversamente ....
...la cottura della pasta non è altro che una gelificazione .....
R. P . Ronnie
L'esperienza è la somma di tutti i nostri errori passati :
e gli errori non identificati restano delle verità alternative ..... Oscar Wilde

www.grillemall.it
www.barbecueadomicilio.it
Avatar utente
ronniebbq
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 25 ago 2008, 21:39
Località: MILANO - Monza -

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda miao » 6 nov 2008, 20:41

maxsessantuno ha scritto:
miao ha scritto:Mai visti prima come mai questo nome strano? :|? grazie Max :D


Credo che dipenda dal loro colore nero. Quando sono un poco umide e fresche di rugiada, sono proprio di un bel nero intenso. Quando asciugano (con il vento) tendono ad avere riflessi argentati e marrone.
Ciao
LAMAX61°
bellissimi credo che si trovino solo nell'ossolano o no'? :|? cia'
*smk*
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda Clara » 6 nov 2008, 21:19

Sono questi, vero?

Immagine

Dato che anche io non li conoscevo questi funghi, sono andata a vedere qui
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6377
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda maxsessantuno » 6 nov 2008, 21:39

Esatto Clara. Si trovano abbastanza facilmente e poi, una volta che sai dove crescono, stai pur certa che ritorneranno sempre e più abbondanti. Ecco, il colore nero è proprio quello della foto linkata da Clara. Io le ho raccolte in una bella giornata di vento caldo, per questo motivo sono asciutte e sfumate di marrone.

Per Ronnie Bq
Evito il connubio formaggi-funghi. Tendono ad elidersi. La panna invece si impregna (come il burro del resto) del loro aroma e lo distribuisce uniformemente nella preparazione. Le trombette sono molto delicate e fai quasi fatica a percepire l'aroma. Sono ottime in una zuppa di frattaglie (fegatini-durelli-creste) mais, brodo di pollo e alcune trombette.
Stesso discorso per il CIBREO che ho postato tempo fa. Completano anche cromaticamente.
Saluti
LA MAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Pennette e trombette dei morti

Messaggioda Stefano S. » 6 nov 2008, 22:51

Io in altri tempi ci avevo fatto anche la frittata, insaporendole in un soffritto di aglio e rosmarino. Poi uovo sbattuto e parmigiano, come sempre.
Le chiamavo 'le frittate delle straghe', per il loro colore nero e verde, ma buone buone!
Stefano S.
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 1 giu 2008, 15:56


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee