Orata al sale

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Orata al sale

Messaggioda Clara » 23 giu 2007, 8:44

L'ho mangiata in Sardegna e mi è piaciuta, stranamente per me che non amo il pesce.
Quindi vorrei provare a farla.
E' sicuramente molto semplice, ma vorrei sapere qual'è il procedimento giusto.
Qualcuno mi può aiutare?
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6938
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Rossella » 23 giu 2007, 8:54

In una grande teglia, distribuisci del sale grosso, su questo "letto" di sale grosso adagia sopra il pesce badando a NON farlo squamare, all'interno potrai mettere del rosmarino o alrtri aromi, ricopri con altrettanto sale comprimendo bene, (tal volta nebulizzo un pò di acqua sopra) metti inforno, calcolando 20 minuti circa a kilo!*
I pesci che si prestano meglio a questa preparazione sono le spigole le orate, e se hai la fortuna di trovare una bella ombrina di mare di almeno un kilo e 200! :D

*
in genere mi regolo con l'odore, appena sento l'odore del pesce per me è pronto.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11367
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 23 giu 2007, 9:02

in genere mi regolo con l'odore, appena sento l'odore del pesce per me è pronto.
_________________


Buona questa idea dell'odore , in genere vado solo a peso!! :D :D

Grazie Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7897
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Clara » 23 giu 2007, 9:02

Grazie Rossella, sempre tempestiva :D
Io però vorrei fare delle orate piccole, monoporzione in pratica, anche perchè qui grandi non ne trovo, come è meglio fare?
Le metto tutte nella stessa teglia una vicina all'altra, va bene ?
Altra domanda, oltre agli aromi ci vuole anche dell'olio o no?
Grazie *smk*
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6938
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Rossella » 23 giu 2007, 9:18

Clara ha scritto:Grazie Rossella, sempre tempestiva :D
Io però vorrei fare delle orate piccole, monoporzione in pratica, anche perchè qui grandi non ne trovo, come è meglio fare?
Le metto tutte nella stessa teglia una vicina all'altra, va bene ?
Altra domanda, oltre agli aromi ci vuole anche dell'olio o no?
Grazie *smk*

Il pesce che si vuole preparare cosi , Non dev'essere di piccola pezzatura, (ti verrebbe secco)cerca di comprare pesci che il loro peso non vada al di sotto dei 700gr.
no stessa teglia, no olio.Una volta che il pesce è cotto toglilo dal forno e portarlo subito in tavola.
Rompi la crosta di sale aiutandoti con il dorso di un coltello, fai attenzione a non fare sbriciolare la corsta di sale sul pesce, sfilettalo con due cucchiai(io faccio cosi), ognuno lo condisce come preferisce, io non metto assolutamente nulla.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11367
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Rossella » 23 giu 2007, 9:19

Sandra ha scritto:
in genere mi regolo con l'odore, appena sento l'odore del pesce per me è pronto.
_________________


Buona questa idea dell'odore , in genere vado solo a peso!! :D :D

Grazie Sandra

anche il peso conta, la prossima volta che lo fai, controlla l'orario e fai attenzione a quando incomincerai a sentire l'odore del pesce, poi mi dirai.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11367
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Clara » 23 giu 2007, 9:51

Grazie a tutte per le preziose indicazioni.
Ora esco a comprarle, spero di trovarne tre da 7/800 gr.
Per 5/6 persone dovrebbero bastare , no?
:bye:
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6938
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Rossella » 23 giu 2007, 10:21

Clara ha scritto:Grazie a tutte per le preziose indicazioni.
Ora esco a comprarle, spero di trovarne tre da 7/800 gr.
Per 5/6 persone dovrebbero bastare , no?
:bye:

quante vuoi prendene?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11367
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Dida » 23 giu 2007, 10:46

Io metto nella pancia del pesce anche una o due striscioline di buccia di limone o addirittura una fetta di limone, altre a rosmarino, qualche gambo di prezzemolo e altre erbine assortite.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 3004
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda luvi » 23 giu 2007, 12:01

:D io, il pescce, non l'ho mai fatto ma mio cognato usa una ricetta (che gli è stata data da un cugino cuoco)sia per il pesce sia per la carne(roastbeaf) è un misto di sale grosso e fine ( devo controllare mi sembra 2/3 grosso e 1/3 fino)e un po' di vino bianco.. in questo modo si usa meno sale e la crosta è più fragile pur facendo al sua funzione di isolante.. quindi si può cucinare anche in piatti di ceramica e rompere facilmente con il dorso di un cucchiaio una volta cotta e .. lavata senza fatica dal contenitore.:D
Tempo fà ne abbiamo parlatoQUI
luvi
 

Messaggioda Clara » 23 giu 2007, 13:57

Ma quanti bei consigli! Sapevo di poter contare su di voi. Se con tutti sti bei consigli domani non riesco a fare un buon piatto vuol dire che sono proprio scarsa :D

Dida, anche io avevo pensato di infilare anche del limone nella pancia oltre agli aromi

Aida, per erbe aromatiche nel sale cosa intendi? Prezzemolo, pepe, erbe di provenza?



Rossella ha scritto:
Clara ha scritto:Grazie a tutte per le preziose indicazioni.
Ora esco a comprarle, spero di trovarne tre da 7/800 gr.
Per 5/6 persone dovrebbero bastare , no?
:bye:

quante vuoi prendene?


Perchè, non sono sufficienti? :?

Comunque le orate non le ho trovate, e così ho preso tre bei cefali.

Luisa, bella anche l'idea del vino bianco nel sale, ma quanto ce ne vuole?
:bye:
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6938
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda luvi » 23 giu 2007, 14:19

io ne ho messo un po' per volta.. giusto per rendere umido il sale e farlo aderire con un piccolo strato al pezzo che si vuole cuocere.. .:D
ah, bisogna ricordarsi sempre di fare anche la base di sale..:D
luvi
 

Messaggioda Nadia » 23 giu 2007, 21:20

Clara generalmente per il pesce si calcola 200 gr a testa, quindi regolati di conseguenza. Quando preparo il pesce al sale, dopo aver rotto la crosta, uso un pennello per togliere i residui di sale, quindi tolgo la pelle e con quella viene via ogni traccia di sale. Preparo a parte una salsina con il liquido rilasciato dal pesce e un poco di vino bianco, faccio restringere sul fornello in modo che evapori l'alccol, quindi fuori dal fuoco aggiungo succo di limone, origano, aglio e prezzemolo tritati.
Nadia Ambrogio
Nadia
 
Messaggi: 88
Iscritto il: 26 nov 2006, 13:31
Località: Genova

Messaggioda Clara » 24 giu 2007, 18:53

Allora, vi relaziono sul risultato.
Buono, è stato gradito dai commensali, grazie alle vostre dritte, e l'ho gradito abbastanza anch'io, refrattaria al pesce :? .
Indubbiamente l'orata sarebbe venuta mooolto meglio, non per la preparazione ma per il tipo di pesce, il cefalo forse è meno indicato, non so.
Comunque tutto :ok!
grazie *smk*
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6938
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Sandra » 2 nov 2007, 22:44

Grazie Rossella perfetto!!Ho appena cucinato e mangiato una spigola o branzino di 1, 950 Kg!!!
Ho dovuto tenere la coda fuori ricoperta da carta stagnola come consigliatomi dal pescivendolo, non stava nel piatto piu' grande.Cottura 45/50 minuti, appena abbiamo sentito odore di pesce ho decretato come da te suggerito che era cotta, era infatti perfetta.
Accompagnata da una salsa allo scalogno , vino , aceto al dragoncello e burro, la prima parte, causa ospite francese, il secondo pezzo , come da mia abitudine, cambiato piatto e mangiato solo con un filo di olio di oliva :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7897
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Alberto Baccani » 3 nov 2007, 8:37

Ti consiglio di mescolare al sale dell'albume sbattuto, crea una crosta che quando poi vai a toglierla finita la cottura ti permette di estrarre dei bei pezzettoni di sale senza che ne resti attaccato al pesce ( anche se c'è la pelle di protezione) prova e vedrai che funziona.
Alberto Baccani
Alberto Baccani
 
Messaggi: 280
Iscritto il: 21 feb 2007, 7:13
Località: Milano

Messaggioda Sandra » 3 nov 2007, 9:15

Alberto Baccani ha scritto:Ti consiglio di mescolare al sale dell'albume sbattuto, crea una crosta che quando poi vai a toglierla finita la cottura ti permette di estrarre dei bei pezzettoni di sale senza che ne resti attaccato al pesce ( anche se c'è la pelle di protezione) prova e vedrai che funziona.


Questo metodo lo conoscevo ed avevo gia' il marito che pur non mangiando pesce, ieri sera voleva che mettessi gli albumi! :) Ho voluto seguire il metodo Rossella , senza niente ed il sale l'ho tolto a blocconi, si staccava benissimo, anzi non era per nulla attaccato, tolta la crostona sopra ho estratto la bestia appoggiata su altro piatto, tolta la pelle senza difficolta' e servito!!Fantastico!!!

PS ho usato Sel de Guérande che forse é un po' piu'"umido"del normale sale grosso
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7897
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Rossella » 3 nov 2007, 14:55

Sandra ha scritto:Grazie Rossella perfetto!!Ho appena cucinato e mangiato una spigola o branzino di 1, 950 Kg!!!
Ho dovuto tenere la coda fuori ricoperta da carta stagnola come consigliatomi dal pescivendolo, non stava nel piatto piu' grande.Cottura 45/50 minuti, appena abbiamo sentito odore di pesce ho decretato come da te suggerito che era cotta, era infatti perfetta.
Accompagnata da una salsa allo scalogno , vino , aceto al dragoncello e burro, la prima parte, causa ospite francese, il secondo pezzo , come da mia abitudine, cambiato piatto e mangiato solo con un filo di olio di oliva :D

da non crederci eh... è una chicca :wink: acquisita con gli anni.
mi fà piacere cara.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11367
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda AMR » 6 nov 2007, 15:26

Clara ha scritto:Grazie a tutte per le preziose indicazioni.
Ora esco a comprarle, spero di trovarne tre da 7/800 gr.
Per 5/6 persone dovrebbero bastare , no?
:bye:


Ecco questo é il peso , per me ideale e son sicuro che dovrebbero bastare le quantità da te descritte.
Al sale cucino solo le orate che NON faccio squamare e NON provvedo a ricoprire con altro sale doppio. Rigiro l'orata dopo 10 minuti con attenzione. Il sistema da me usato per ritenere cotto il pesce e visionarne l'occhio che se bianco e fuori dalle orbite é pronto. Confermo i 20 minuti di cottura a 220° gradi, forno statico per l'orata di pezzatura da te indicata e 15' per la spigola che non amo molto!
Alberto M.R.
L'unico modo per liberarsi di una tentazione é abbandonarsi ad essa.
Oscar Wilde
Avatar utente
AMR
 
Messaggi: 97
Iscritto il: 4 gen 2007, 17:42

Re: Orata al sale

Messaggioda miao » 14 apr 2022, 12:55

Ho preso due cefalotti gli ho tolto la coda e le squame li farò per stasera senza sale però
Erano belli freschi,ho infilato le fette di limone li condiro un po prima d infornare qualche consiglio :|?
Allegati
16499372045737523524272933417380.jpg
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 5391
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee