Panna cotta cerco

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Panna cotta cerco

Messaggioda mirna » 13 apr 2007, 10:23

Vorrei provare questo dolcetto, ma non sono mai riuscita a farlo, viene sempre troppo dura o molla,
mi aiutate per favore, grazie.
mirna
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 1 apr 2007, 14:29

Messaggioda Rossella » 13 apr 2007, 10:28

Ciao mirna guarda qui altri ti daranno il loro contrinuto.
Non mi sembra di avere letto la tua presentazione ti do il mio benvenuto :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda benedetta lugli » 13 apr 2007, 13:16

Questa ricetta viene dal sito di cucinait ed è di Anna Calonaci, è squisita, utile per usare le chiare avanzate e sopratutto non rimbalza in bocca come quasi tutti i dolci con la colla di pesce.

Panna cotta senza gelatina (Anna Calonaci)

Ecco la ricetta:
per 12 persone
1/2 litro di latte
1/2 litro di panna
125 gr di zucchero
125 gr di miele
250 gr di albumi
20 chicchi di caffè
1 baccello di vaniglia
1 stecco di cannella
1 scorza di arancio non trattato
1 scorza di limone , , , ,

Mescolare latte, panna , zucchero, miele, cannella, vaniglia, arancio e limone più i chicchi di caffè portando piano piano ad ebollizione.
Mescolare di continuo.
Appena giunti ad ebollizione, spengere e far riposare per circa 1 ora.
Filtrare ed unire agli albumi leggermente sbattuti.
Imburrare uno stampo da forno e cuocere a bagnomaria per circa 1 ora e 40 minuti a temperatura di 160 gradi.
Quando si toglie rimane morbido al tatto, ma raffreddandosi raggiunge la giusta consistenza.
Sfomare da freddissimo e servire con salse alla frutta, cioccolata o caramello.
Si conserva in frigo per diversi giorni e nel congelatore non ancora sformato.
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda mirna » 14 apr 2007, 15:18

grazie per le vostre ricette e chiedevo a Detta se il dolce lo faccio negli stampini piccoli il tempo di cottura diminuisce, non vorrei bruciare tutto.
grazie
mirna
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 1 apr 2007, 14:29

Messaggioda benedetta lugli » 16 apr 2007, 14:16

mirna ha scritto:grazie per le vostre ricette e chiedevo a Detta se il dolce lo faccio negli stampini piccoli il tempo di cottura diminuisce, non vorrei bruciare tutto.
grazie


Io l'ho sempre fatta in uno stampo grande, sicuramente però facendo degli stampini monodose devi diminuire il tempo di cottura. Io proverei con mezz'ora e farei la prova con la lama di un coltello per vedere se è rappresa. Tieni presente che rimane molto morbida finchè è calda, ti deve apparire solo leggermente ferma e non più liquida. Se mi fai sapere com'è andata e quanto tempo li hai cotti mi fai piacere. Ciao, ciao
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda Paola P » 18 apr 2007, 10:28

vi metto la foto della mia, anche se non è certo da professionisti... Avevo un albume in meno, ma nessuna possibilità di comprare l'uovo mancante: e' venuta benissimo lo stesso forse un pochino più morbida, ecco, ma stupenda. Non mi piace più la panna cotta fatta diversamente ora la voglio solo così!!!!!!!!!!
Ho aromatizzato con la sola vaniglia naturale e la buccia di limone.
Se vuoi farli monodose, di sicuro diminuisci il tempo, ma non so dirti di quanto. Io cuocio a 140-160 gradi fino a che non inizia a colorirsi la superficie, almeno un paio d'ore direi.

Immagine
Avatar utente
Paola P
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:47

Messaggioda cipina » 18 apr 2007, 11:42

Se vuoi un gusto particolare, su 600 gr di parte liquida (tra latte e panna) prova ad aggiungere circa 2 grammi di liquirizia e 70 gr di zucchero: se piace la liquirizia, te ne innamori.
Per sciogliere la liquirizia pura, basta metterla in pochissima acqua (un cucchiaio circa) e farla sciogliere a fuoco dolce. Poi si miscela al resto.

Cipina - Francesca
"Ma che fai, mi prendi per i fornelli?"
cipina
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 26 nov 2006, 10:56
Località: Pavia

Messaggioda mirna » 25 apr 2007, 23:44

Volevo ringraziarvi per le preziose ricette e consigli- ancora non ho avuto modo di provare queste ricette- appena lo farò verrò a raccontarvi i risultati- mi fido molto delle indicazioni che trovo in questo forum che è davvero affidabile e con persone competenti- grazie ancora.

Mirna
mirna
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 1 apr 2007, 14:29

Messaggioda Rossella » 26 apr 2007, 14:05

mirna ha scritto:Volevo ringraziarvi per le preziose ricette e consigli- ancora non ho avuto modo di provare queste ricette- appena lo farò verrò a raccontarvi i risultati- mi fido molto delle indicazioni che trovo in questo forum che è davvero affidabile e con persone competenti- grazie ancora.

Mirna

un sentito grazie da parte di tutti :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Danidanidani » 29 apr 2007, 19:31

Oggi ho fatto una panna cotta patriottica :D :D :D ....guarnita con fragole e pistacchi,
per il resto con la ricetta classica che prevede panna fresca, latte zucchero e colla di pesce...


Immagine
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Typone » 29 apr 2007, 19:51

Danidanidani ha scritto:Oggi ho fatto una panna cotta patriottica :D :D :D ....guarnita con fragole e pistacchi,
per il resto con la ricetta classica che prevede panna fresca, latte zucchero e colla di pesce...


Immagine

Bella!
Prova a farla francese adesso... :lol: :lol: :lol:

T.
Typone
 

Messaggioda Danidanidani » 29 apr 2007, 19:59

proverò :D :D :D ............ho già qualche ideuzza :wink: :wink:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda imercola » 29 apr 2007, 20:07

Anche se tardi, vorrei metter questa ricetta he ho preso tempo fa in tv. E' di una semplicita' allarmante, perche' non necessita cottura in forno e si prepara in 10 minuti (piu' il tempo di raffreddamento)

PANNA COTTA

2 cup - 500 ml panna fresca
1/2 cup - 125 gr zucchero
3 fogli di gelatina, ammorbiditi in acqua fredda
1 cucchiaio di essenza di vaniglia

Portare la panna e lo zucchero a bollore, ma senza farla bollire. rimuovere dalla fimaa e aggiungere la gelatina ammorbidita. Mescolare per far sciogliere. Aggiungere l'essenza di vaniglia e far raffreddare a temperaura ambiente. Poi versare in uno stampo o in stampini individuali e mettere in frigo per un paio di ore prima di servire

Note

    -L'essenza di vaniglia puo' essere sostituita con qualsiasi altra essenza o liquore di proprio gusto.
    -Lo zucchero puo' essere sostituito col miele.
    -La quantita' della panna - per una versione piu' leggera - puo' essere dimezzata e quindi si puo' fare meta' latte e meta' panna fresca.


Una delle mie versioni e' stata la panna cotta al miele e arancio con infuso di rosmarino (rametti di rosmarino fresci messi in infusione nella panna e poi filtrati).

Enjoy

IMMA
Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realta' viene a star digiuni. (Toto')

Imma

Il mio blog: http://www.caffeinefor2.blogspot.com

Le mie foto: http://www.flickr.com/photos/8639796@N05/
Avatar utente
imercola
 
Messaggi: 935
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:42
Località: Westhill, Scozia

Messaggioda Danidanidani » 30 apr 2007, 12:33

la metto anche qua per Typone....vive la France!


Immagine



Immagine
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Panna cotta cerco

Messaggioda milk&coffee » 28 mar 2008, 18:10

Ciao, ti scrivo il procedimento che io adotto e trovo infallibile:

-per 2 stampini (o 3 piccoli):
200 ml di panna fresca
4 cucchiai colmi di zucchero
1 foglio di colla di pesce

In un piatto fondo colmo di acqua fredda immergo il foglio di colla di pesce per almeno 5 minuti. Intanto in un pentolino verso la panna fresca appena tolta dal frigo, aggiungo lo zucchero e inizio a scaldare a fuoco lento mescolando con un mestolo di legno per fare sciogliere bene lo zucchero. Nel frattempo la colla di pesce si e' ammorbidita quindi la aggiungo alla panna che si e' scaldata (ma non deve bollire: se non ti sincronizzi bene non e' un problema, basta che sposti il pentolino dalla fiamma per qualche secondo). L'importante e' mescolare perche' il tutto si amalgami bene. Verso poi negli stampini, aspetto che si intiepidisca e metto in frigo per almeno 4 ore.
E' buona consumata sia il giorno stesso che il seguente. Se si pensa di mangiarla il seguente e' meglio coprirla con dell'alluminio, in modo che non rapprenda con gli altri sapori degli alimenti presenti nel frigorifero.

Un saluto.
milk&coffee
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 mar 2008, 17:09

Re: Panna cotta cerco

Messaggioda Rossella » 29 mar 2008, 9:48

milk&coffee ha scritto:Ciao, ti scrivo il procedimento che io adotto e trovo infallibile:

-per 2 stampini (o 3 piccoli):
200 ml di panna fresca
4 cucchiai colmi di zucchero
1 foglio di colla di pesce

In un piatto fondo colmo di acqua fredda immergo il foglio di colla di pesce per almeno 5 minuti. Intanto in un pentolino verso la panna fresca appena tolta dal frigo, aggiungo lo zucchero e inizio a scaldare a fuoco lento mescolando con un mestolo di legno per fare sciogliere bene lo zucchero. Nel frattempo la colla di pesce si e' ammorbidita quindi la aggiungo alla panna che si e' scaldata (ma non deve bollire: se non ti sincronizzi bene non e' un problema, basta che sposti il pentolino dalla fiamma per qualche secondo). L'importante e' mescolare perche' il tutto si amalgami bene. Verso poi negli stampini, aspetto che si intiepidisca e metto in frigo per almeno 4 ore.
E' buona consumata sia il giorno stesso che il seguente. Se si pensa di mangiarla il seguente e' meglio coprirla con dell'alluminio, in modo che non rapprenda con gli altri sapori degli alimenti presenti nel frigorifero.

Un saluto.


procedo anch'io allo stesso modo, ottima!
ricambio i saluti :D Vorresti essere cosi' gentile da passare anche dal "via" (aggiungi un posto a tavola) e raccontarci un po' di te?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Panna cotta cerco

Messaggioda carlac » 31 mar 2008, 6:46

La mia ricetta viene dal sud America, ed è senza addensanti.

1 barattolo di latte condensato
1 barattolo di latte fresco
5 uova

Si frulla tutto e si versa in uno stampo dove hai prima versato un caramello. Si cuoce a bagno-maria nel forno ed è cotto quando diventa scuro sopra.
Carla
Carla Camilli
carlac
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:10
Località: roma


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee