Pantrid maridà a o panada (Tr)

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pantrid maridà a o panada (Tr)

Messaggioda Dida » 12 set 2007, 14:28

Pantrid maridà a o panada
Questo vecchio piatto milanese era tipico del giorno di Pasqua. E' buonissimo e molto nutriente.

In una pentola mettere una cucchiaiata di pane grattugiato di fresco a persona e versarvi sopra due mestoli di brodo di carne a testa. Lasciare riposare per una quindicina di minuti poi mettere sul fuoco aggiungendo una grossa noce di burro. Far bollire per cinque minuti. Nel frattempo mettere nella zuppiera di servizio un uovo intero e una cucchiaiata abbondante di grana grattugiato ogni due persone, sbatterlo bene indi versarvi la minestra mescolando in continuazione con una forchetta affinchè non si formino grumi. Servire immediatamente. La minestra dovrà essere abbastanza liquida.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda Typone » 2 ott 2007, 16:59

Grazie Dida, questa la può fare chiunque ed è buonissima... :wink:

T.
Typone
 

Messaggioda biarob » 2 ott 2007, 17:24

pure questa mi ero persa! :shock: che ricordi!...Dida , :D uesto è un piatto legato alla mia infanzia! Da bambina era uno dei miei cibi preferiti!
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda *chiara* » 3 ott 2007, 8:28

La panada, invece, da me nel torinese si fa così:

In una pentola si mette del pane raffermo a pezzettoni, si copre con brodo (di dado va benissimo), una spolverata abbondante abbondante di noce moscata, e si fa cuocere finché il pane è morbidissimo, quasi sfatto, e il brodo assorbito. Si serve con una bella spolverata di parmigiano. Si mangia col cucchiaio, come una zuppa bella spessa.
E' un piatto della mia infanzia, ma ancora adesso lo faccio se mi avanza tanto pane e non ho tempo per cucinarlo in modo diverso.
Avatar utente
*chiara*
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 19 lug 2007, 17:15
Località: le valli del torinese

Messaggioda cipina » 4 ott 2007, 21:13

Dida, capiti a fagiolo, come il cacio sui maccheroni, come vuoi tu!!!!

Mia figlia mi ha parlato della panada un paio di giorni fa, tornata da scuola, e mio marito mi ha chiesto che fosse. Ricordavo che era una specie di zuppa, delle tavole dei nonni, ma nulla di più.

Peccato che sia liquida, e a Lu le cose liquide mica le vanno a genio...Però potrò chiarire il mistero con l'altro terzo della famiglia.

Grazie,
Francesca
"Ma che fai, mi prendi per i fornelli?"
cipina
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 26 nov 2006, 10:56
Località: Pavia


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee