Pan di mort (Tr)

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Pan di mort (Tr)

Messaggioda Dida » 13 set 2007, 14:34

Questa è la ricetta antica milanese, risalente all'800, che facevano tutti i panifici e le pasticcerie, usando gli avanzi di dolci e torte a pasta secca avanzati dalla settimana. Il cacao e il cioccolato erano troppo preziosi per essere usati nell'impasto di questo dolce di recupero e così pure i canditi, i pinoli e le nocciole che sono stati aggiunti solo in tempi moderni. I fichi secchi invece si trovavano facilmente in tutte le famiglie e così pure l'uvetta. Anche le mandorle erano facilmente reperibili e non così care come ai giorni nostri.

A casa mia si fanno per il 2 novembre, giorno dei morti, e si servono con panna liquida o panna montata o mascarpone.

Pan di mort
Ingredienti:
briciole di biscotti, pan di Spagna e/o amaretti o altri dolci secchi gr. 500
farina bianca 00 gr. 250
zucchero semolato gr. 200
uvetta sultanina gr. 50
fichi secchi gr. 100
mandorle pelate gr. 100
4 albumi - una bustina di lievito per dolci - vino bianco secco cannella - zucchero al velo - ostie grandi.

Far ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida poi scolarla e asciugarla. Tritare finemente i fichi e le mandorle. Mettere le briciole in un telo pulito e pestarle con il batticarne o il matterello sino ad ottenere una polvere sottile. Metterla sulla spianatoia, unire la farina, lo zucchero, la frutta, un grosso pizzico di cannella e il lievito; amalgamare bene tutti gli ingredienti quindi fare la fontana e versarvi dentro gli albumi leggermente sbattuti. Iniziare a impastare unendo poco vino bianco alla volta sino ad ottenere una pasta ben amalgamata e consistente (ci vorranno circa 10/15 minuti di lavorazione). Dividere la pasta in tanti panini ovali e piatti, lunghi 8/10 cm. e alti 1 cm, appuntiti alle estremità, metterli su una ostia grande e posateli su una teglia coperta da carta forno, ben distanziati gli uni dagli altri. Passare in forno già caldo a 180° per circa 20/30 minuti; farli raffreddare poi cospargerli di zucchero al velo.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda elvira » 14 set 2007, 10:13

La copio volentieri, grazie Dida. Chissà se la mia mamma, milanese doc apprezzerà!
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda hadassa » 14 set 2007, 10:58

Grazie Dida, fantastici!
E utili: io ho i miei uomini che i biscotti li mangiano solo se sono tutti interi, e a me dispiace buttare i pezzetti: allora li raccolgo tutti in un boccaccio ... ed ecco qui una bella destinazione!

ma ... le ostie dove le trovo?
Fratelli umani, lasciate che vi racconti com'è andata. J Littel
hadassa
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 8 dic 2006, 9:29

Messaggioda Dida » 14 set 2007, 12:57

In farmacia.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2201
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda stroliga » 10 ott 2007, 8:17

Buoni e rustici, questo è il mio risultato:
Immagine
Immagine
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: Pan di mort (Tr)

Messaggioda cinzia cipri' » 29 ott 2008, 17:27

e qua ne abbiamo un altro tipo di pan dei morti
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Pan di mort (Tr)

Messaggioda Luciana_D » 29 ott 2008, 17:58

Grazie :fiori:
Ho una ricetta che non mi convince troppo quindi questa tua arriva proprio a cece :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee