pasta sfoglia

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Re:

Messaggioda Luciana_D » 8 ott 2009, 6:24

giornalista.cuoco ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Dopo averla arrotolata cosa dice di farne?

Spalmi il burro sulla pasta matta, arrotoli, stendi col matterello e ripeti l'operazione per tre volte.

Luciana_D ha scritto:Gordon Ramsay nella sua Rough puff pastry unisce il burro impastandolo a mano con la farina e l'acqua e non con il classico panetto.
Poi procede con la sfoglia e le pieghe come di consueto.

Una brisée con le pieghe insomma.

Hanno stesse componenti ma in quantita' diverse.
Voglio provare a fare il suo sistema per capire bene come viene.
In rete,tanto tempo fa,incrociai lo stesso sistema fatto addirittura con il mixer .L'unico inconveniente era non poterla surgelare.

trovata:D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Re:

Messaggioda giornalista.cuoco » 8 ott 2009, 9:32

Luciana_D ha scritto:
giornalista.cuoco ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Dopo averla arrotolata cosa dice di farne?

Spalmi il burro sulla pasta matta, arrotoli, stendi col matterello e ripeti l'operazione per tre volte.

Luciana_D ha scritto:Gordon Ramsay nella sua Rough puff pastry unisce il burro impastandolo a mano con la farina e l'acqua e non con il classico panetto.
Poi procede con la sfoglia e le pieghe come di consueto.

Una brisée con le pieghe insomma.

Hanno stesse componenti ma in quantita' diverse.

Io non ti ho detto le quantità (gli ingredienti son quelli, alla fine) di quella che ho trovato io (nemmeno me le ricordo). Cosa pensi del metodo (arrotolamento)?

Luciana_D ha scritto:L'unico inconveniente era non poterla surgelare.

Ma avete tutti il surgelatore a casa oppure usate il termine come sinonimo improprio di congelare? In entrambi i casi, è per il burro congelato?
Francesco
giornalista.cuoco
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 17 ago 2009, 0:56

Re: Re:

Messaggioda Luciana_D » 8 ott 2009, 9:47

giornalista.cuoco ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
giornalista.cuoco ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Dopo averla arrotolata cosa dice di farne?

Spalmi il burro sulla pasta matta, arrotoli, stendi col matterello e ripeti l'operazione per tre volte.

Luciana_D ha scritto:Gordon Ramsay nella sua Rough puff pastry unisce il burro impastandolo a mano con la farina e l'acqua e non con il classico panetto.
Poi procede con la sfoglia e le pieghe come di consueto.

Una brisée con le pieghe insomma.

Hanno stesse componenti ma in quantita' diverse.

Io non ti ho detto le quantità (gli ingredienti son quelli, alla fine) di quella che ho trovato io (nemmeno me le ricordo). Cosa pensi del metodo (arrotolamento)?

Luciana_D ha scritto:L'unico inconveniente era non poterla surgelare.

Ma avete tutti il surgelatore a casa oppure usate il termine come sinonimo improprio di congelare? In entrambi i casi, è per il burro congelato?

Esatto.Pardon,intendevo congelare.
per quanto riguarda il metodo con arrotolamento non voglio pronunciarmi se prima non lo provo.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: pasta sfoglia

Messaggioda Adriano » 8 ott 2009, 10:10

Per me il principio è sempre lo stesso: creare strati sovrapposti di pastello e burro. Se si arrotola, si avrà giocoforza un risultato disomogeneo, dal momento che al centro, ad ogni arrotolamento, ci saranno più strati rispetto alle parti esterne.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Precedente

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee