Papassini sardi

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Papassini sardi

Messaggioda nicotina » 12 apr 2007, 13:46

Domenica ho fatto i papassini, dei biscottini sardi a base di mandorle e noci. Invece di stendere l'impasto e tagliarli a losanga, pero', ho usato delle formine per i muffin, e lo ho cotti in forno molto lentamente. Erano ottimi. Per chi gradisce, posto la ricetta.

Papassini ( per 25 stampini)

1Kg. di farina di tipo 00
3 uova grandi intere
250 grammi di strutto
1 cucchiaio abbondante di bicarbonato
2 dita di latte;
300 grammi di zucchero
300 grammi di noci
300 grammi di mandorle
300 grammi di uva passa
1 bustina di lievito vanigliato

Glassa
150 grammi di zucchero al velo
2 albumi
diavolnii o codette per decorare.

Mettere l'uvetta a bagno in acqua tiepida per 3 ore, avendo cura di cambiare l'acqua ogni tanto.
Tostare le mandorle spellate e le noci. Passarle al mixer e tritarle grossolanamente.
Sciogliere lo strutto a bagnomaria con due dita di latte.
Mettere nel robot ( o nell'impastatrice, se l'avete) la farina, lo stutto tiepido, le uova , un pizzico di sale e lo zucchero. Lavorare per qualche minuto. Incorporare il lievito, il bicarbonato , le noci, le mandorle , l'uva passa scolata e sciaquata e mescolare.
Riempire per poco piu' della meta' gli stampini da muffin e cuocere nel forno preriscaldato a 160° per circa 30 minuti. La cottura va testata ne proprio forno, : il mio e' a gas e generalmente impiega piu' tempo di uno elettrico a cuocere.
Nel frattempo preparare la glassa.
Montare due albumii aggiungendo pian piano lo zucchero a velo.
Si lavora il tutto sino ad ottenere una glassa bianca, non troppo densa, con la quale si farciscono i papassini in superfice.
Alla fine aggiungere i diavolini e gustare.
UNA DONNA TUTTO FUMO E NIENTE ARROSTO
nicotina
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 29 dic 2006, 15:56
Località: ROMA

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee