PASTA FREDDA - RICETTE - RACCOLTA

raccolte varie dolci e salate

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

PASTA FREDDA - RICETTE - RACCOLTA

Messaggioda panini e focacce » 28 mar 2008, 22:17

calamarata con gallinella e fiori di zucca.jpg
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
Il 24 luglio 2007 era la Giornata della Pasta Fredda. La partecipazione come sempre è stata alta e proficua... :wink: Ecco l'insieme delle ricette postate:


Calamarata con gallinella e fiori di zucca di Frabattista

2, 50 hg di calamarata
2 hg circa di filetti spellati di gallinelle
1 hg circa di fiori di zucca puliti

1 hg circa di verure tagliate fini: sedano, falda di peperone giallo e rosso, piselli
1 uovo con un goccio di latte ed erba cipollina per una frittatina molto sottile
1 spicchio d'aglio, un filetto di alice dissalata, erba cipollina, sale e pepe[/b][/color]


Scaldare lo spicchio d'aglio in un goccio d'olio con mezza alice dissalata. versare le verdure a dadini, appena sono appassite aggiungere i fiori di zucca spezzati: in tutto 1-2 minuti a fuoco vivo, poi si tolgono le verdure.




Nello stesso tegame aggiungere un poco d'olio e rosolare velocemente il pesce, salare leggermente spegnere e attendere un po': poi si levano i tocchetti di pesce, si butta l'aglio e si conserva il fondo.

Mentre la pasta cuoce, si scolano nel tegame altri succhi che si raccolgono dal pesce e dalle verdure, poi cotta la pasta al dente, si sciacqua e si fa saltare a fuoco vivo nel tegame, se serve, si aggiunge un po' d'olio e alla fine quando il fondo è stato assorbito una girata di pepe.


Nel frattempo si prepara una frittatina più sottile possibile con uovo, latte ed erba cipollina, e si fa a straccetti.
Alla fine si mescola la frittata con la pasta, le verdure e il pesce, gli ingredienti sono appena tiepidi, si fa riposare almeno 2 ore prima di consumare: altra erba cipollina per decorare.


Ho comprato la gallinella perche era un pesce che mi pareva bellino e fresco tra il banco del supermercato, infatti anche se ho fatto un po' di "macello" sono riuscita a sfilettarlo e a spellarlo da sola. Ho qui la lista della coop: 3, 71 euro per due gallinelle che pulite (forse con un po' troppo scarto) hanno reso i 2 hg. netti di filetto. Abbiamo condito ben bene una bella terrina di pasta. In alternativa eviterei carni di pesce o crostaceo troppo dolce come il gambero. In genere mi piace molto il merluzzo fresco ma non so bene ora il costo, tra quelli surgelati mi piacciono molto i filetti di nasello oppure un trancio di palombo, si decongelato ma acquistato da un venditore che lo scongeli bene. Altri pesci come la coda di rospo o i filetti di sogliola saranno certamente indicati ma con prezzi sicuramente alle stelle!!!... e pensare che quest'inverno sul molo di Portogaribaldi ne ho portato a casa almeno 6 di media pezzatura per 5 eurini!! (e avevano ancora la pelle tutta colorata vivacemente con le pinne bordate di un bel viola che ingrigisce abbastanza rapidamente !!!)

in questa foto ti rendi meglio conto delle quantità : mi pare di non avere speso troppo, ma forse era una offerta del banco pescheria (!?)


... mi vergogno a dirlo ma ci abbiamo mangiato in 3 ... davvero troppo ... per quanto riguarda i fiori ho usato una vaschetta completa (sempre acquisto coop) e dalla mia lista eurp 1, 90 e il pacco calamarata 1, 01 le altre verdure ancora meno... come vedi mi pare una spesa abbastanza modesta..


Mezze maniche fredde...alla norma di Danidanidani

Tagliate a dadini pomodori S.Marzano, rossi, ma sodi e metteteli in una ciotola, le cui pareti vanno strofinate con uno spicchio di aglio.Condite i pomodori con sale, olio evo ed ABBONDANTE basilico spezzettato.Coprite e lasciate marinare un'oretta.Intanto friggete melanzane tagliate a dadi, e scolatele su carta assorbente.Salatele. Adesso cuocete le mezze maniche e, dopo averle scolate, conditele col sughetto che avranno cacciato i pomodori...fate freddare e poi unite alla pasta i dadini di pomodoro al basilico, i dadi di melanzana fritta, mescolare delicatamente, e spolverate con ricotta salata grattugiata e con altro basilico tritato.Servite con ricotta salata a parte, della quale ogni commensale si servirà a piacere.
Questa ricetta è di mia sorella, ed è buonissima...regolatevi comunque col sale, dato che la ricotta salata......è salata! :D :D

Insalata di pasta fredda di Lilla

Ingredienti:

300 gr. di mezze maniche rigate (o fusilli)
2 melanzane medie
250 gr. di feta (formaggio greco)
pomodorini
olive kalamata
basilico
aglio
olio extra vergine d'oliva
sale

Lavate le melanzane togliete il gambo e alcune strisce di buccia, tagliate a dadini e salatele dopo averle riposte in uno scolapasta.
In una terrina, che sia capiente dove poi metterete la pasta, mettete l'aglio (2 spicchi) con l'olio e.v.o e le foglie di basilico (regolatevi secondo i vostri gusti) e lasciate insaporire l'olio.
Lavate i pomodorini e tagliateli a metà ed aggiungeteli al basilico ed all'aglio nella terrina.
Lavate le melanzane ed asciugatele molto bene, friggetele in un pò olio e scolatele sulla carta assorbente.
Cuocete la pasta al dente, scolatela e fatela raffreddare con un getto veloce di acqua fredda.
Scolatela molto bene dell'acqua, e versarla nella terrina in cui avrete aggiunto anche la feta tagliata a dadini, le olive senza nocciolo e le melanzane fritte.
Mescolate bene e riponete in frigo. Prima di servirla ricordarsi di togliere l'aglio e toglierla dal frigo qualche minuto prima in modo che non sia proprio fredda.


Immagine


Queta ricetta la faccio da alcuni anni e avevo preso la ricetta dal sito Mangiare Bene
ieri sera l'ho preparata ed oggi era pronta per il pranzo.

Mezzemaniche Zucchine-Feta-Pomodori di Piero

Ieri sera tornavo a casa e pensavo a cosa c'era nel frigo da consumare....
3 zucchine, 2 pomodori, 2 etti di feta...
Detto? Fatto!

Zucchine in padella; lasciar intiepidire.
Unire la feta (quantità a piacere) e pomodori tagliati piccoli piccoli. Quindi la pasta appena scolata. Freddare quanto basta (guardate che anche tiepidina non è male)

Molto saporita.
Mi spiace non aver fatto le foto, per altro l'impatto visivo cromatico era piacevole.
Sapore: fresco, buono, estivo.
Difficoltà : praticamente prossima allo zero.

Buon appetito.


Pasta fredda piccante ultrarapida di Meb

Oggi questa pasta me la sono portata per pranzo e con quantità di pasta adeguate ed usando gli ingredienti che vi elenco sgocciolati dall'olio è una pasta che si puo' mangiare anche a dieta.

Il mio formato preferito per questa pasta sono le mezze maniche oppure i fusilli.

Per 150-200 gr di pasta
2 bombardini ripieni di acciughe e capperi
1 scatoletta di tonno piccola

Fare cuocere la pasta e farla raffreddare passandola velocemente sotto l'acqua fredda.
Tagliuzzare i paperoni e sbiciolare il tonno.
Condire con questo la pasta, aggiustando di olio se serve.Per chi non teme conseguenze indesiderate ci stanno bene anche un paio di fettine di aglio ...
Fare riposare un pochetto in frigor.
Stop.
Piu' veloce di cosi' si muore.
Ma è davvero molto appetitosa !

Pasta fredda alla crema di basilico di Meb

Per 200 gr di pasta:

Allungare con un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta circa 150 gr di ricotta . Aggiungere 3-4 cucchiaini di pesto senza formaggio ( pinoli-aglio-basilico ) e mescolare.
Condire la pasta con questa cremina. Volendo aggiungere dadini di pomodoro fresco ben maturo.


Spaghetti alla poverella di Cilantro

Tratta da: libro della cucina napoletana di J.Carola Francesconi.

Allora ecco gli spaghetti alla poverella, ma questo sugo che e un must della cucina napoletana , secondo me va bene anche per altri tipi di pasta .
In una terrina mescolare 7-8 pomodori rossi fatti a pezzetti, uno spicchio d'aglio pulito e schiacciato, 10 foglie di basilico a pezzetti, capperi dissalati, 2-3 peperoncini verdi dolci fatti a pezzettini e una costola di sedano anche questa a pezzetti.
Mettere tutto in un contenitore di vetro aggiungere 100 gr. d'olio chiudere con il tappo e
mettere in frigo anche per svariati giorni.
La salsa più sta più si insaporisce.
Toglierla dal frigo un' ora prima e salarla solo al momento di condire la pasta.
A me quando mi prende il trip la salsa la miniperizzo, togliendo però prima l'aglio.
Questo sughino veloce e leggero si presta a molte varianti.
Io non aggiungo molti cappri, la ricetta originale parla di circa 20 capperi.
Alcuni mettono un pezzetto di peperoncino per farla più piccante, altri aggiungono anche
cipolla .
Altri ancora la fanno con metà pomodori rossi e metà pomodori per l'insalata che sono più verdini e aspri.
Infine ci sono quelli che la fanno solo di pomodori verdi, senza capperi o peperoncini e al momento di impiattare coprono con abbondante pecorino grattugiato.
Io vi ho messo la ricetta base per una pasta fredda poi fate vobis


Eliche peperoni e speck di Brilly


400gr eliche, 100gr speck, 80gr di parmigiano a scaglie, 4 pomodori maturi, 2 peperoni, 1 melanzana olio, sale, pepe
Lessate la pasta in abbondante acqua salata, condite con un po' d'olio e lasciatela raffreddare. Arrostite i peperoni, spellate e tagliate a striscioline. Tagliate a dadini lo speck e a cubetti i pomodori spellato e privati dei semi e dell'acqua di vegetazione, grigliate la melanzana e poi a striscioline. Condite la pasta con i peperoni, lo speck, i pomodori, melanzana le scaglie di parmigiano reggiano e un'abbondante macinata di pepe nero.


Conchiglie al pesto di sedano e noci di Donna

Ricetta presa da sale e pepe e già fatta!

pasta formato conchiglie
un piccolo sedano verde (il cuore à meglio)
una manciata di gherigli di noci
un piccolo mazzetto di prezzemolo
uno spicchio d'aglio
una bella manciata di parmigiano reggiano
pecorino se piace
olio di oliva
sale, pepe nero

Lavare e asciugare il sedano e il prezzemolo, frullarli nel mix insieme a parmigiano, l'aglio, chicchi di sale grosso (io preferisco), i gherigli (o pinoli) e olio di oliva. Formare una crema omogenea magari aggiungendo 2-3 cucchiai di acqua. A parte tagliuzzate del sedano rimasto a dadini. Cuocete la pasta, fatela inteipidire, condite con il pesto di sedano, i dadini e del pecorino a scagliette. Spolverizzate con pepe.

Pasta fredda di Fabrizio

In una zuppiera si tagliano a dadini pomodori da insalata tipo cuore di bue (sempre usati quelli, ma voglio provare con i datterini o i ciliegini), parmigiano grattugiato, il succo di mezzo limone, olio d'oliva, basilico e un pizzico di sale. Si copre con pellicola e si mette in frigo per un'oretta. Si lessa la pasta (corta, tipo penne lisce o rigate) e si unisce alll condimento dopo averla un po' raffreddata sotto l'acqua corrente. E molto semplice, quasi banale, ma il limone ed il parmigiano insieme danno un sapore particolare..


Insalata ricca di chitarra di Nicotina

Ingredienti per 10 persone
1 kg spaghetti alla chitarra freschi
1 vasetto grande di giardiniera
3 etti di tonno sott'olio
250 gr. prosciutto cotto tagliato spesso ( 3-4 fette)
1 peperone giallo
1 peperone rosso
400 gr, maionese
pomodorini prezzemolo peperoni erba cipollina per guarnire

Sminuzzare il tonno e ridurre i peperoni, i sottaceti e il prosciutto in dadolata minuscola.
Mescolare insieme gli ingredienti in un capace recipiente. Lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata: al momento di scolarli, conservare un po' d'acqua di cottura. Versare gli spaghetti nella insalatiera con gli altri ingredienti e mescolare , aggiungendo gradualmente la maionese e tanta acqua di cottura quanto basta a rendere l'insalata piuttosto fluida ( se vi piace piu' maionese aggiungetela, io personalmente ne preferisco poca).
Far raffreddare, coprire con un foglio di pellicola e far riposare in frigo almeno per 1/2 giornata. Al momento di servire decorare con ciuffi di prezzemolo,
peperoni tagliati a fiore, spicchi di pomodorini e fili di erba cipollina.

Questo e' il classico piatto estivo che si prepara in estate in casa mia. Le dosi sono abbondanti, poiche' gli ospiti non mancano mai. Posso dire che la prepariamo ormai da 40 anni (prima mia madre, poi io e mia sorella), e questo piatto ha sempre ricevuto commenti entusiastici da coloro che l'hanno provata....

Minestrone Estivo di Lisa

Questo piatto lo faccio abbastanza spesso in Estate, quando si trovano le zucchine migliori e i fagioli freschi da "sgranare".
E' un semplicissimo minestrone da mangiare a temperatura ambiente, secondo me, in questa stagione il minestrone da' il meglio di se'

Non ho dosi esatte:

2 Cipolle tropea
10 zucchine piccole e freschissime
Fagioli freschi da sgranare (a piacere)
2 Patate piccole
Fagiolini burrini
1 mazzo di bietola a foglie piccole
2 carotine
lattuga
Pomodori fiorentini
Basilico
Olio evo
Pasta corta tipo tubetti rigati

Fate fondere in olio la cipolla a fette, unire i fagioli sgranati, a metà cottura unire le patate e le carote a fettine, i pomodori spellati
poi i fagiolini tagliati, la bietola la lattuga e le zucchine a rondelle, abbondante basilico.
Aggiungere un po' di acqua o brodo vegetale ad ebollizione calare la pasta.
Spegnere con la pasta al dente e far raffreddare, servire a temperatura ambiente con olio a crudo e altro basilico.
Dimenticavo, i fagioli che preferisco, per questo minestrone, sono i fagioli "schiaccioni" che trovo a Viareggio...sono fantastici


Pasta bicolore al falso pesto di Barbara

Scegliere la pasta in due formati diversi tra fusilli, cellentani, eliche, ecc. in tutto 600g

Per il pesto rosso: 300g pomodori maturi è 150g peperone rosso 50g cipolla - aglio - una piccola mozzarella - olive taggiasche - falda di peperone sott'olio - aceto - olio extravergine - sale
Per il falso pesto verde: 300g fagiolini lessi - pecorino toscano - una fetta di pancarré ammollata nell'aceto e strizzata - 2 tuorli sodi - prezzemolo - basilico - erba cipollina 150ml olio extravergine - sale

Per il pesto rosso: soffriggere aglio e cipolla, unire il pomodoro e l peperone e cuocere; dopo circa 20 aggiungere l'aceto e passare al mixer. Lessare la pasta, scolarla e raffreddarla; sgocciolarla e condirla con il pesto, la mozzarella a dadini, le olive, il peperone a striscioline.

Per il falso pesto verde: frullare il prezzemolo con il basilico, l'erba cipollina, il pancarrè, i tuorli e l'olio.
Lessare la pasta, scolarla e raffreddarla; sgocciolarla e condirla con il pesto, i fagiolini (parte a dadolata e parte aperti a metà ), pecorino grattugiato a filetti.

Entrambe le ricette possono essere preparate anche ore prima e conservate in frigo, con l'accortezza di riportarle a temperatura ambiente prima di servirle.
Fonte: La cucina Italiana

Pasta bianco-verde di Dida

Ingredienti:
fusilli o altra pasta corta gr. 300
fagiolini gr. 500
due caprini di puro latte di capra pesto (quantità a piacere) l'olio evo sale.

Pulire e spuntare i fagiolini, poi lessarli al dente e scolarli. Farli raffreddare. Lessare anche la pasta, scolarla, passarla sotto l'acqua fredda e farla asciugare. In una capace ciotola schiacciare i caprini e mescolarli con il pesto aggiungendo poco olio, poi unire la pasta e i fagiolini e mescolare accuratamente, aggiustando eventualmente di sale.

Al posto del pesto a volte aggiungo salsa verde: in questo caso sostituisco i fagiolini con falde di peperone verde o giallo spellato.

Torciglioni con melanzane, fagiolini e....di Ila

Come pasta ho scelto i torciglioni...perchè li faccio raramente e ne avevo voglia...
cotti al dente e poi conditi con olio e sale, per il resto del condimento ho messo :
melanzane grigliate e leggermente condite prima cos'ì­ prendono secondo me più sapore
fagiolini lessi
olive nere ma cotte al forno (come sapore secondo me ci sta benissimo)
pomodorini ciliegina
e visto che sono a Torino...tomini come formaggio
Condito tutto messo nella pirofila e in frigo.
Le dosi sono a piacere. Anche l'aggiunta di pepe o origano è a piacere... :wink:


Immagine

Immagine

Pasta alla Checca di Milli

fredda e tradizionale !

Spellare 300 g. di pomodori san marzano e tritarli a pezzetti piutosto piccoli.
Condirli in una insalatiera con sale, pepe, olio, uno spicchio d'aglio tritato finemente, basilico strappato a pezzetti con le mani, parmigiano abbondante. Aggiungere una mozzarella tagliuzzata a pezzettini ed una noce di burro.
Quest'operazione fa fatta prima di mettere a bollire l'acqua per la pasta perchè il sugo va fatto
macerare.

La pasta va versata nel sughetto appena tiepida, perche così non scioglie la mozzarella.
Ci stanno bene le penne lisce

Fusilli alle melanzane affumicate di Typone

La ricette delle melanzane affumicate ovvero "caviar d'aubergines" come lo faccio io è già nota da tempo ai più.
A volte ci condisco anche la pasta, e a mio parere è molto originale e gustoso...

1 melanzana media
1 cucchiano da caffè di pasta di tahina (facoltativo)
2 spicchi d'aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
1 pizzico di origano
succo di 1 limone
olio d'oliva e.v.
sale e pepe

Piazzare la melanzane con il picciolo direttamente sulla fiamma del fornello e lasciare carbonizzare la buccia, rigirando la melanzane una volta sola.
Nel frattempo fare cuocere le uova sode.
Quando la buccia è carbonizzata e la melanzana molle, lasciatela raffreddare avvolta in un pezzo di carta da giornale o da macellaio.
Fredda che sia la melanzana, levatele delicatamente tutta la buccia carbonizzata sotto un filo di acqua con un coltellino, senza lasciare buccia assolutamente (rende la preparazione amara).
Fatto ciò, strizzate delicatamente la polpa di melanzana grigliata tra le mani per estrarre l'acqua e buttatela nel mixer insieme all'aglio, il prezzemolo, l'origano, la tahina, i tuorli delle uova sode (che avrete tagliate in due) e il succo di limone. Frullate per ottenere una crema liscia poi aggiungete poco a poco olio di oliva e.v. per ottenere una bella mousse non liquida. Salate e pepate a gusto.

Cuocere, scolare e raffreddare fusilli al dente e condire con il "caviar".

Pasta fredda al Melone e Feta di Stefanì


Immagine

in una terrina sbriciolare della feta, aggiungere un melone tagliato a cubetti condire con olio, sale, pepe arcobaleno e foglioline di menta.
aggiungere la pasta fatta raffreddare, mescolare con delicatezza!
è una pasta insolita, molto sfiziosa, ma anche molto gustosa.


Pasta noci e ricotta di Bollicina

Tritate le noci grossolanamente e copritele con dell'olio extravergine di oliva molto delicato e lasciate macerare per qualche ora. Stemperate della ricotta freschissima con qualche cucchiaiata di acqua bollente di cottura della pasta, unite l'intruglio precedente, sale, pepe e buon appetito

Pasta al forno della Nonna di Hadassa

La nonna non è la mia, ma quella della mia amatissima amica Annamaria, che tanti anni fa mi regalò un robottino da cucina e (preziosissimo) un quadernetto con le sue ricette, piantando i semini di questa passione

E' fantastica

300 gr di penne lisce
40 gr di olive nere
4 cucchiai di capperi sottosale sciacquati
800 gr di pomodorini fiaschetta
2 pizziconi di origano
pangrattato
olio

Lessare la pasta molto al dente (3-4 minuti); scolarla e porla in un recipiente con le olive snocciolate, i capperi, l'origano, olio, pangrattato, 3/4 dei pomodori fatti a pezzetti; mescolare e porre in una pirofila unta; ricoprire con i restanti pomodori tagliati a metà , ponendo la parte tagliata sulla pasta; cuocere a 220° per circa 30 min (i pomodori devono annerire leggermente)
Servire a temperatura ambiente ( ... considerato l'argomento del giorno .... ma è buona anche tiepida)

Avvertenza: gli ingredienti devono essere buoni; lo so che è una regola generale, ma questa ricetta mi sembra più sensibile di altre


Pennette fredde vegetariane di Dida

Per la giornata della pasta fredda ecco una pasta che faccio spesso. Confesso che a volte, quando ho fretta, uso la macedonia di verdure in scatola della Bonduelle

Pennette fredde vegetariane
Ingredienti:
300 gr. pennette rigate o altra pasta simile
100 gr. di patate
100 gr. di carote
100 gr. di pisellini
100 gr. di fagiolini verdi
due cucchiaiate di mais, se piace due cucchiaiate di fagioli cannellini o borlotti, in scatola una confezione di olive verdi snocciolate e a rondelle- qualche oliva nera succo di limone - prezzemolo tritato senape di Digione olio evo sale.

Lessare la pasta al dente, scolarla, passarla sotto acqua corrente fredda mescolandola con le mani e quando è raffreddata scolarla bene, stenderla su un canovaccio pulitissimo e lasciarla asciugare. Metterla in una insalatiera e condirla con due cucchiaiate di olio, mescolandola così che non si attacchi.
Pulire, lavare e tagliare a pezzetti le verdure, lessarle al dente, scolarle e lasciarle raffreddare. Aggiungerle alla pasta insieme alle altre verdure e alle olive. In una ciotolina mettere una cucchiaiata di senape, stemperarla con succo di limone, salare e quindi emulsionarvi la quantità d'olio necessaria a condire la pasta e versare la salsina, mescolando bene pasta e verdure. Spolverizzare con prezzemolo tritato q.b., coprire e tenere al fresco sino al momento di servire.

Volendo si possono aggiungere all'ultimo momento pezzetti di mozzarella o Emmentaler o fontina.

Spaghettini estate di Biarob

Preparare il condimento :
300g. mozzarella tagliata a dadini
300 g. pomodorini tagliati a dadini
2 spicchi di aglio e un ciuffetto di prezzemolo tritati
olio evo, peperoncino, sale
lasciare insaporire almeno 1 ora.
Cuocere la pasta , raffreddarla sotto l'acqua e condirla.
Decorare con olive nere e foglie d prezzemolo


Insalata di pasta alla greca di Melann

Pasta corta (lessata al dente, fatta passare sotto l'acqua fredda e fatta asciugare)
Feta a quadratini
Pomodorini tagliati in quattro
Olive nere a rondelle
Cipollotto fresco a rondelle
Origano
Olio evo
Sale

Praticamente è pasta condita con insalata greca, a parte il cetriolo che non ho mai provato a mettere perchè mi sembra strano abbinato alla pasta....ma si può sempre provare.


Farfalle profumate di Dida

Ingredienti:
gr. 300 pasta formato farfalle (o pennette o mezze maniche o ruote)
una quindicina di pomodorini è una mozzarella fiordilatte origano olio evo sale.

Lessare la pasta al dente, scolarla, passarla sotto il getto dell'acqua mescolandola, scolarla bene e farla asciugare su un telo. Metterla poi in uno scolapasta e condirla con olio così che non attacchi.
Lavare, asciugare e tagliare a quarti o a metà i pomodorini e aggiungerli alla pasta. Tagliare a cubetti la mozzarella e unire anch'essa. Spolverizzare con origano, irrorare con ancora un pò di olio, salate e mescolare velocemente ma delicatamente, servendo subito.

Al posto dell'origano si possono mettere tante belle foglie di basilico, lavate e asciugate, spezzettate con le mani.


Casarecce tiepide al pesto di Francesca

Una ricetta sciocchissima ma deliziosa, che fa sempre la mia mamma.

Mescolare in un piatto da portata del pesto alla genovese, alcuni pomodorini tagliati in quattro, o pomodori a cubetti, olive nere snocciolate, a rondelle, foglie di basilico fresche stracciate e olio evo. Condire la pasta e servirla, da tiepida a fredda (temperatura ambiente).

Dosi ad occhio, siamo di famiglia
Naturalmente anche il formato può variare a piacere.

Salade de pòtes è la feta et au pesto di Sandra

Ingredienti per 6 persone

500 gr di pasta
90 gr di feta
30 gr di foglie di basilico
25 ge di pinoli
25 gr di parmigiano
8 pomodori secchi sott'olio
1 spicchio di aglio
5/6 cucchiai di olio di oliva

1)Fare cuocere la pasta
2)Preparare il pesto
3)Tagliare la feta a pezzetti
4)Mescolare tutti gli ingredienti e servire fredda

La ricetta originale QUI


mezze maniche cozze e pomodori e tofiette zucchine e limone

visto che ho trovato il coraggio di dare ricette, ne approfitto per metterne due!
mezze maniche cozze e pomodori.

500 gr. di mezze maniche
2 kg cozze
1 kg di datterini ( o ramati)
basilico fresco
aglio. EVO, sale e pepe

tagliare i pomodorini a dadini, e fare insaporire con EVO, sale, pepe. Pulire bene le cozze, aprirle in un tegame largo con un pò di olio, vino bianco, grani di pepe e uno spicchio di aglio. sgusciarle e aggiungerle ai pomodori.
nel frattempo, lessare la pasta molto al dente e mantecarla per pochi minuti con il sugo delle cozze. (per farlo diventare cremoso, faccio una emulsione aggiungendo al liquido delle cozze pochissimo olio riscaldato con aglio e sbatto il sugo con la forchetta). fare intiepidire la pasta e agguingere al condimento di cozze e pomodori. Macinare del pepe nero e a chi piace, spezzettare qualche fogliolina di basilico fresco.



trofiette zucchine e limone.

qui faccio più a occhio, quindi dà solo il procedimento!!!
tagliare la parte verde delle zucchine a bastoncini e saltare in padella con pochissimo olio per qualche minuto. devono rimanere croccanti.
nella stessa padella, fare saltare la scorza di limone (chiaramente non trattato e chiaramente solo la parte gialla) tagliata anche essa a bastoncini. mettere zucchine e limone in una insalatiera a marinare per almeno un'oretta con un altro pò di olio (uso quello fruttato) a crudo, sale, pepe macinato fresco e una spuzzata di limone.
lessare la pasta e condire con le verdure, aggiungendo del pecorino a scaglie.

P.S. non esagerare con il limone, che non deve essere predominante come sapore!!!


BLT e' l'acronimo per il BACON, LETTUCE & TOMATO SANDWICH. Ispirandomi a questo e modificando la ricetta (ho eliminato la lattuga sostituendola con fave e basilico, entrambi per ottenere il colore della lattuga) per adattarla ad una pasta, ho ottenuto questo:


[attachment=4]1.jpg[/attachment
Finta pasta BLT

450 gr fave fresche o surgelate, lessate
il succo di 2 limoni
50 gr feta
15 gr basilico fresco
1 spicchio di aglio
50 gr pinoli
olio q.b
un pizzico di sale e pepe a piacere

Mettete tutti questi ingredienti, eccetto l'olio, in un blender, e frullate, aggiungendo l'olio necessario a filo, fino a ottenere un puree.

Cuocete 300 gr tubettoni, scolateli e conditeli subito con meta' del pesto di fave (l'altra meta' l'ho congelata per un futuro uso)

Nel frattempo, fate riscaldare bene una padella antiaderente e fatevi abbrustolire 100 gr di pancetta a dadini. Scolate ben bene la pancetta e mettetela su carta da cucina per far assorbire l'eccesso di grasso.

Per finire il piatto: aggiungete alla pasta altri 100 gr di feta a dadini, 1 pomodoro grande anch'esso a dadini, 2-3 foglie di basilico tritato e la pancetta rosolata.


Questa ricetta puo' essere consumata calda, tiepida o fredda!

NOTA AGGIUNTA: volendo si possono aggiungere dei sottaceti, quasi come fosse un'insalata di fave , pomodori e sottaceti appunto!
Allegati
1.jpg
Avatar utente
panini e focacce
 
Messaggi: 551
Iscritto il: 28 mar 2008, 22:40

Re: RICETTE DELLA GIORNATA DELLA PASTA FREDDA

Messaggioda Sandra » 7 giu 2008, 7:47

Ma qualcuno si é accorto dell'esistenza di questa raccolta? :D :|?
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: RICETTE DELLA GIORNATA DELLA PASTA FREDDA

Messaggioda cinzia cipri' » 7 giu 2008, 9:50

non ne sapevo nulla! e' molto interessante visto a quale stagione andiamo incontro :D
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: RICETTE DI PASTA FREDDA

Messaggioda miao » 16 lug 2008, 17:03

Grazie panini e focacce dobbiamo solo scegliere quale cucinare bellissima raccolta , molto interessante!!!
*smk* :saluto:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: RICETTE DI PASTA FREDDA - RACCOLTA

Messaggioda Clara » 10 giu 2009, 17:40

Visto che il periodo giusto è tornato, qualcuno vuol contribuire ad allargare questa raccolta ? :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6380
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: RICETTE DI PASTA FREDDA - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 15 giu 2014, 6:23

Clara ha scritto:Visto che il periodo giusto è tornato, qualcuno vuol contribuire ad allargare questa raccolta ? :D

<^UP^>
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Raccolte

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee