Il panettone di Rolando Morandin

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 22 dic 2014, 15:14

La fetta rimasta del ciocc/ pere , che non si vedono qui .... Tutto finito :result^ Non penso proprio che riesca fare quelli che mi hanno richiesto, il numero aumenta ed io azzero tutto .


Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 23 dic 2014, 10:52

Luciana mi sono dimenticata di aggiungere la "seconda" acqua alla fine del primo impasto : Hurted : . dopo due ore di lievitazione non potevo fare niente. Questo impasto l'ho lavorato alla fine del secondo rinfresco. è nato sfigato...troppe cose da fare...
Che faccio? ...e se aggiungessi crema pasticceria al secondo impasto ? So che trattiene umidità..
Poiché avevo molto LM l'ho rimesso in camera di lievitazione e dopo tre ore son partita con altri due panettoni .
Alla fine ne ho quattro a lievitare...e basta così
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 23 dic 2014, 10:57

Crema pasticciera :-P o :p:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 23 dic 2014, 11:12

grazie cara Ross !
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 23 dic 2014, 20:43

rosanna ha scritto:Luciana mi sono dimenticata di aggiungere la "seconda" acqua alla fine del primo impasto : Hurted : . dopo due ore di lievitazione non potevo fare niente. Questo impasto l'ho lavorato alla fine del secondo rinfresco. è nato sfigato...troppe cose da fare...
Che faccio? ...e se aggiungessi crema pasticceria al secondo impasto ? So che trattiene umidità..
Poiché avevo molto LM l'ho rimesso in camera di lievitazione e dopo tre ore son partita con altri due panettoni .
Alla fine ne ho quattro a lievitare...e basta così

Aggiungila nel secondo.vedrai che la chiede.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 23 dic 2014, 22:47

se vengono bene potrebbe voler dire due cose : fortuna oppure ..che è come chi guida l'automobile e non pensa alle più marce
Oggi pomeriggio ho dovuto "schiaffare" il secondo impasto in frigorifero quasi alla fine della lavorazione per due ore ed oltre, non avevo scelta. Quando sono ritornata a casa ed ho rimesso in funzione la macchina, vedevo un blob molle :sad: non l'ho nemmeno guardato, avevo da fare. ho solo cambiato i ganci un paio di volte, ribaltato e gli ho dato le spalle :lol: è venuto benissimo. perlomeno alla vista . Vediamo se sale

vi dico ciò perché ho sperimentato l'importanza del punto di partenza cioè LM ottimo, farine pure e temperature costanti. Poi tanti panettoni "flop" ci hanno insegnato moltissimo ed PARLARNE QUI con umiltà ci ha fatto e ci fa tanto bene.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 28 dic 2014, 6:10

milene ha scritto:Mi spiace ma non riesco ad inserire le foto... : Blink : non mi vengono malaccio le cupole , ma non mi vengono così gonfie ..

Hai a disposizione la stanza tecnica con tutte le spiegazioni QUI, con la possibilità di provare provare provare! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 28 dic 2014, 8:02

rosanna ha scritto:Per quest'anno mi sono stufata a fare panettoni due alla volta . Visto che vengono discretamente dovremmo farne ...cinque alla volta. Troppa fatica per due ...

Morandin per me resta il top, quest'anno ne ho fatti solo tre, sempre stupendi meravigliosi, sebbene siano venuti piccoletti!
Ovviamente li ho regalati! :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 29 dic 2014, 21:43

È avanzato impasto dal quattro stagioni (impasto identico) ed ho fatto un panettone alle albicocche da 750 gr.


Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda milene » 30 dic 2014, 6:23

Che bello Rossana il tuo panettone!!
Che tipo di albicocche hai usato?
Immagine
Ultima modifica di milene il 30 dic 2014, 6:30, modificato 2 volte in totale.
milene
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 20 apr 2008, 0:07

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 30 dic 2014, 6:29

Milene complimenti :clap: *grazie*
E' stupendo vero?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda milene » 30 dic 2014, 6:34

Anch'io lo trovo fantastico! Come gusto e morbidezza è il migliore di quelli che ho provato!
milene
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 20 apr 2008, 0:07

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 30 dic 2014, 6:38

milene ha scritto:Anch'io lo trovo fantastico! Come gusto e morbidezza è il migliore di quelli che ho provato!

sono d'accordo, che tecnica hai usato, quella descritta qui da noi, o ti sei affidata al procedimento di Morandini?
chiedevi delle albicocche, leggi qui, Rosanna ne parla! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda milene » 30 dic 2014, 6:57

Per le albicocche ok, mi ero persa il commento.
Per il procedimento io ho provato sia il vostro che il suo ma per comodità metto tutto in varie riprese sciogliendo zucchero e sale prima di aggiungere farina. In qualsiasi modo l'ho fatto è sempre : Thumbup :
Quello che non mi viene benissimo è la cupola...visto video a go go...ma non viene bella come la tua Ross....
milene
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 20 apr 2008, 0:07

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 30 dic 2014, 11:00

Milene il tuo panettone è fantastico ! le albicocche sono intere sciroppate col nocciolo da mangiare anche così :-P o :p: che intendi sciogliendo zucchero e sale prima della farina :saluto:
Ultima modifica di rosanna il 30 dic 2014, 11:22, modificato 1 volta in totale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda mrb » 30 dic 2014, 16:32

Rosanna, quanto sei brava, ti ammiro da tanti anni!
Posso chiederti come aggiungi la frutta sciroppata all'impasto? Grazie.
mrb
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 23 gen 2010, 6:22

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 30 dic 2014, 17:49

mrb ha scritto:Posso chiederti come aggiungi la frutta sciroppata all'impasto? Grazie.


la frutta sciroppata la faccio sgocciolare in un colino per una notte e la inserisco alla fine della lavorazione in planetaria. Poi faccio riposare l'impasto e passo alla prima pirlatura . Adriano a volte stende l'impasto e mette i canditi, poi arrotola, credo che vengano distribuiti meglio. Non so se sono stata chiara : Biggrin : :saluto:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda milene » 15 gen 2015, 21:11

rosanna ha scritto:Milene il tuo panettone è fantastico ! le albicocche sono intere sciroppate col nocciolo da mangiare anche così :-P o :p: che intendi sciogliendo zucchero e sale prima della farina :saluto:


Per evitare che l'impasto diventi una crema ,causa la maglia glutinica rovinata dai granelli di zucchero e sale , questi li aggiungo subito dopo l'aggiunta dei liquidi della ricetta :wink:
milene
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 20 apr 2008, 0:07

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 9 feb 2015, 18:38

Ho chiesto come fare impasto casalingo se foglia o gancio. Mi ha detto morandin tutta la lavorazione col gancio ad uncino, la foglia riscalda troppo .
I impasto farlo lievitare dai 23 ai 26 gradi
Pirottino da 750 gr mettere 825 gr di impasto
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 10 feb 2015, 6:46

Questo il video della pirlatura filmato da Rosanna durante il corso da Rolando Morandin.

Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee