Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 27 nov 2009, 12:08

Mi sembra che ci siano 2 piccolissime imperfezioni:
-proprio come nel mio caso si vede l'effetto sfogliatura/arrotolamento, che mi ha lasciato insoddisfatto
-mi sembra che alla zona più scura corrisponda un leggero ammassamento, ma potrebbe essere solo un gioco di luce.

Insomma, solo cercando il pelo nell'uovo si può trovare qualcosa da ridire.
Io sono eternamente insoddisfatto e non riesco a farne una dritta, non dare peso a quello che dico.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda susyvil » 27 nov 2009, 14:46

nicodvb ha scritto:Mi sembra che ci siano 2 piccolissime imperfezioni:
-proprio come nel mio caso si vede l'effetto sfogliatura/arrotolamento, che mi ha lasciato insoddisfatto
-mi sembra che alla zona più scura corrisponda un leggero ammassamento, ma potrebbe essere solo un gioco di luce.

Insomma, solo cercando il pelo nell'uovo si può trovare qualcosa da ridire.
Io sono eternamente insoddisfatto e non riesco a farne una dritta, non dare peso a quello che dico.

Altrochè se gli dò peso!?!? :lol: ....anch'io sono un'eterna insoddisfatta!.... e altrettanto pignola quanto te! :wink:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 27 nov 2009, 14:54

dall'esame colorimetrico :lol: direi che il burro sembra essersi ammassato al centro, ha l'aspetto di non essere stato ben amalgamato al resto dell'impasto. Forse un altro giro di sfoglia non gli avrebbe fatto male, infatti la fetta di Luciana (che ne ha fatto qualcuno in più d 3 :D ) sembra perfetta.
Quella di Gi è perfetta anche lei, ma lo sappiamo già *smk*
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 28 nov 2009, 17:52

susyvil ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Peccato perche' dentro e' bellissimo :(
La sfogliatura senza sosta in frigo miete vittime a piu non posso.
Quanto tempo l'hai tenuto dentro?a quale temperatura e a che altezza nel forno?
Immagino in basso o sbatte sopra ma e' quella la posizione.
E il sapore? insomma spiegaci bene come e' andata *smk*

All'esterno era un pò umido ma internamente morbidissimo....
buono si, ma visto che gli aromi vengono lavorati col burro e che io ho dovuto eliminare la calotta, sarebbe stato molto più gustoso se la sfogliatura fosse riuscita bene.
Per la temperatura, mi sono attenuta a quella indicata, e ho tenuto il forno a fessura per 50 minuti.
Lù, c'è una cosa che mi consola!.....Ho scoperto che ai miei figli non piace l'aroma del LM.....mi sentirò meno in colpa quando farò il
Pandoro con il lievito di birra!! :lol:......quello senza sfogliatura di Adriano! :lol:

PS. Non puoi dirmi che non c'ho provato!!! *smk*


Ho ripensato a questa tua frase e vorrei che tu ci descrivessi questo "aroma".
In pratica non dovresti avvertire nulla a meno che tu non abbia scaldato l'impasto.
In tal caso avverti un sapore acidulo che nulla ha a che vedere con un'impasto eseguito correttamente.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda cinzia cipri' » 28 nov 2009, 18:58

io posso dire che non ho sentito alcuna differenza con quelli preparati dal panificio dove mi rifornisco di solito.
Nessun senso acido, anzi... di sapore era una delizia!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 28 nov 2009, 19:12

cinzia cipri' ha scritto:io posso dire che non ho sentito alcuna differenza con quelli preparati dal panificio dove mi rifornisco di solito.
Nessun senso acido, anzi... di sapore era una delizia!

Tu no ma Assunta dice che l'hanno avvertito.
Per questo credo sia importante indagare.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda susyvil » 28 nov 2009, 19:44

Luciana_D ha scritto:
cinzia cipri' ha scritto:io posso dire che non ho sentito alcuna differenza con quelli preparati dal panificio dove mi rifornisco di solito.
Nessun senso acido, anzi... di sapore era una delizia!

Tu no ma Assunta dice che l'hanno avvertito.
Per questo credo sia importante indagare.

Lù, in effetti il sapore del Pandoro aveva un chè di acido!.....
cosa che nè io nè i miei figli abbiamo mai avvertito con il pane che faccio regolarmente ogni 2 o 3 giorni....
sarà stata la lunghissima lievitazione?...considera che tutta la notte non era cresciuto, che dopo l'aggiunta di altro LM al mattino
ho fatto lievitare fino alla sera,poi ho fatto le pieghe e rimesso a lievitare nello stampo tutta un'altra notte fino a farlo arrivare al bordo....
per poi infornare al pomeriggio!!!!...non credi anche tu che si sia inacidito per questo motivo?
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 28 nov 2009, 20:30

Io credo che si e' inacidito perche' hai scaldato l'impasto per incordarlo.
Se ci fai caso,dopo la prima lievitazione ,aveva un lieve odore acetico.
Te lo dico perche' in una prova veloce (con ovvio spatascio) e accaduto anche me.
Tranquillizza quindi tuo figlio e marito che non era colpa del LM :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 29 nov 2009, 6:38

Stanotte alle 3 mi sono svegliata con una frase fissata nel cervello :
"Nico:Ho mischiato lo yogurth con poca acqua e con l'aceto, poi ho aggiunto la farina e ho mescolato incorporando aria (necessaria a prevenire la formazione dell'acido acetico) ..."
Vi assicuro che non sono partita di testa :lol:

Credo di avere capito il perche' di quel sapore acetico descritto sia da Assunta che da me : l'aver sigillato il primo impasto per tutta la notte (cosa che non ho fatto negli ultimi).
Non essendoci stata ossigenazione si e' formato l'acido acetico.
Quindi non si e' scaldato dalla lavorazione rovinandosi :D

Qualcuno conferma?

[OT]
Inoltre.... e qui vado in OT perche' mi riferisco alla panificazione : frustare il LM con l'acqua (cosa che ultimamente ho fatto) elimina quel piacevole gusto acidulo dal pane...tipico del pane di Lariano e di tutti i prodotti casarecci cotti a legna.
[/OT]
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 29 nov 2009, 12:57

Luciana: sono lusingatissimo che tu mi sogni *smk* *smk* *smk* *smk* *smk* . Chissà se mi immagini solo come una voce nel buio o come un vecchietto zoppicante :ahaha: :ahaha: :ahaha: .

Le 19 ore hanno sicuramente contribuito a far inacidire l'impasto, ma l'inacidimento avviene in mancanza di aria nell'impasto. Ricordo che le vecchine che mi spiegavano come fare il pane dicevano sempre di impastare in modo da incorporare aria, quindi alla fine la sapevano più lunga di noi e tutto torna. Non credo che tenere un impasto sigillato faccia la differenza: l'aria deve essere presente nell'impasto, non intorno. La pelle dell'impasto può anche "respirare", ma l'interno no, o almeno non credo (lo trovo molto improbabile).

Come controprova ti offro la mia esperienza: l'impasto lo tengo sempre sigillato in contenitori di plastica come questo qui:
Immagine
e di acido solitamente non ne sento (una volta ho fatto lievitare un pandoro non sfogliato per la bellezza di 36 ore e di acido neanche l'ombra).
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 29 nov 2009, 13:43

Allora dipende tutto dall'impasto surriscaldato :D
Per quanto riguarda i sogni e l'immaginazione perche' non leggi QUI...riguarda anche te :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 6 dic 2009, 12:30

Rifatto, sempre più buono!
Immagine
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 6 dic 2009, 12:49

Magnifico :shock:
Ormai ho scelto questa ricetta per i miei quindi tra qualche giorno ti seguo.

Qualche novita' nella procedura? :D
Parlami del momento della sfogliatura.
Sempre diretto o con sosta in frigo?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 6 dic 2009, 13:21

Luciana_D ha scritto:Magnifico :shock:
Ormai ho scelto questa ricetta per i miei quindi tra qualche giorno ti seguo.

Qualche novita' nella procedura? :D
Parlami del momento della sfogliatura.
Sempre diretto o con sosta in frigo?


Ho seguito il solito procedimento (poolish con un uovo) e la sfogliatura è stata diretta, ma giuro che la prossima volta passo per il frigo perché è troppo difficile da fare in quelle condizioni.
Sul panettone ho sperimentato un trucco che mi ha incordato l'impasto in meno di 15 minuti. Considera che sono impasti molto diversi, ma credo che il trucco possa essere portato qui senza problemi. Ecco come ho fatto:
ho sciolto il burro a fuoco bassissimo (meglio ancora è il termosifone), quando si è freddato abbastanza da non cuocere le uova le ho aggiunte (un uovo per volta), quindi ho messo il resto dei liquidi (ma non il poolish). Separatamente ho mescolato bene farina e zucchero, ne ho aggiunto un po' all'emulsione di uova e burro (quel tanto che serviva ad ottenere una crema densa e liscia), quindi ho aggiunto il poolish amalgamandolo per bene, infine ho impastato il tutto con il resto della farina.
Talmente facile e liscio che non riuscivo a crederci!
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 6 dic 2009, 13:53

nicodvb ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Magnifico :shock:
Ormai ho scelto questa ricetta per i miei quindi tra qualche giorno ti seguo.

Qualche novita' nella procedura? :D
Parlami del momento della sfogliatura.
Sempre diretto o con sosta in frigo?


Ho seguito il solito procedimento (poolish con un uovo) e la sfogliatura è stata diretta, ma giuro che la prossima volta passo per il frigo perché è troppo difficile da fare in quelle condizioni.
Sul panettone ho sperimentato un trucco che mi ha incordato l'impasto in meno di 15 minuti. Considera che sono impasti molto diversi, ma credo che il trucco possa essere portato qui senza problemi. Ecco come ho fatto:
ho sciolto il burro a fuoco bassissimo (meglio ancora è il termosifone), quando si è freddato abbastanza da non cuocere le uova le ho aggiunte (un uovo per volta), quindi ho messo il resto dei liquidi (ma non il poolish). Separatamente ho mescolato bene farina e zucchero, ne ho aggiunto un po' all'emulsione di uova e burro (quel tanto che serviva ad ottenere una crema densa e liscia), quindi ho aggiunto il poolish amalgamandolo per bene, infine ho impastato il tutto con il resto della farina.
Talmente facile e liscio che non riuscivo a crederci!

Splendido :D
Possibile che nessuno ci abbia pensato prima o i grandi se lo tenevano stretto? :lol:
A me invece ha dato l'impressione che fermando la macchina per poco a intervalli aiutasse a incordare (panettone)
Tornando alla tua ultima creatura ..... LiLi o LM ? tutto in una volta oppore hai aggiunto un rinforzo dopo la prima lievitazione?
La fetta e' fantastica.Parla da sola D:Do
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 6 dic 2009, 14:19

Luciana_D ha scritto:
nicodvb ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Magnifico :shock:
Ormai ho scelto questa ricetta per i miei quindi tra qualche giorno ti seguo.

Qualche novita' nella procedura? :D
Parlami del momento della sfogliatura.
Sempre diretto o con sosta in frigo?


Ho seguito il solito procedimento (poolish con un uovo) e la sfogliatura è stata diretta, ma giuro che la prossima volta passo per il frigo perché è troppo difficile da fare in quelle condizioni.
Sul panettone ho sperimentato un trucco che mi ha incordato l'impasto in meno di 15 minuti. Considera che sono impasti molto diversi, ma credo che il trucco possa essere portato qui senza problemi. Ecco come ho fatto:
ho sciolto il burro a fuoco bassissimo (meglio ancora è il termosifone), quando si è freddato abbastanza da non cuocere le uova le ho aggiunte (un uovo per volta), quindi ho messo il resto dei liquidi (ma non il poolish). Separatamente ho mescolato bene farina e zucchero, ne ho aggiunto un po' all'emulsione di uova e burro (quel tanto che serviva ad ottenere una crema densa e liscia), quindi ho aggiunto il poolish amalgamandolo per bene, infine ho impastato il tutto con il resto della farina.
Talmente facile e liscio che non riuscivo a crederci!

Splendido :D
Possibile che nessuno ci abbia pensato prima o i grandi se lo tenevano stretto? :lol:
A me invece ha dato l'impressione che fermando la macchina per poco a intervalli aiutasse a incordare (panettone)
Tornando alla tua ultima creatura ..... LiLi o LM ? tutto in una volta oppore hai aggiunto un rinforzo dopo la prima lievitazione?
La fetta e' fantastica.Parla da sola D:Do


Ovviamente lilì. Il LM legato e rinfrescato a raffica è stata un po' una delusione, finora. Ho anche sperimentato un modo per rinforzare lilì oltre ogni decenza, lo inserirò nel suo thread.
Sicuramente la tecnica del fermo aiuta moltissimo, anche a intervalli di mezz'ora. La uso anche io con gli impasti che non ne vogliono sapere di prendere consistenza.

Per quanto riguarda la nuova tecnica di impasto bisogna ancora vedere che risultati darà, poi se ne potrà riparlare.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Pumpernickel » 20 nov 2010, 0:00

Anch'io ho fatto questo pandoro.
Ho usato Osmo.
Questo e il risultato:
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
L'ho condiviso con le mie amiche, buonissimo.
Saluti
Brigitta
Pumpernickel
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 31 ott 2010, 19:51

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda nicodvb » 20 nov 2010, 0:10

Brigitta,
Osmo sta lavorando molto bene. Bisogna lavorare un pochino sulla sfogliatura (io sono un asino e non posso insegnarti niente) :roll: però stai andando sempre meglio! Il pandor non è proprio uno scherzo.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Pumpernickel » 20 nov 2010, 0:47

Si, Nico, la sfogliatura e un capitulo per se.
Chiaro che ho fatto degli errori.
Ma con la forza d' Osmo, il tutto e lievitato. :)
Come adoro il mio Osmino. :D
Il pandoro e il dolce piu difficile che ho mai fatto.
Nico, tu pensi che i dolce fatti con Osmo sono dei
autentici lievitati come quelli fatti con la pasta madre
legata?
Tanti saluti
Brigitta
Pumpernickel
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 31 ott 2010, 19:51

Re: Pandoro sfogliato a lievitazione naturale di Papum

Messaggioda Luciana_D » 20 nov 2010, 7:23

Pumpernickel ha scritto:Si, Nico, la sfogliatura e un capitulo per se.
Chiaro che ho fatto degli errori.
Ma con la forza d' Osmo, il tutto e lievitato. :)
Come adoro il mio Osmino. :D
Il pandoro e il dolce piu difficile che ho mai fatto.
Nico, tu pensi che i dolce fatti con Osmo sono dei
autentici lievitati come quelli fatti con la pasta madre
legata?
Tanti saluti
Brigitta

Brigitta sei un portento!!!!!! :shock:
Sei forse parente della nostra Assunta??? perche' anche a lei le cose vengono da fare impallidire chi limpasta da anni :lol:

Osmo E' un LM a tutti gli effetti ma con l'EXTRA di tollerare bene lo zucchero.
Mi pare di avere capito che non fai la legatura a Osmo??? Fallo e vedrai schizzare il pandoro al piano di sopra :lol:

Brava :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee