Il panettone di Rolando Morandin

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda anavlis » 7 dic 2012, 11:58

Rossella ha scritto: Quella è stata un aggiunta successiva di Rosanna, un'alternativa :D


Per la verità è un'aggiunta di Morandin! :lol: :lol: :lol: che ha fatto al corso della colomba (stessa ricetta del panettone) e a detta sua il valore aggiunto è la maggiore elasticità dell'impasto (così dice lui). Credo che la ricetta parli di gr.30...pochissima.

Jane la ricetta della glassa la trovi nella colomba di Mornadin. Adesso vado a vedere anch'io.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda anavlis » 7 dic 2012, 12:06

GLASSA di Morandin

75 gr. farina nocciole o mandorle o misto
100 gr. di zucchero
50 gr. di maizena o amido di riso o fecola o 35 gr. di farina
una puntina di sale
50 gr. di albumi

preparare il giorno prima e conservare coperta a temperatura ambiente o in frigo fino ad una settimana, se ne fate di piu'
primo impasto.

Confermo, gr30 di crema pasticcera inserita nel 2° impasto
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 7 dic 2012, 12:45

Stamattina ho pesato l'impasto del 2° step. peso tot. 1780, ho perso 77.5 gr. d'impasto, per un tot. a pirottino di 890 gr.
Più tardi vi documento :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 7 dic 2012, 14:26

susyvil ha scritto:Rossella, mi sei capitata proprio a fagiolo!!! :lol:
Avevo intenzione anche io di farne 2 da 750 g e già pensavo a quegli odiosi calcoli che avrei dovuto fare!!!!
Grazie!!!! : Chessygrin : :lol: *smk*


Approfittatrice :lol: :lol: :lol:


Immagine
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 9:16

L'impasto, dopo 11 ore di lievitazione è raddoppiato ma non triplicato! :?
Sono costretta ad avviare ora la lavorazione del secondo a causa di alcuni impegni improrogabili!
Secondo voi è un rischio?
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda ginnolo » 8 dic 2012, 9:32

susyvil ha scritto:L'impasto, dopo 11 ore di lievitazione è raddoppiato ma non triplicato! :?
Sono costretta ad avviare ora la lavorazione del secondo a causa di alcuni impegni improrogabili!
Secondo voi è un rischio?


a me è successo un paio di volte e se non triplica il secondo impasto difficilmente crescerà se non in un tempo talmente lungo in cui il lievito non avrà più forza, se puoi fai stare anche 16-18 ore il primo impasto ma aspetta che triplica.
Visita il mio blog http://www.ilpasticcione.net
Avatar utente
ginnolo
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 12 gen 2011, 11:25
Località: Chieti

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 8 dic 2012, 9:35

susyvil ha scritto:L'impasto, dopo 11 ore di lievitazione è raddoppiato ma non triplicato! :?
Sono costretta ad avviare ora la lavorazione del secondo a causa di alcuni impegni improrogabili!
Secondo voi è un rischio?

Sono ripartita ieri sera con seconda produzione, impasto del 75%
Primo step. , 10 ore di lievitazione, sono alle fasi di riposo con seguente pirlatura.
Assunta, prolunga la lievitazione, a che temp. sta lievitando? Ti riferisci alla prima lievitazione mi pare di capire :|?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 10:12

Ragazzi, non mi troverei con i tempi! :sad:
Subito dopo pranzo devo uscire, rientrerò intorno alle 17!
Alle 20 invece sarò ad una festa di compleanno!
Io mi ero organizzata in modo da lavorare il secondo impasto intorno alle 10/10 e 30 e avevo calcolato di infornare alle 18!
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 10:33

Intanto, in un'ora e 1/2 è cresciuto ancora, tra mezz'ora impasto!
La fortuna è che la festa di compleanno si svolge presso una parente che abita al piano di sotto, se anche dovessi infornare più tardi avrei la possibilità di controllare il tutto!
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:11

Problema risolto, sto per per buttare tutto nella spazzatura! : Hurted :
Ho inserito l'impasto nella impastatrice, unito la farina...è un ammasso di burro!
Non ho mai visto un primo impasto tanto unto!
Cosa può essere successo? Ho lavorato troppo il primo impasto? Lievitazione non idonea?
Eppure ho sempre fatto lievitare in forno spento con lucetta accesa! : Hurted : : Hurted : : Hurted :
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Rossella » 8 dic 2012, 11:13

susyvil ha scritto:Problema risolto, sto per per buttare tutto nella spazzatura! : Hurted :
Ho inserito l'impasto nella impastatrice, unito la farina...è un ammasso di burro!
Non ho mai visto un primo impasto tanto unto!
Cosa può essere successo? Ho lavorato troppo il primo impasto? Lievitazione non idonea?
Eppure ho sempre fatto lievitare in forno spento con lucetta accesa! : Hurted : : Hurted : : Hurted :


Tenta e vai di paletta intanto !
po vediamo di capire il perchè :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:19

Ross, ma anche il colore e la consistenza dell'impasto non sono giusti.....non so come spiegarlo!
Sinceramente ho paura a continuare, almeno i canditi e l'uvetta non finiranno nella spazzatura! :sad:
Quello che mi rode di più è che io posso fare i panettoni solo il sabato e la domenica.....e sabato prossimo sarò fuori per un controllo medico! :sigh:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 8 dic 2012, 11:20

susyvil ha scritto:Problema risolto, sto per per buttare tutto nella spazzatura! : Hurted :
Ho inserito l'impasto nella impastatrice, unito la farina...è un ammasso di burro!
Non ho mai visto un primo impasto tanto unto!
Cosa può essere successo? Ho lavorato troppo il primo impasto? Lievitazione non idonea?
Eppure ho sempre fatto lievitare in forno spento con lucetta accesa! : Hurted : : Hurted : : Hurted :

La maglia non era pronta per ricevere i grassi,non c'e' altra spiegazione,oppure il sale e lo zucchero hanno smollato.
Raffredda la massa e impasta con la foglia.
dovresti farcela :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:26

Lù, non ho capito!
Nel primo impasto ho inserito solo la farina, subito, già ai primi giri, l'impasto trasudava burro!
A quel punto mi sono subito fermata!!...ora l'impasto è in ciotola, dimmi come proseguire adesso!
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 8 dic 2012, 11:28

susyvil ha scritto:Lù, non ho capito!
Nel primo impasto ho inserito solo la farina, subito, già ai primi giri, l'impasto trasudava burro!
A quel punto mi sono subito fermata!!...ora l'impasto è in ciotola, dimmi come proseguire adesso!

Raffreddalo e prosegui con la foglia
Segui l'immissione in sequenza della lista della dose aumentata che ho postato.
Non puoi sbagliare :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:31

Luciana_D ha scritto:
susyvil ha scritto:Lù, non ho capito!
Nel primo impasto ho inserito solo la farina, subito, già ai primi giri, l'impasto trasudava burro!
A quel punto mi sono subito fermata!!...ora l'impasto è in ciotola, dimmi come proseguire adesso!

Raffreddalo e prosegui con la foglia
Segui l'immissione in sequenza della lista della dose aumentata che ho postato.
Non puoi sbagliare :wink:

Lo devo raffreddare in frigo o a temperatura ambiente?
Lù, sto facendo le dosi di Rossella per 2 panettoni da 750 g!
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 8 dic 2012, 11:32

Susy,in frigo !! Sposta tutta la ciotola e anche la foglia in frigo.Lo lasci per 20' e poi riprendi.
Nel frattempo calmati
:lol: *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:35

Luciana_D ha scritto:Susy,in frigo !! Sposta tutta la ciotola e anche la foglia in frigo.Lo lasci per 20' e poi riprendi.
Nel frattempo calmati
:lol: *smk*

Tu che mi conosci bene, sai che ora è impossibile!!!! :lol: *smk*
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda susyvil » 8 dic 2012, 11:52

facendo un confronto con la dose di Di Carlo, l'immissione di burro nel primo impasto del panettone di Morandin è incredibilmente più alta!!! :|?
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: il panettone di Rolando Morandin

Messaggioda Luciana_D » 8 dic 2012, 11:57

susyvil ha scritto:facendo un confronto con la dose di Di Carlo, l'immissione di burro nel primo impasto del panettone di Morandin è incredibilmente più alta!!! :|?

Tu lascia perdere Di carlo.Fredda l'impasto e prosegui.Vedrai che non avrai problemi.
100% il primo era molto caldo,ecco perche'.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee