° Pane Rustico con biga di Hamelmann

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda anavlis » 30 apr 2007, 17:39

ImmagineImmagine

Immagine


Ho fatto il mio PRIMO pane! :lol: :oops: :oops:
"Il pane rusticoâ€
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda luvi » 30 apr 2007, 17:47

:D mi sembra un buon inizio.. anche solo elggendo le tue parole..
il peso esattissimo del lievito non è così importante.. anche la mia bilancia ha la precisone al grammo e non ai sottomultipli...
mezzo grammo non fa la differenza proprio perchè il pane e i sui ingredienti sono vivi.. . e infulisce anche l'acqua , la sua temperatura, la temperatura dell'ambiente in cui imapsti..se imapsti a mano o a macchina e anche che tipo di macchina..

provare e riprovare ti farà conoscere le varie combianzioni...

Il mio pane è più buono ben raffreddato, anche la sera se fatto la mattina.. per il fatto di taglarlo per farlo raffreddare meglio non saprei..al mio corso mi hanno solo detto di fare raffreddare i pani inclinati quasi verticali..

:D
luvi
 

Messaggioda Sandra » 30 apr 2007, 20:41

Cappero Silvana è il primo ed è gia' pieno di buchi con una bellissima crosta!!!
I miei primi non erano cosi' belli!!!
Qui avrai ottimi maestri ne approfitteremo insieme!! :lol: :lol: :lol:


Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda anavlis » 1 mag 2007, 6:31

Luisa, ho detto una grande sciocchezza :thud:
Giustamente Rossella mi ha fatto notare che i panettieri non tagliano il pane. Doveva semplicemente raffreddare.
Anche questa mattina, quello che e' rimasto, ha un buon aspetto.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda anavlis » 1 mag 2007, 6:37

Sandra, sono molto contenta :D
Ai ragazzi è piaciuto molto. Avevo comprato un pò di pane per consentirgli la scelta...ed hanno scelto il mio, tornandoci più volte :=:!
Vogliono preparato quello con la farina di rimacino :shock:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 1 mag 2007, 8:35

Silvanuccia che emozione...il tuo primo pane, so cosa significa...è stato cosi anche alla mia prima volta, ma devo dirti che l'entusiasmo non ècessato anzi è sempre un emozione panificare , qualcosa di unico di speciale e tu sei stata brava, adesso devi solo continuare, imparerai sul campo :wink:

Vuoi provare un pane con la semola rimacinata facile facile? eccolo qua:

600/700gr. di farina di grano duro
300/350 gr. di acqua
6 gr. di lievito di birra(se vuoi puoi sotituire con della pasta da riporto)
un tappo di aceto di vino
un cucchiaino di malto
12 gr di sale


Sciogliere il lievito in acqua tiepida aggiungi il malto, quindi inzia ad impastare aggiungendo la farina il tappo di aceto in ultimo il sale, lavora per circa mezz'ora.(meglio lasciare l'impasto un pò più sodo)
Fai riposare la pagnotta per circa due/tre ore, (quando avrà raddoppiato il volume rimetti sul piano da lavoro sgonfia un pò l'impasto delicatamente e senza rimpastare (ad esempio:forma con il palmo delle mani un rettangolo e arrotola)metti in forma le pagnotte, spolvera abbondantemente di farina e metti a riposare direttamente nella teglia del forno. Se vuoi mettere il cimino fai cosi, prima di mettere la farina in superfice alla pagnotta, con un vaporizzatore inumidisci la superfice con abbondante acqua, a parte in un contenitore avrai messo tanto sesamo, quindi capovolgi la pagnotta dalla parte bagnata sul sesamo esercitando pressione sul sesamo da tutti i lati, a quel punto adagia la pagnotta in teglia spolverando di farina (abbondante)Quando vedrai che l'impasto avrà quasi raddoppiato il suo volume e toccando con le dita esercitando una leggera pressione la pasta tenderà a tornare indietro saràpronto per il forno, fai qualche incisione ' sopra la pagnotta con una lametta(nebulizza ancora un pò di acqua in superfice) e metti in forno caldo, temp, 220°/240°C i primi 10m. poi abbassa a 200°C circa.
Metti nella parte bassa del forno un tegamino con acqua.

Immagine

buona panificazione :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 1 mag 2007, 11:35

anavlis ha scritto:Sandra, sono molto contenta :D
Ai ragazzi e' piaciuto molto. Avevo comprato un po' di pane per consentirgli la scelta...ed hanno scelto il mio, tornandoci piu'volte :=:!
Vogliono preparato quello con la farina di rimacino :shock:


:D hai fatto la tua.. ora sarai dipendente da panificazione...:D..non ti accontenterai piu' e in casa... chiederanno..:D

ma e' troppo bello panificare...:D
luvi
 

Messaggioda anavlis » 4 mag 2007, 17:42

Rossella ha scritto:Vuoi provare un pane con la semola rimacinata facile facile? eccolo qua:


Cara Rossella, l'ho preparato ieri. Mio figlio questa notte, quando è rincasato, ha trovato i due pani in "piedi" a raffreddare (io ero coricata :sonno: ) e ne ha mangiato qualche fetta trovandolo buono. Che soddisfazione!!!!!! :D :D
Adesso sto preparando le schiaccie ragusane. Ho già la "conza" pronta e vado ad impastare.
>ehe: lo so...lo so...sottili e subito al forno. <hay <hay
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Maria Francesca » 5 mag 2007, 11:42

Tutte brave bravissime, complimenti Silvia!!!!

Rossella, è la prima volta che vedo l'aceto tra gli ingredienti del pane, mi dici a cosa serve!!!!! ^please^
Avatar utente
Maria Francesca
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 25 nov 2006, 23:54
Località: Pizzo

Messaggioda Rossella » 5 mag 2007, 11:47

Maria Francesca ha scritto:
Rossella, èla prima volta che vedo l'aceto tra gli ingredienti del pane, mi dici a cosa serve!!!!! ^please^


Feci parecchio tempo fà questa stessa domanda ad Adriano, la riporto fedelmente:
Serve ad apportare acido acetico all'impasto per rallentare l'azione liquefacente di alcuni enzimi e per rallentare il raffermamento.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Maria Francesca » 5 mag 2007, 13:09

Ti ringrazio, quindi, rimane fresco più a lungo, si potrebbe aggiungere nelle varie ricette, dei pani!!! :bye:
Avatar utente
Maria Francesca
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 25 nov 2006, 23:54
Località: Pizzo

Messaggioda luvi » 7 mag 2007, 10:32

Rossella ha scritto:Silvanuccia che emozione...il tuo primo pane, so cosa significa...è stato cosi anche alla mia prima volta, ma devo dirti che l'entusiasmo non ècessato anzi è sempre un emozione panificare , qualcosa di unico di speciale e tu sei stata brava, adesso devi solo continuare, imparerai sul campo :wink:

Vuoi provare un pane con la semola rimacinata facile facile? eccolo qua:

600/700gr. di farina di grano duro
300/350 gr. di acqua
6 gr. di lievito di birra(se vuoi puoi sotituire con della pasta da riporto)
un tappo di aceto di vino
un cucchiaino di malto
12 gr di sale


Sciogliere il lievito in acqua tiepida aggiungi il malto, quindi inzia ad impastare aggiungendo la farina il tappo di aceto in ultimo il sale, lavora per circa mezz'ora.(meglio lasciare l'impasto un pò più sodo)
Fai riposare la pagnotta per circa due/tre ore, (quando avrà raddoppiato il volume rimetti sul piano da lavoro sgonfia un pò l'impasto delicatamente e senza rimpastare (ad esempio:forma con il palmo delle mani un rettangolo e arrotola)metti in forma le pagnotte, spolvera abbondantemente di farina e metti a riposare direttamente nella teglia del forno. Se vuoi mettere il cimino fai cosi, prima di mettere la farina in superfice alla pagnotta, con un vaporizzatore inumidisci la superfice con abbondante acqua, a parte in un contenitore avrai messo tanto sesamo, quindi capovolgi la pagnotta dalla parte bagnata sul sesamo esercitando pressione sul sesamo da tutti i lati, a quel punto adagia la pagnotta in teglia spolverando di farina (abbondante)Quando vedrai che l'impasto avrà quasi raddoppiato il suo volume e toccando con le dita esercitando una leggera pressione la pasta tenderà a tornare indietro sarà pronto per il forno, fai qualche incisione ' sopra la pagnotta con una lametta(nebulizza ancora un pò di acqua in superfice) e metti in forno caldo, temp, 220°/240°C i primi 10m. poi abbassa a 200°C circa.
Metti nella parte bassa del forno un tegamino con acqua.

Immagini cancellate dal quote come da regolamento

buona panificazione :wink:

sto per infornarlo.. ..mi sa che mancano i tempi totali di cottura... io ho impasto 600 gr di farina..:D
luvi
 

Messaggioda Rossella » 7 mag 2007, 10:35

luvi ha scritto:sto per infornarlo.. ..mi sa che mancano i tempi totali di cottura... io ho impasto 600 gr di farina..:D

Luvi quando faccio il pane non rispetto quasi mai gli stessi tempi, vado molto a occhio :oops: dai, tu sei brava non ne avrai bisogno :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 7 mag 2007, 10:58

come prima impressione posso dirti che l'impasto di partenza mi è sembrato un po' duro.. dopo due ore ho fatto un tentativo di folding.. non so se era da fare con questo tipo di pane..poi l'ho messo a lievitare coperto dal nylon l'ultima ora in forno a 25 °C
15 minuti prima della fine l'ho tolto e spruzzato d'acqua, spolverato di farina e tagliato con la lametta e messo a finire di lievitare nella scatola di plastica chiusa intanto che il forno raggiungeva la temperatura di 240°C.
L'impasto è cresciuto del doppio o forse più..ora vado ad abbassare a 200 °C la temperatura e a togliere la teglia con l'acqua..penso che la cottura totale sarà sui 50 minuti.
sto seguendo la procedura di cottura che ho sperimentato col la mia ricetta di pane toscano...:D
luvi
 

Messaggioda luvi » 7 mag 2007, 16:31

Immagine
Immagine

grazie Rossella ! :D
luvi
 

Messaggioda Rossella » 7 mag 2007, 16:41

Grazie a te Luvi, se dovessi rifarlo una prossima volta non fare il folding, il folding viene fatto soprattutto per i pani molto molli tipo la ciabatta, o tutte le volte che la lievitazione necessita di una spinta. :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 7 mag 2007, 16:45

:D grazie, avevo immaginato dal filmato.. si vedeva che era un impasto molle.. ma intanto mi sono esercitata..:D
luvi
 

Re: Pane Rustico con biga di Hamelmann

Messaggioda Eleonora » 3 giu 2008, 16:44

Ho da poco il Ken e vorrei fare questo pane usando tutta farina 0, verrà così alveolato come dalle vostre foto?
mi piacerebbe fare un bel "pane coi buchi grossi" come da specifica richiesta del maritozzo ;-))
Eleonora
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 7 dic 2006, 12:26
Località: Roma

Re: Pane Rustico con biga di Hamelmann

Messaggioda Sandra » 5 giu 2008, 8:57

Eleonora ha scritto:Ho da poco il Ken e vorrei fare questo pane usando tutta farina 0, verrà così alveolato come dalle vostre foto?
mi piacerebbe fare un bel "pane coi buchi grossi" come da specifica richiesta del maritozzo ;-))


Eleonora , guarda bene il video folding e segui le istruzioni ed i consigli, ci riuscirai!!! :D Guarda Jane!!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Pane Rustico con biga di Hamelmann

Messaggioda Eleonora » 5 giu 2008, 17:10

grazie Sandra, questa settimana sono in ferie, ma la prossima si panifica!!!

e speriamo di smettere di produrre sassi ;-))
Eleonora
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 7 dic 2006, 12:26
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee