Pane "normale" per neofiti

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pane "normale" per neofiti

Messaggioda isabviola » 7 ott 2013, 15:16

Buongiorno a tutti!
Mi chiamo Isabella, e ho da poco iniziato a fare il pane in casa..
E' una cosa che mi da tantissima soddisfazione, e l'impiego di tempo è davvero minimo!!
L'unico problema è che al momento il mio pane ha la crosta molle, o meglio, non ha la crosta...!!
Non riesco a capire quale è il problema della cottura..
Provo a dirvi il mio procedimento, così magari qualcuno più esperto mi sa dire dove sbaglio :)

250 gr farina manitoba
250 gr farina integrale
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale
300 ml acqua tiepida
25 gr lievito fresco

impasto il tutto e lascio lievitare un'ora abbondante.
Dopodiché impasto nuovamente e preparo le mie pagnottine, che metto in teglia su carta forno e lascio lievitare nuovamente un'ora.
Per comodità faccio pagnotte piccole, così sono veloci da cuocere e da scongelare al bisogno.
Infine, inforno nel forno già caldo a 240° per circa 15/20 minuti.
Il mio è un forno elettrico, però è nuovo, quindi dovrebbe essere abbastanza valido. Se può aiutare, è Smeg.
Ora la mia domanda è: come deve essere questa cottura?? forno statico? forno ventilato? un po' statico ed un po' ventilato??
Vi prego, qualcuno mi aiuti!!!! |^.^|
Grazie mille davvero!

Isabella
isabviola
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 7 ott 2013, 14:10

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Patriziaf » 7 ott 2013, 19:47

Ciao,la prima cosa che mi viene da dirti:come mai tutto quel lievito?con 500gr di farina dovresti metterne 3/4gr!la lievitazione sarà un po' più lunga, ma vedrai ne gioverà di qualità.cuoci 10' a 250° e il resto a 220.falli raffraddare nel forno spento, così saranno più croccanti.Io il pane non lo cuocio con la ventilazione, ma i panini piccoli si.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2631
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda isabviola » 8 ott 2013, 7:47

Grazie Patrizia!
Quindi dici di mettere meno lievito? Ok proverò! :-P o :p: Cosa intendi con "lievitazione un pochino più lunga"? Tipo quante ore?
Ok, quindi forno ventilato per i panini piccoli...
Grazie!!!! :=:!

Isabella
isabviola
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 7 ott 2013, 14:10

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Dida » 8 ott 2013, 8:17

Anche secondo me metti troppo lievito, mettine meno e allunga la prima lievitazione, in luogo tiepido e al riparo da correnti d'aria, magari nel forno spento con la luce accesa. Un piccolo segreto per avere una crosticina croccante: bagnati le mani e accarezza il pane prima della seconda lievitazione, vedrai la differenza.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2198
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Rossella » 8 ott 2013, 8:29

isabviola ha scritto:Buongiorno a tutti!
Mi chiamo Isabella, e ho da poco iniziato a fare il pane in casa..
E' una cosa che mi da tantissima soddisfazione, e l'impiego di tempo è davvero minimo!!
L'unico problema è che al momento il mio pane ha la crosta molle, o meglio, non ha la crosta...!!
Non riesco a capire quale è il problema della cottura..
Provo a dirvi il mio procedimento, così magari qualcuno più esperto mi sa dire dove sbaglio :)

250 gr farina manitoba
250 gr farina integrale
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale
300 ml acqua tiepida
25 gr lievito fresco

impasto il tutto e lascio lievitare un'ora abbondante.
Dopodiché impasto nuovamente e preparo le mie pagnottine, che metto in teglia su carta forno e lascio lievitare nuovamente un'ora.
Per comodità faccio pagnotte piccole, così sono veloci da cuocere e da scongelare al bisogno.
Infine, inforno nel forno già caldo a 240° per circa 15/20 minuti.
Il mio è un forno elettrico, però è nuovo, quindi dovrebbe essere abbastanza valido. Se può aiutare, è Smeg.
Ora la mia domanda è: come deve essere questa cottura?? forno statico? forno ventilato? un po' statico ed un po' ventilato??
Vi prego, qualcuno mi aiuti!!!! |^.^|
Grazie mille davvero!

Isabella

Ciao Isabella e benvenuta :D
Puntualmente ti hanno dato delle dritte, io mi limiterò esortandoti a provare un pane di facile esecuzione QUESTO, ben calibrato e testato, dove potrai trovare parecchi suggerimenti :wink:
A priori ti sconsiglio l'utilizzo della manitoba, non adatta alla panificazione.
Qual'ora la trovassi di tuo interesse, non sottrarti a tirare su il post, (questo da me linkato) o altri, saremo lieti di darti una mano :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda politiz29 » 8 ott 2013, 9:06

anche secondo me
- troppo lievito, per quella quantità io metterei massimo 10 gr (ma 6-7 sono ideali)
- troppa manitoba, io metterei massimo 150 gr di quella, poi il resto tutta altra farina
- prima di infornare io spruzzo acqua con un vaporizzatore sul pane
- ultimi 10 minuti di cottura lascia lo sportello in fessura
- lascia raffreddare il pane sulla griglia nel forno aperto
... per il resto non mi viene in mente altro :wink:
Ma vi pare che si debba fare una vita mangiando da malato... per morire sano???Immagine

Immagine

Meglio l'ira del leone... che l'amicizia delle iene
saluti, Tiziano (il leone)
prima legge universale della termodinamica di Mancuso: kill shfortunat, a pingghia 'ngul pur assttat
Avatar utente
politiz29
 
Messaggi: 649
Iscritto il: 15 mar 2010, 11:51
Località: Pordenone

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda isabviola » 8 ott 2013, 10:23

Grazie a tutti per i consigli!! thank you
In realtà anche io spruzzo le pagnottine con un po' d'acqua prima di infornarle, mi sono dimenticata di scriverlo :)
Non mi è solo chiara la lievitazione.. quante ore??
Premetto che non ho assolutamente il tempo per preparare il pane la sera ed infornarlo la mattina seguente.. preferisco fare tutto in un giorno solo..
Ti ringrazio Rossella per la ricetta, ma è ancora un po' troppo complicata per me..sono solo all'inizio!
Ma come mai non mi viene la crosta??
Ancora una domanda: aprire il forno a fessura durante l'ultima fase della cottura o azionare il ventilato sarebbe la stessa cosa??
Grazie!!
isabviola
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 7 ott 2013, 14:10

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda politiz29 » 8 ott 2013, 12:28

isabviola ha scritto:Non mi è solo chiara la lievitazione.. quante ore??

dipende : Chessygrin : di solito ci si rende conto a quanto lievita il panetto... facendo attenzione che non slieviti.
Tutto è molto variabile in base al clima... temperatura... e altri fattori, ma per quella quantità di lievito secondo me già 3-4 ore bastano e avanzano

isabviola ha scritto:Ancora una domanda: aprire il forno a fessura durante l'ultima fase della cottura o azionare il ventilato sarebbe la stessa cosa??


assolutamente no, con lo sportello chiuso in funzione ventilato gran parte dell'umidità comunque resta all'interno del forno.
Io di solito gli ultimi 10 minuti metto il forno in fessura e accendo anche la funzione ventilato così mi spinge meglio fuori l'aria :wink:
Ma vi pare che si debba fare una vita mangiando da malato... per morire sano???Immagine

Immagine

Meglio l'ira del leone... che l'amicizia delle iene
saluti, Tiziano (il leone)
prima legge universale della termodinamica di Mancuso: kill shfortunat, a pingghia 'ngul pur assttat
Avatar utente
politiz29
 
Messaggi: 649
Iscritto il: 15 mar 2010, 11:51
Località: Pordenone

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Rossella » 8 ott 2013, 13:37

politiz29 ha scritto:
isabviola ha scritto:Non mi è solo chiara la lievitazione.. quante ore??

dipende : Chessygrin : di solito ci si rende conto a quanto lievita il panetto... facendo attenzione che non slieviti.
Tutto è molto variabile in base al clima... temperatura... e altri fattori, ma per quella quantità di lievito secondo me già 3-4 ore bastano e avanzano

Per conoscere il punto "giusto" di lievitazione, LEGGI QUI
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Clara » 8 ott 2013, 14:53

Ciao Isabella, come vedi ti sono arrivate tante belle dritte . :D
Il mio consiglio è quello di provare anche questo pane di PierCarla che è semplice e buono.
E' riuscito bene anche a me che nella panificazione scarseggio assai ! :oops: :roll: :D

E poi perchè non passi QUI nella stanza delle presentazioni e ci racconti un po' di te? :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda isabviola » 9 ott 2013, 11:28

Quindi, mettendo insieme tutti i vostri consigli, potrei modificare la mia ricetta così:

250 gr farina
250 gr farina integrale
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale
300 ml acqua tiepida
10 gr lievito fresco

Impasto e lascio lievitare 2 o 3 ore.
Dopodiché impasto nuovamente, preparo le mia pagnottine (di circa 50/80 gr l'una) e lascio lievitare per un'altra oretta.
Inforno a 240° in forno statico per 10 minuti, e 15 minuti a 220° in forno ventilato leggermente aperto.
Spengo e lascio raffreddare dentro al forno.
Ho sbagliato qualcosa? :oops: : Chef :
isabviola
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 7 ott 2013, 14:10

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Rossella » 9 ott 2013, 11:56

isabviola ha scritto:Quindi, mettendo insieme tutti i vostri consigli, potrei modificare la mia ricetta così:

250 gr farina
250 gr farina integrale
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale
300 ml acqua tiepida
10 gr lievito fresco

Impasto e lascio lievitare 2 o 3 ore.
Dopodiché impasto nuovamente, preparo le mia pagnottine (di circa 50/80 gr l'una) e lascio lievitare per un'altra oretta.
Inforno a 240° in forno statico per 10 minuti, e 15 minuti a 220° in forno ventilato leggermente aperto.
Spengo e lascio raffreddare dentro al forno.
Ho sbagliato qualcosa? :oops: : Chef :

Al posto dello zucchero sarebbe meglio utilizzare il malto liquido, lo trovi nei negozi naturasi. :saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Clara » 9 ott 2013, 14:25

Rossella ha scritto:
isabviola ha scritto:Quindi, mettendo insieme tutti i vostri consigli, potrei modificare la mia ricetta così:

250 gr farina
250 gr farina integrale
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale
300 ml acqua tiepida
10 gr lievito fresco

Impasto e lascio lievitare 2 o 3 ore.
Dopodiché impasto nuovamente, preparo le mia pagnottine (di circa 50/80 gr l'una) e lascio lievitare per un'altra oretta.
Inforno a 240° in forno statico per 10 minuti, e 15 minuti a 220° in forno ventilato leggermente aperto.
Spengo e lascio raffreddare dentro al forno.
Ho sbagliato qualcosa? :oops: : Chef :

Al posto dello zucchero sarebbe meglio utilizzare il malto liquido, lo trovi nei negozi naturasi. :saluto:


Quoto Rossella, Il malto sarebbe l'ideale, ma se al momento non puoi reperirlo e vuoi fare subito, va bene anche del miele :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Pane "normale" per neofiti

Messaggioda Tore76 » 10 ott 2013, 12:18

Ciao e benvenuta.

Hai avuto tanti consigli, purtroppo fare il pane è una questione empirica: più lo fai e meglio riesce. Fai sempre la stessa ricetta finché non ti soddisfa.

Il tuo problema è la crosta croccante vero? Avevo lo stesso problema e finalmente l'ho risolto. Ma le mie dritte sono base per me, bisogna vedere quanto siano valide per te.

Secondo me la Manitoba va bene. Molte farine di forza non vengono chiamate Manitoba ma in realtà poco le differenzia da loro... Per la crosta invece un tuo problema deriva dal 50% di integrale! Tanto... La quantità di crusca farà sì che il tuo impasto rimarrà molto umido nel forno e se cuoci in così poco tempo è impossibile avere una crosta croccante. Diminuisci al 20/30%. Io farei 200 Manitoba 150 integrale 150 tipo zero o 1. Lievito compresso per lievitati veloci da tre ore con piega intermedia puoi spingerti a 6 grammi massimo.

La cottura dipende dalle dimensioni delle pagnotte. Io per una pezzatura con stessi dosaggi ma a pagnottella cuocio per 40 minuti a forno statico sul secondo ripiano dal basso a 220 gradi preriscaldando a 250. Poi puoi seguire due strade.
O lasci raffreddare in forno ma sulla griglia e non sulla teglia oppure se fai un filoncino o una pagnottella la tagli subito
In due e la metti in verticale con la mollica verso l'alto.

Prova ma non tutti i consigli assieme. Sperimentali e vedi come si comporta il tuo impasto e inizia a conoscere bene il tuo forno.
Tore76
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 10 ago 2013, 13:20


Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee