Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Rossella » 24 mar 2013, 15:06

Dopo la pasta con gli spaghetti con le vongole...a'mmare di Danidani *smk* ,
e a Pasta a' Milanisa di Silvana *smk* , è la volta della pasta con le sarde a mare al forno :D sorella minore della nota pasta con le sarde
Questa, nello specifico, presenta una piccola variante per soli due ingredienti in più: influenza caltagironese. Per tutto il resto è come viene fatta, credo, in tutto il resto dell'isola. Come si dice, paese che vai usanza che trovi : Chessygrin :

Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"(pasta con le sarde a mare al forno)

    Ingredienti
  • Un mazzo abbondante di finocchietto selvatico
  • una manciata di pinoli
  • una cipolla
  • una manciata di passolina
  • una bottiglietta di salsa( ho utilizzato pachino) da 33cl
  • due uova sode
  • 100gr. di pepato fresco
  • sale q.b.
  • peperoncino
  • 300gr. di pennette o tortiglioni
  • qualche cucchiaio di mollica di pane
  • 40 gr. di acciughe
Lessate i finocchietti selvatici dopo averli puliti a dovere in abbondante acqua salata, scolarli e tagliarli, senza buttare l'acqua di cottura, sevirà per cuocere la pasta.

In un grande tegame rosolare la cipolla affettata finemente in olio ev, aggiungere una parte delle acciughe e lasciarle sciogliere fuori dal fuoco nell'olio gia caldo.
Aggiungere passolina e pinoli, la bottiglietta di salsa da 33cl. sale q.b. e peperoncino.
Infine, il finocchietto e un mestolo di acqua di cottura della verdura, lasciamolo cuocere per 15' c.a. spegnere il fuoco e aggiungere qualche acciuga sciolta precedentemente in olio Evo caldo.

Immagine

Immagine


Cuocere le pennette lasciandoli molto al dente, scolarli e condirli con parte di sugo.
Ungere una pirofila e spolverare di pan grattato.


Fare un primo strato di pasta condita, distribuire equamente le uova sode affettate, il pepato fresco, qualche cucchiaio di sugo, ricoprire con il resto della pasta, ancora qualche cucchiaio di sugo, pezzetti di pecorino fresco, terminare con la mollica.

Immagine


Forno a 200° per circa 20' fino a doratura.
Immagine

Immagine

La stessa si può fare senza l'ausilio del forno, basterà eliminare le uova sode e il pepato fresco, si condirà la pasta una volta nel piatto con una spolverata di " muddica atturrata"

mollica atturrata (tostata) con aggiunta di acciuga sciolta precedentemente nell'olio Evo caldo, dopo avere tostato la mollica e fuori fuoco.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Danidanidani » 24 mar 2013, 20:06

Questa variante deve essere eccezionale!Aspetto che cresca il mio finocchio selvatico che è già spuntato...e poi sarà mia! :clap: :clap: :clap: :clap: :-P o :p: :-P o :p: :-P o :p: *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Rossella » 25 mar 2013, 10:00

Danidanidani ha scritto:Questa variante deve essere eccezionale!Aspetto che cresca il mio finocchio selvatico che è già spuntato...e poi sarà mia! :clap: :clap: :clap: :clap: :-P o :p: :-P o :p: :-P o :p: *smk*
*smk*
Sinceramente ero dubbiosa inizialmente, l'uovo spesso è" invasivo", in questo caso e il "giusto" equilibrio, la rende fantastica, provala, ti piacerà *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda susyvil » 25 mar 2013, 13:06

L'aspetto è troppo invogliante, bellissima Ross, grazie!!! :clap: :clap: :clap:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda titione06 » 25 mar 2013, 13:47

thank you ROSS PER LA RICETTA *smk* :clap: :clap:
mio marito aspettava con impazienza questa ricetta :lol: :lol:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Rossella » 26 mar 2013, 7:13

titione06 ha scritto:thank you ROSS PER LA RICETTA *smk* :clap: :clap:
mio marito aspettava con impazienza questa ricetta :lol: :lol:

Tuo marito dev'essere un buon gustaio :lol: :lol:
Grazie raqgazze *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda anavlis » 29 mar 2013, 14:46

Complimenti : Chef : : Chef : : Chef : :clap: :clap:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Rossella » 27 nov 2013, 11:46

Per Rosanna <^UP^>
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda anavlis » 16 mar 2014, 17:17

P1040259.JPG


una sardi a' mmari non infornata e un poco anomala, perchè alla fine ho unito un paio di cucchiai di favette, asparagi e carciofi, cotti precedentemente.
al posto della salsa ho aggiunto 5 pomodori secchi (idratati) tagliati a striscioline.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda CETTY » 16 mar 2014, 22:17

Complimenti Rossella! Mia madre quando trova il finocchietto prepara spesso questo piatto però senza uova oppure più volte non la inforna ,comunque ho notato che in molti piatti siciliani si usa mettere l'uovo sodo, per esempio mia zia nella pasta al forno di anelletti mette l'uovo sodo mia madre no ,sono sincera non è un piatto che mangio a me non piace : Blink :
CETTY
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 21 nov 2012, 7:48

Re: Pasta " chi sardi a'mmari o furnu"

Messaggioda Rossella » 17 mar 2014, 8:31

Una gran bella rivisitazione di un piatto povero :lol: :lol: :clap: :clap: :clap:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee