° panini semidolci leggeri di Adriano

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda Adriano » 13 dic 2007, 20:35

lux_lucy ha scritto:Che bei panini! Una domanda: possono essere serviti per un buffet, farciti di affettati? E la morbidezza si mantiene a lungo?

grazie! :wink:

direi che per un buffet vanno bene, si mantendono 3 - 4 giorni.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda stroliga » 1 feb 2008, 10:13

ecco, li ho dovuti proprio provare ;-))
fatti col miele e con scorza di limone che forse tralascero' la prossima volta perchè caratterizza un po' troppo pesantemente l'aroma.
Buoni buoni, quasi quasi ci aggiungerei della granella di zucchero sopra prima di infornare per un utillizzo simil brioches D:Do

Immagine

Immagine
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda robertopotito » 6 feb 2008, 7:16

ho realizzato questi panini e mi sono venuti meravigliosi!!!
Il sapore è identico a quelli che a mio avviso, dovrebbero essere i veri panini semidolci il cui sapore mi è tornato alla mente e al palato solo quando ho assaggiato questi panini...
PROVATELI!!!!
Roberto Potito
Finchè la barca va tu non remareee...finchèla barca va...lasciala andareee..(Orietta Berti)
robertopotito
 
Messaggi: 446
Iscritto il: 28 nov 2006, 7:38

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda Adriano » 6 feb 2008, 20:51

Roby, quale onore! Non immagini la soddisfazione, grazie di cuore.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 12 mar 2008, 17:21

Tra gli ingredienti (OLTRE L'ISOMALTO) c'è il malto, anche se facoltativo:
si intende il malto tipo miele o la farina maltata?
E a proposito della farina: mi consigliate di usare la manitoba loconte o una comunissima 0 x pizza del supermercato (proteine 8, 5), o le mischio?
Grazie!
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda Adriano » 12 mar 2008, 20:38

vivix ha scritto:Tra gli ingredienti (OLTRE L'ISOMALTO) c'è il malto, anche se facoltativo:
si intende il malto tipo miele o la farina maltata?
E a proposito della farina: mi consigliate di usare la manitoba loconte o una comunissima 0 x pizza del supermercato (proteine 8, 5), o le mischio?
Grazie!

quello tipo miele.
Andrebbe meglio una 0 per pizza, ma con un 11- 12% di proteine.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 12 mar 2008, 23:47

non ci capisco + niente.......
ma allora, avendo in casa un 00 con proteine 10, 2, dovrei preferire questa alla 0 con proteine 8, 5 ?
E mentre ci sono :roll: : Adriano, i tuoi panini si possono congelare dopo la formatura?
:saluto:
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda Adriano » 13 mar 2008, 7:00

vivix ha scritto:non ci capisco + niente.......
ma allora, avendo in casa un 00 con proteine 10, 2, dovrei preferire questa alla 0 con proteine 8, 5 ?

si, anche se non è detto che siano le proteine giusste, ma un 8, 5% di sicuro è indice di una farina debole
vivix ha scritto:E mentre ci sono :roll: : Adriano, i tuoi panini si possono congelare dopo la formatura?
:saluto:

si.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 13 mar 2008, 15:06

Adriano ho trovato la farina di cui si parla qui
Penso che dovrebbe andare bene....tu che dici?
E dammi un'altra lezione :wink: : cosa significa coprire a campana?
:fiori: :saluto:
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda Mariella di Meglio » 13 mar 2008, 15:25

Sul coprire a campana posso rispondere persino io: si tratta di mettere l'impasto a lievitare sotto una ciotola capovolta, abbastanza grande da evitare che l'impasto si appiccichi alla stessa.
Avatar utente
Mariella di Meglio
 
Messaggi: 241
Iscritto il: 25 nov 2006, 19:29

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 13 mar 2008, 15:59

Mariella di Meglio ha scritto:Sul coprire a campana posso rispondere persino io: si tratta di mettere l'impasto a lievitare sotto una ciotola capovolta, abbastanza grande da evitare che l'impasto si appiccichi alla stessa.


tutto qui? ;-)) e io che immaginavo sigillamenti speciali dentro speciali scatole a chiusura ermetica occhessoio ;-))
Grazie Mariella

Un'altra cosa: mi sono accorta che tra gli ingredienti c'è il sale, ma poi non viene specificato quando metterlo: va bene un pò in qualunque momento?
E la cottura: in forno statico o ventilato?
Mammamia! Chissà quando finirò di fare domande x voi così ovvie :oops:
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda Mariella di Meglio » 13 mar 2008, 18:44

Il sale lo aggiungi dopo un po' che sta andando il secondo impasto ( la "regola" è quella di non mettere a diretto contatto il lievito col sale) e cottura in forno statico.
Avatar utente
Mariella di Meglio
 
Messaggi: 241
Iscritto il: 25 nov 2006, 19:29

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda PierCarla » 13 mar 2008, 21:23

Vivix quelle che tu definisci domande tanto ovvie, le abbiamo fatte pure noi all'inizio quando stavamo imparando.
E le tue domande saranno molto utili a tante altre persone che leggono e magari non osano chiedere pensando di fare brutta figura!
Quindi ben vengano le domande! :wink:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 13 mar 2008, 22:05

Grazie Piercarla per l'incoraggiamento! Sfondi una porta aperta: l'umiltà di chiedere è l'unica strada verso la cultura.........
........il rovescio della medaglia è che qualcuno deve pur rispondere ;-)) ;-)) ;-))
:saluto:
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda PierCarla » 13 mar 2008, 22:43

vivix ha scritto:Grazie Piercarla per l'incoraggiamento! Sfondi una porta aperta: l'umiltà di chiedere è l'unica strada verso la cultura.........
........il rovescio della medaglia è che qualcuno deve pur rispondere ;-)) ;-)) ;-))
:saluto:

Hanno risposto anche a me quando ancora usavo la macchina del pane e non sapevo nemmeno da che parte iniziare (già, perchè ora sono un genio vero?),
tra qualche mese sarai tu a rispondere ai nuovi arrivati! :mrgreen:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 14 mar 2008, 10:26

Ed ecco quello che è venuto fuori:
i panini tirati a lucido pronti x il forno (quelli abbronzati in fondo sono al cioccolato)
Immagine

in cottura
Immagine

appena sfornato
Immagine

Immagine

e tutto il cesto
Immagine

Che dire.... non sono soddisfatta....forse dovevo cuocerli ancora qualche minuto, o forse la farina non andava bene, o forse è tutto "merito" di come ho lavorato, boh, cmq li ho trovati pesanti. Ne ho congelato molti ancora tiepidi, ma quelli che ho lasciato per la colazione di stamattina non mi sono piaciuti....
Come diceva mia nonna: " ...... n'ha mangiari pani ........" :ahaha:
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda luvi » 14 mar 2008, 10:47

forse li hai cotti poco.. io manterrei la temperatura alta di partenza costante fino alla fine... mi sembra una ottima partenza... fai qualche prova di cottura.. appena hai capito come si comporta il tuo forno salirai di uno scalino.. ti posso dire ad esempio che io uso sempre il ventilato.. mentre per altri con forni diversi il pane viene meglio con lo statico..:D
luvi
 

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda vivix » 14 mar 2008, 11:49

Mariella di Meglio ha scritto:cottura in forno statico.


nell'indecisione ho seguito il consiglio di Mariella: ho pensato che dovessero venire morbidi, e temevo che col ventilato si asciugassero.....
Hai visto le forme luvi? Che dici, non ti pare che ho giò migliorato un pò rispetto a queste?
Immagine
I tuoi consigli e i video pubblicati da rossella mi sono serviti, grazie!
il mio nuovissimo blog: cucinAmare
Avatar utente
vivix
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 7 mar 2008, 16:41

Re: panini semidolci leggeri di Adriano

Messaggioda luvi » 14 mar 2008, 12:40

segui i consigli di tutti ma poi ti creerai una tua linea... io metterei i panini più distanziati, la forma è migliorata.:D
Il ventilato con la teglia d'acqua superiore ( nel mio forno Miele ad incasso di 18 anni) fa circolare meglio il vapore uniformemente nel forno. :D
luvi
 

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee