PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Mascetti Vinipego » 19 set 2008, 13:04

Quella là, che vive e cucina con me, adora le zuppette di pasta.
Io no.
Ma siccome che si vive assieme, e quando mi giro nel letto la ritrovo sempre lì, faccio ogni tanto uno strappo e cucino quello che piace a lei.

Bene, siccome ho lo zenzero fresco mi è venuto in mente un piatto coloniale che ho assaggiato in gioventù, quando abitavo all'estero.
Avevo poi dei ceci già ammollati e unire la maniera creola dei ceci allo zenzero con della pasta corta e liscia è stato un attimo.

Bum e cica cica bum bum. Via in cucina a ritmo di samba.

Ingredienti per 4 persone:
800 gr di ceci ammollati
300 gr di pasta corta liscia
5 cm di radice di zenzero
50 gr di soffritto/trito (cipolla sedano carota)
Un litro circa di brodo vegetale
Un cucchiaio di vino bianco secco
Un cucchiaio di olio extra vergine
Un ciuffo di prezzemolo
4 foglioline di menta
peperoncino o pepe nero
sale


Preparazione:
imbiondite il soffritto in un filo di olio, aggiungete lo zenzero ridotto a brunoise fine. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare l'alcool.
Mettete i ceci e la menta nella casseruola e allungate fino a coprire bene l'intingolo con il brodo vegetale.

Immagine
La base del soffritto e i ceci coperti di brodo vegetale

Lasciate insaporire lentamente e a fuoco basso i ceci, avendo cura di tenere il tutto ben coperto con il brodo. Interrompete la cottura come i ceci sono al dente.

Lessate la pasta e non salate troppo l'acqua di cottura, è già tutto quasi saporito. Un minuto prima di essere al dente scolate la pasta e terminate la sua cottura nella casseruola con i ceci e il brodo.

Spolverate di prezzemolo tritato e di pepe nero macinato fresco o se preferite di peperoncino rosso fresco e tritato finemente. ( il giallo dei ceci, il verde del prezzemolo fresco e il rosso Ferrari del peperoncino fresco conferisce al piatto una vivacità tutta estiva ed esotica)

Immagine
Il piatto è pronto

Diciamo che in origine si presenta come una zuppa di tipo esotico/coloniale e la potete servire in tavola con più o meno liquido. Andate a preferenza propria, il risultato finale cambia poco.

Come vino da abbinare consiglierei vivamente un vino bianco non eccessivamente acido ma molto profumato. Alcuni vini trentini, come il Muller Turghau, ne potrebbero riassumere l’effetto che si accompagna, oppure bollicine bianche non eccessivamente invasive in secchezza.
Mascetti Vinipego
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 ago 2008, 20:13

Re: PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Donna » 19 set 2008, 17:29

Da me la zuppetta di pasta non si fa con le penne lisce...come fai a mangiare la pasta al cucchiaio così?
qui avremo utilizzato gli spaghetti spezzati, ditalini, gnocchetti sardi etc etc : Thumbup :
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3323
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Clara » 20 set 2008, 8:24

Ah che buona deve essere. Mi piace la minestra con i ceci, però quoto Donna, anch'io userei della pasta piccola, ditalini o puntine.
Lo zenzero, che mi vergogno :oops: , ma non ho mai usato fresco, prima di grattugiarlo si deve pelare? :D
Grazie Vinipego :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6380
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Mascetti Vinipego » 20 set 2008, 8:31

Nessuno ha parlato di pasta al cucchiaio, infatti il titolo dice "PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO".
Credo che si confonda la minestra con la pasta, cosa che non è avvenuta qui in questa ricetta.

comunque lo zenzero va pelato e lo potete congelare, anche se si conserva in frigo per molto tempo.
io ho provato la versione della radice completamente essiccata e devo dire che è buonissima, ci vuole solo un pò di pazienza per farla rinvenire in acqua tiepida.
Mascetti Vinipego
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 ago 2008, 20:13

Re: PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Rossella » 20 set 2008, 8:43

Donna ha scritto:Da me la zuppetta di pasta non si fa con le penne lisce...come fai a mangiare la pasta al cucchiaio così?
qui avremo utilizzato gli spaghetti spezzati, ditalini, gnocchetti sardi etc etc : Thumbup :

quoto tutto ;-))
ci stanno bene anche i tubetti :saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: PENNE LISCE IN ZUPPETTA DI CECI E ZENZERO

Messaggioda Donna » 20 set 2008, 11:59

Rossella ha scritto:
Donna ha scritto:Da me la zuppetta di pasta non si fa con le penne lisce...come fai a mangiare la pasta al cucchiaio così?
qui avremo utilizzato gli spaghetti spezzati, ditalini, gnocchetti sardi etc etc : Thumbup :

quoto tutto ;-))
ci stanno bene anche i tubetti :saluto:

Infatti ha detto zuppetta.....
ma forse intende un'altra cosa..... : Chessygrin :
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3323
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee