Pan ortese

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Re: Pan ortese

Messaggioda Stefano S. » 15 giu 2009, 21:50

Paola leggi i messaggi!!! :mazza: :mazza: :mazza:
: Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin :
Stefano S.
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 1 giu 2008, 15:56

Re: Pan ortese

Messaggioda michela c. » 16 giu 2009, 7:44

grazie per i consigli : Thumbup : procederò al più presto al cambiamento di stato di una parte del mio LM.
ancora una domanda, con 200 gr di poolish fatto con il LM liquido, quanta farina aggiungo? :|? :|?
:saluto: buona giornata a tutti
michela c.
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 2 giu 2009, 15:51

Re: Pan ortese

Messaggioda nicodvb » 16 giu 2009, 8:36

michela c. ha scritto:grazie per i consigli : Thumbup : procederò al più presto al cambiamento di stato di una parte del mio LM.
ancora una domanda, con 200 gr di poolish fatto con il LM liquido, quanta farina aggiungo? :|? :|?
:saluto: buona giornata a tutti


prima dedicavo un quarto della farina della ricetta al poolish, ma adesso ne metto da 1/10 a 1/6 (a seconda della presenza di grassi) perché ho notato che 1/4 è troppo e rischia di far lievitare l'impasto troppo presto. Preferisco fare gli impasti di notte e farli lievitare anche 9-10 ore fino alla mattina seguente per non stare a guardarli continuamente.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3167
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee