Pane americano per sandwich

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Patriziaf » 29 nov 2012, 11:25

il panettone mi agita....vorrei provare ma non sò......il LM mi preoccupa,perchè nonostante ciò che leggo per imparare ed il suo compito lo faccia molto bene,è sempre un pò appiccicoso quando lo tolgo dal barattolo...oggi proverò a rinfrescarlo e metterlo nel telo....grazie Luciana
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Rossella » 29 nov 2012, 11:45

Complimenti, hai una bella mano :clap: :clap: :clap:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Luciana_D » 29 nov 2012, 13:08

miky ha scritto:il panettone mi agita....vorrei provare ma non sò......il LM mi preoccupa,perchè nonostante ciò che leggo per imparare ed il suo compito lo faccia molto bene,è sempre un pò appiccicoso quando lo tolgo dal barattolo...oggi proverò a rinfrescarlo e metterlo nel telo....grazie Luciana

Descrivici (o forse l'hai gia' fatto? :|? ) come e con cosa lo rinfreschi.
Usa una farina forte,idr . al 50% e tra qualche giorno parti in tromba senza indugio.
Ce la farai certamente :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11829
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda titione06 » 29 nov 2012, 13:53

bello !!! :clap: :clap: :clap:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda susyvil » 29 nov 2012, 13:54

Ti è venuto benissimo Miky e concordo con le altre, con i lievitati sei in gamba!!!! :clap: :clap: :clap:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Patriziaf » 29 nov 2012, 14:55

ultimamente lo rinfresco con farina manitoba del mulino f.lli D'Emilia di Artena in provincia di Roma,faccio LM + un tot di farina e meta acqua rispetto alla farina,metto nel barattolo, lascio a temperatura ambiente un paio di ore,raddoppia,poi metto in frigo e lo trovo triplicato il giorno dopo.Quando mi serve anche 2 gg dopo,lo rifresco,dopo TA e lo metto in acqua tiepida a lievitare,dopo 30' lo uso per l'impasto,il rimanente lo rinfresco e metto in barattolo.....e dopo in frigo.Va bene?Visto i risultati che ottengo io penso di si,fatemi sapere.... thank you thank you thank you
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda anavlis » 29 nov 2012, 15:32

davvero brava :clap: :clap:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Luciana_D » 29 nov 2012, 16:46

miky ha scritto:ultimamente lo rinfresco con farina manitoba del mulino f.lli D'Emilia di Artena in provincia di Roma,faccio LM + un tot di farina e meta acqua rispetto alla farina,metto nel barattolo, lascio a temperatura ambiente un paio di ore,raddoppia,poi metto in frigo e lo trovo triplicato il giorno dopo.Quando mi serve anche 2 gg dopo,lo rifresco,dopo TA e lo metto in acqua tiepida a lievitare,dopo 30' lo uso per l'impasto,il rimanente lo rinfresco e metto in barattolo.....e dopo in frigo.Va bene?Visto i risultati che ottengo io penso di si,fatemi sapere.... thank you thank you thank you

Va tutto bene a parte il TOT di farina :lol:
Pari peso farina e LM e' la procedura regolare di rinfresco.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11829
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda Patriziaf » 29 nov 2012, 17:09

ok Luciana!
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Pane americano per sandwich

Messaggioda nicodvb » 9 dic 2012, 21:04

Belli tutti e due! Io odio i pani asciutti, invece questi sembrano avere il giusto grado di umidità .
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee