Il panettone di Rolando Morandin

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 13 dic 2012, 20:51

susyvil ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
susyvil ha scritto:Sono trascorse altre 2 ore e 1/2, l'impasto è fermo lì dov'era!!
Ho cambiato la lampadina in forno, ora la temperatura è a 30°, sono troppi?? :roll:

Sei sempre al primo impasto? se e' il primo allora si,30 sono troppi.
Se e' il secondo puoi arrivare anche a 31
Susy,hai la farina maledetta.E' quella.Ci impiega 20 ore :sad:

E' il primo impasto, allora l'abbasso subito!!
Non ho usato la farina maledetta, questa volta ho impastato con la farina che mi inviò Rosanna!
Quindi il problema è altro e non riesco assolutamente a capire quale sia! : Frown :
Questa volta sono stata attentissima a non surriscaldare la massa, termometro alla mano, mi sono sempre mantenuta sui 20/21°!

Stavo leggendo che anche Rinaldini ha problemi di lievitazione.
Boh,l'asteroide? :sad:

Susy le uova sono sempre le stesse? se si cambiale.
Dobbiamo azzeccare l'elemento che stona.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 13 dic 2012, 21:06

Luciana_D ha scritto:
susyvil ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
susyvil ha scritto:Sono trascorse altre 2 ore e 1/2, l'impasto è fermo lì dov'era!!
Ho cambiato la lampadina in forno, ora la temperatura è a 30°, sono troppi?? :roll:

Sei sempre al primo impasto? se e' il primo allora si,30 sono troppi.
Se e' il secondo puoi arrivare anche a 31
Susy,hai la farina maledetta.E' quella.Ci impiega 20 ore :sad:

E' il primo impasto, allora l'abbasso subito!!
Non ho usato la farina maledetta, questa volta ho impastato con la farina che mi inviò Rosanna!
Quindi il problema è altro e non riesco assolutamente a capire quale sia! : Frown :
Questa volta sono stata attentissima a non surriscaldare la massa, termometro alla mano, mi sono sempre mantenuta sui 20/21°!

Stavo leggendo che anche Rinaldini ha problemi di lievitazione.
Boh,l'asteroide? :sad:

Susy le uova sono sempre le stesse? se si cambiale.
Dobbiamo azzeccare l'elemento che stona.

Anche le uova ho cambiato rispetto alla volta scorsa, che sia il LM??...eppure mi sembra arzillo!!!
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 14 dic 2012, 0:11

Nuovo giro nuova corsa :D Stasera hi impastato , bello :|? non gli manca niente.
Di diverso ...ho setacciato la farina x ossigenarla , me ne dimentico spesso e poi lo zucchero non l'ho sciolto nell'acqua ma messo in un secondo momento , cioè ho fatto incordare Lm con la prima acqua, farina (i tre quarti) ed i liquidi dei tuorli (freddi) uno alla volta , quando mancavano due tuorli da immettere ho aggiunto lo zucchero ed il resto della farina temp. sui 23°: Ben incordato :wink: ho aggiunto il burro freddo a lamelle come la Ross, quindi alla fine la seconda acqua (che è giusto fare) L'impasto mi sembrava più morbido delle altre volte ..

Non dico che mi aspetto un flop , però sono preparata :ahaha:

Domattina ritiro il termostato digitale collegato al portalampade con lampadina di 42W e vediamo se
1) aggiungendo nel forno spento lo stampo del pancarrè con acqua calda (sperimentando come fare per avere sia l'umidità che i 30°)
2)e posizionando lo stampo vicino allo sportello ed i panettoni sul fondo, io lo frego o lui ancora una volta frega me.

Buonanotte amici panettonari !
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda nicodvb » 14 dic 2012, 0:48

beate voi, a me continua a liquefarsi tutto.
mi sa che è meglio appendere la farina al chiodo.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 14 dic 2012, 1:57

Questo è uno dei momenti in cui mi chiedo: "ma chi cavolo me lo fa fare?" :lol: :lol: :lol: (risata isterica!!!!)
E' l'una e 55 di notte, ho finito la lavorazione del secondo impasto 10 minuti fa, sembra venuto bene...ma non benissimo! :roll:
Considerato che l'impasto deve riposare ancora 20 minuti, che devo ancora pirlare, mettere nei pirottini, sistemare bene in forno per la lievitazione......lavarmi e mettere il pigiama :lol:...e che la sveglia domattina suonerà alle 6 e 30, mi restano 4 ore abbondanti
di sonno!!! :thud:
Secondo voi tutto questo è normale?? :ahaha:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 14 dic 2012, 2:39

Susy consolati , ho appena finito di pesare l'occorrente al secondo impasto per domani e fatto ordine in cucina. Mi sento come ubriaca ..pensa un po' mi sono messa a grattugiare l'arancia candita per farne pasta arancia . Tanto l'impasto crescerà fra tre giorni (o più :mrgreen: ) La Morandin dice : che fa se aspetti ? Ma pensa ad altro! Belle parole ...
ieri notte lei li aveva lasciati fuori in laboratorio a 15° (primo impasto) , mah !
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 14 dic 2012, 6:38

rosanna ha scritto:Susy consolati , ho appena finito di pesare l'occorrente al secondo impasto per domani e fatto ordine in cucina. Mi sento come ubriaca ..pensa un po' mi sono messa a grattugiare l'arancia candita per farne pasta arancia . Tanto l'impasto crescerà fra tre giorni (o più :mrgreen: ) La Morandin dice : che fa se aspetti ? Ma pensa ad altro! Belle parole ...
ieri notte lei li aveva lasciati fuori in laboratorio a 15° (primo impasto) , mah !

Mi chiedo i Morandin quanto aspettano "solitamente" ?? :lol: :lol: :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 14 dic 2012, 6:55

susyvil ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
susyvil ha scritto:Sono trascorse altre 2 ore e 1/2, l'impasto è fermo lì dov'era!!
Ho cambiato la lampadina in forno, ora la temperatura è a 30°, sono troppi?? :roll:

Sei sempre al primo impasto? se e' il primo allora si,30 sono troppi.
Se e' il secondo puoi arrivare anche a 31
Susy,hai la farina maledetta.E' quella.Ci impiega 20 ore :sad:

E' il primo impasto, allora l'abbasso subito!!
Non ho usato la farina maledetta, questa volta ho impastato con la farina che mi inviò Rosanna!
Quindi il problema è altro e non riesco assolutamente a capire quale sia! : Frown :
Questa volta sono stata attentissima a non surriscaldare la massa, termometro alla mano, mi sono sempre mantenuta sui 20/21°!

Che sia la farina che non va? :|? Ros. da quanto tempo hai questa farina?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 14 dic 2012, 7:45

Rossella ha scritto:
pitupitumpa ha scritto:Complimenti Rossella!!!!! :clap: :clap: :clap:
Poi leggo per benino...ho letto che dopo la scarpatura metti in frigo...per quanto tempo?....poi mi leggo tutto per benino...oggi è una giornatina piena piena!!!
ciao! *smk*

Dieci minuti di frigorifero, burro e subito in forno.

A distanza di qualche giorno, e dopo aver appreso la corretta procedura, corre d'obbligo una rettifica:
Solo dopo il passaggio in frigorifero si effettua la SCARPATURA, noce di burro e poi in forno!
Mostro solo per condivisione, perchè continuo a non comprendere gli insuccessi di due donne che sui panettoni la sanno lunga *smk*
questi gli ultimi di sabato scorso, seguendo la procedura che ho gia descritto qualche pagina più indietro.
Stamane ho iniziato il primo rinfresco della giornata, ho utilizzato la farina che mi è appena arrivata, La panettone del mulino La Quaglia, stessa farina di Rosanna.
Allegati
2012-12-09-606.jpg
2012-12-09-606.jpg (245.03 KiB) Osservato 132 volte
2012-12-08-554.jpg
2012-12-08-554.jpg (182.74 KiB) Osservato 132 volte
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 14 dic 2012, 9:20

anavlis ha scritto:
susyvil ha scritto:Questo è uno dei momenti in cui mi chiedo: "ma chi cavolo me lo fa fare?" :lol: :lol: :lol: (risata isterica!!!!)
E' l'una e 55 di notte, ho finito la lavorazione del secondo impasto 10 minuti fa, sembra venuto bene...ma non benissimo! :roll:
Considerato che l'impasto deve riposare ancora 20 minuti, che devo ancora pirlare, mettere nei pirottini, sistemare bene in forno per la lievitazione......lavarmi e mettere il pigiama :lol:...e che la sveglia domattina suonerà alle 6 e 30, mi restano 4 ore abbondanti
di sonno!!! :thud:
Secondo voi tutto questo è normale?? :ahaha:


Povera cucciola *smk* anche perchè al mattino presto ti tocca alzarti per andare a lavorare!
Per fare il panettone, senza stress, bisogna prendere le ferie o aspettare il pensionamento...a 70 anni! |^.^|

Silvana, proprio così!!!! :sigh:
Rossella ha scritto:
Mostro solo per condivisione, perchè continuo a non comprendere gli insuccessi di due donne che sui panettoni la sanno lunga *smk*

Nemmeno io Ros! :sad: ....ma mica mi arrendo sai??? :wink:
E poi, questa volta voglio essere fiduciosa! :D ....anche se stamattina al mio risveglio, dopo 4 ore di lievitazione, il panettone era cresciuto si e no di 1 cm!!!! :ahaha:
L'ho lasciato lì in forno, al mio rientro alle 14 e 30, spero sia successo il miracolo!!! : Chessygrin :
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda rosanna » 14 dic 2012, 10:22

la farina panettone da un rivenditore l'ho presa ad ottobre. Chissà se è fresca. Adriano dice che si considera vecchia oltre i tre mesi. Stanotte ho lasciato il primo impasto a 20° - 21° vado ad aumentare . Esco a prendere pirottini e termostato digitale.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 12:57

Informazione:questo impasto è in forno dalle 18,00 di ieri,stamane era fermo,sono appena tornata,è così
panettone 001.jpg
panettone 001.jpg (58.43 KiB) Osservato 103 volte
,ora voglio saper se possibile se deve ancora crescere per il secondo impasto e se posso usare 2 pirottini bassi(è un impasto Morandin) di diametro 18 e altezza 6 cm.
panettone 002.jpg
panettone 002.jpg (58.23 KiB) Osservato 103 volte
Rosannaaaaaa...Rossellaaaaaaaa.......Lucianaaaaaaaaaa......... *grazie*
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 14 dic 2012, 13:03

Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 13:12

Rossella ha scritto:Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?

sono riuscita ad avere una temperatura di 26 gradi nel forno con acqua tiepida e luce accesa, che pensi ci vorrà stasera,e poi siccome stasera non posso impastare il 2° che faccio sigillo e metto in frigo? sempre se stasera ha triplicato....fin'ora è raddoppiato e un pò più,ma poco....
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 14 dic 2012, 13:21

miky ha scritto:
Rossella ha scritto:Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?

sono riuscita ad avere una temperatura di 26 gradi nel forno con acqua tiepida e luce accesa, che pensi ci vorrà stasera,e poi siccome stasera non posso impastare il 2° che faccio sigillo e metto in frigo? sempre se stasera ha triplicato....fin'ora è raddoppiato e un pò più,ma poco....

Miky, che io sappia, durante la lievitazione del primo impasto, l'acqua nel forno non andrebbe inserita...
Anche tu come me, stesse difficoltà!
Il mio, ad una temperatura costante di 28°, ci ha impiegato quasi 24 ore!!!! :shock:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 13:31

susyvil ha scritto:
miky ha scritto:
Rossella ha scritto:Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?

sono riuscita ad avere una temperatura di 26 gradi nel forno con acqua tiepida e luce accesa, che pensi ci vorrà stasera,e poi siccome stasera non posso impastare il 2° che faccio sigillo e metto in frigo? sempre se stasera ha triplicato....fin'ora è raddoppiato e un pò più,ma poco....

Miky, che io sappia, durante la lievitazione del primo impasto, l'acqua nel forno non andrebbe inserita...
Anche tu come me, stesse difficoltà!
Il mio, ad una temperatura costante di 28°, ci ha impiegato quasi 24 ore!!!! :shock:

Ma come non và inserita?????e come prende umidità' :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :mazza:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 13:32

miky ha scritto:
susyvil ha scritto:
miky ha scritto:
Rossella ha scritto:Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?

sono riuscita ad avere una temperatura di 26 gradi nel forno con acqua tiepida e luce accesa, che pensi ci vorrà stasera,e poi siccome stasera non posso impastare il 2° che faccio sigillo e metto in frigo? sempre se stasera ha triplicato....fin'ora è raddoppiato e un pò più,ma poco....

Miky, che io sappia, durante la lievitazione del primo impasto, l'acqua nel forno non andrebbe inserita...
Anche tu come me, stesse difficoltà!
Il mio, ad una temperatura costante di 28°, ci ha impiegato quasi 24 ore!!!! :shock:

Ma come non và inserita?????e come prende umidità' :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :mazza:

Adesso ho controllato e stà crescendo ancora,quasi ci siamo,ma io tra poco devo andare via......
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 13:35

miky ha scritto:Informazione:questo impasto è in forno dalle 18,00 di ieri,stamane era fermo,sono appena tornata,è così
panettone 001.jpg
,ora voglio saper se possibile se deve ancora crescere per il secondo impasto e se posso usare 2 pirottini bassi(è un impasto Morandin) di diametro 18 e altezza 6 cm.
panettone 002.jpg
Rosannaaaaaa...Rossellaaaaaaaa.......Lucianaaaaaaaaaa......... *grazie*

allora Rossellaaaaaaaaa vanno bene 2 pirottini bassi al posto di quello alto(mi sembra che la quantità sia per uno da 1kg o no? ^rodrigo^
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Patriziaf » 14 dic 2012, 13:37

miky ha scritto:
miky ha scritto:
susyvil ha scritto:
miky ha scritto:
Rossella ha scritto:Miki deve triplicare l'impasto. A che temp. sta lievitando?

sono riuscita ad avere una temperatura di 26 gradi nel forno con acqua tiepida e luce accesa, che pensi ci vorrà stasera,e poi siccome stasera non posso impastare il 2° che faccio sigillo e metto in frigo? sempre se stasera ha triplicato....fin'ora è raddoppiato e un pò più,ma poco....

Miky, che io sappia, durante la lievitazione del primo impasto, l'acqua nel forno non andrebbe inserita...
Anche tu come me, stesse difficoltà!
Il mio, ad una temperatura costante di 28°, ci ha impiegato quasi 24 ore!!!! :shock:

Ma come non và inserita?????e come prende umidità' :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :|? :mazza:

Adesso ho controllato e stà crescendo ancora,quasi ci siamo,ma io tra poco devo andare via......

Io sono solo a 20ore!!!!!!
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 14 dic 2012, 14:07

Miky,il pirottino basso da 1 kg va bene lo stesso. stesso impasto.
Scusami se mi sono affacciata solo adesso ma ero via :sad:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee