Orata al sale

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda Alberto Baccani » 3 nov 2007, 8:37

Ti consiglio di mescolare al sale dell'albume sbattuto, crea una crosta che quando poi vai a toglierla finita la cottura ti permette di estrarre dei bei pezzettoni di sale senza che ne resti attaccato al pesce ( anche se c'è la pelle di protezione) prova e vedrai che funziona.
Alberto Baccani
Alberto Baccani
 
Messaggi: 298
Iscritto il: 21 feb 2007, 7:13
Località: Milano

Messaggioda Sandra » 3 nov 2007, 9:15

Alberto Baccani ha scritto:Ti consiglio di mescolare al sale dell'albume sbattuto, crea una crosta che quando poi vai a toglierla finita la cottura ti permette di estrarre dei bei pezzettoni di sale senza che ne resti attaccato al pesce ( anche se c'è la pelle di protezione) prova e vedrai che funziona.


Questo metodo lo conoscevo ed avevo gia' il marito che pur non mangiando pesce, ieri sera voleva che mettessi gli albumi! :) Ho voluto seguire il metodo Rossella , senza niente ed il sale l'ho tolto a blocconi, si staccava benissimo, anzi non era per nulla attaccato, tolta la crostona sopra ho estratto la bestia appoggiata su altro piatto, tolta la pelle senza difficolta' e servito!!Fantastico!!!

PS ho usato Sel de Guérande che forse é un po' piu'"umido"del normale sale grosso
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Rossella » 3 nov 2007, 14:55

Sandra ha scritto:Grazie Rossella perfetto!!Ho appena cucinato e mangiato una spigola o branzino di 1, 950 Kg!!!
Ho dovuto tenere la coda fuori ricoperta da carta stagnola come consigliatomi dal pescivendolo, non stava nel piatto piu' grande.Cottura 45/50 minuti, appena abbiamo sentito odore di pesce ho decretato come da te suggerito che era cotta, era infatti perfetta.
Accompagnata da una salsa allo scalogno , vino , aceto al dragoncello e burro, la prima parte, causa ospite francese, il secondo pezzo , come da mia abitudine, cambiato piatto e mangiato solo con un filo di olio di oliva :D

da non crederci eh... è una chicca :wink: acquisita con gli anni.
mi fà piacere cara.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda AMR » 6 nov 2007, 15:26

Clara ha scritto:Grazie a tutte per le preziose indicazioni.
Ora esco a comprarle, spero di trovarne tre da 7/800 gr.
Per 5/6 persone dovrebbero bastare , no?
:bye:


Ecco questo é il peso , per me ideale e son sicuro che dovrebbero bastare le quantità da te descritte.
Al sale cucino solo le orate che NON faccio squamare e NON provvedo a ricoprire con altro sale doppio. Rigiro l'orata dopo 10 minuti con attenzione. Il sistema da me usato per ritenere cotto il pesce e visionarne l'occhio che se bianco e fuori dalle orbite é pronto. Confermo i 20 minuti di cottura a 220° gradi, forno statico per l'orata di pezzatura da te indicata e 15' per la spigola che non amo molto!
Alberto M.R.
L'unico modo per liberarsi di una tentazione é abbandonarsi ad essa.
Oscar Wilde
Avatar utente
AMR
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 4 gen 2007, 17:42

Precedente

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot, DotBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee