Il Natale di Delia Smith

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Il Natale di Delia Smith

Messaggioda raravis » 18 dic 2010, 15:19

PISTACHIO SABLES
per 30 pezzi circa

questa ricetta è di Martk Mitson , Capo pasticcere al Blankeney Hotel di Norfolk: lui le serve al bar, insieme ai drink, mentre voi dovete farne in abbondanza, perchè vanno via in un attimo (Delia dixit, io sto solo traducendo)

15 g di pistacchi sgusciati
40 g di farina 00, setacciata
40 g di burro non salato, a dadini
40 g di parmigiano grattugiato
un pizzico di pepe di Cayenna
sale q.b.
una teglia da biscotti, leggermente unta

Tritate i pistacchi in un mini tritatutto, in pezzetti piuttosto piccoli. Poi mischiateli con tutti gli altri ingredienti in una ciotola. amalgamare gli ingredienti, fino a quando inziano a formare dei grumi abbastanza grandi, poi premere l'impasto verso i lati della ciotola per compattarlo.
Poi trasferire l'impasto su un piano di lavoro e impastare velocemente, poi formare un rotolo di circa 18 cm di lunghezza e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Metterlo in freezer per 30 minuti
Preriscaldare il forno a 180 gradi. Tagliare il tronchetto gelato in dischetti di circa 5 mm di spessore e trasferirli sulla teglia da biscotti. Infornarli al centro del forno per 13-15 minuti, fino a che diventano dorati sui bordi.
Quando sono cotti, trasferiteli su una gratella per farli raffreddare e conservarli in una scatola di latta a chiusura ermetica

Note mie
scrivo e traduco, quindi tutte le annotazioni che mi vengono in mente durante la trascrizione, le metto qui
- suppongo che il diametro dei biscotti sia piccolo, perchè con queste dosi fare un salsicciotto di 18 cm di lunghezza implica per forza che si debba ridurre da qualche altra parte. Dalla foto, non si capisce quale possa essere la misura di questi biscotti, perchè è un intendo primo piano sulle sablèe in una scatoletta. Ma le dosi sono proprio scarne. Io partirò da almeno il doppio.
- mentre scrivevo la spiegazione su come si impasta una sablèe, confesso che ho riso- ma siccme lei è Delia e io no, andrò a fare ammenda, da qualche parte.
- in ogni caso, mi sembrano buoni- anche se più che una sablèe mi sembrerebbe una brisèe, ma con la signora non discuto

GRUIERE AND PARMISAN ALLUMETTES
la fonte è sempre questo Mark Mitson, ma per queste allumettes Delia si spinge più in là: le definisce uno stuzzichino vincente in ogni occasione, anche perchè lei on ha voglia di perdere tempo con degli scomodi canapè e questi sono veloci e facili e di sicuro successo. Cosa volere di più?
per 80 pezzi circa
120 g di gruviera, grattugiato fine
25 g di parmigiano grattugiato
110 g di farina 00, setacciata
75 g di burro, a cubetti
un pizzico di pepe di Cayenna
sale q.b.
farina per impastare
un uovo leggermente sbattuto

Mettere in una terrina la farina, poi il gruviera, il burro e il sale e strofinare insieme gli ingredienti, fino a quando l'impasto forma dei grossi grumi: dopodichè schiacciare l'impasto sui bordi della terrina, per compattarlo tutto insieme.
Trasferire l'impasto su un piano da lavoro lettermente infarinato e impastare rapidamente; dare poi la forma di un rettangolo, di 21x31 com; pareggiarne le estremità e tagliarlo in due pezzi, ciascuno della misura di 10x30 cm. spennellarli con l'uovo leggermente sbattuto e cospargere di parmigiano.
Ricavare le allumettes (bastoncini) di 5mm x 10 cm e con una spatola trasferitele sulla teglia leggerente unta e disponetele qui sopra. Potete impastare quello che avanza dell'impasto per formare altre allumettes. Alla fine, ci vorranno due teglie. Cuocerli al centro del forno (180 gradi) e sul ripiano più basso per circa 15 minuti, cambiando di posto alle teglie a metà cottura.
Quando sono cotte, trasferitele su una gratella e conservare in una scatola di latta a chiusura ermetica.

Valgono le stesse considerazioni di cui sopra.
le altre domani, ciao
ale
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Sandra » 18 dic 2010, 16:55

Spostate nella padella perche' nonostante il cuoco sia inglese usa elementi tutti italiani e non é certo una ricetta della cultura del Regno.... :lol: :lol: :lol:

Grazie!! *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda rosanna » 19 dic 2010, 9:55

appena sfornati e sono molto buoni
Immagine



sarebbe meglio fare una pallina e schiacciarla un po' , cosi' sono piu' carini perche' si allargano in cottura. Dieci minuti in forno a 180 gradi . meglio ridurre il tempo e farli piu' chiari, vorrei aumentare il pistacchio per farli piu' verdi

Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda raravis » 19 dic 2010, 14:36

ma non ci credo! riaccendo ora il pc...ma sei più veloce della luce!
e ti son venute benissimo, oltre tutto....
che dosi hai usato?
e quanti ne sono venuti?
grazie
ale
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Clara » 19 dic 2010, 15:13

Bellissimi Rosanna, ha le manine d'oro questa donna! :D
Ci sto facendo un pensiero per il pranzo di Natale 8))
Stessa domanda di Alessandra: che dosi hai usato? :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Luciana_D » 19 dic 2010, 18:44

Ros,non si fa in tempo a fiatare che tu esegui :lol:
Stupenda!!!!!! :clap:

Devono essere golosissimi.
Grazie Alessandra :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Mapi » 21 dic 2010, 13:54

Ma.... ma.... sono bellissimi!!!! : WohoW : : WohoW : : WohoW : : WohoW :
La gente non vuole trovare solo la pappa pronta, vuole anche essere imboccata.

Maria Pia Bruscia
http://www.laapplepiedimarypie.blogspot.com
Avatar utente
Mapi
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 4 dic 2006, 10:21

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda raravis » 21 dic 2010, 22:36

Zuppa di funghi selvatici e noci

Le noci sono al meglio a Natale e, unite ad un po' di funghi secchi selvatici, possono essere usate per preparare una zuppa insolita per un dinner party o per un pranzo fra amici o per una cena leggera, seguita da un po' di buon formaggio
25 g di porcini secchi
275 ml di acqua bollente
50 g di burro
110 g di funghi prataioli, tagliati grossolanamente
2 carote medie, tagliate a pezzetti
1 cipolla media, tagliata a pezzetti
2 gambi di sedano, tagliati a pezzetti
1porro, lavato e affettato
2 foglie di alloro
1 cucchiaino e mezzo di timo fresco tritato
2 spicchi d'aglio schiacciati
2 litri di brodo

per completare
225 g di champignon, di cui 4 vanno lasciati interi e gli altri sminuzzati finemente
25 g di burro
110 g di noci, tritate in un tritatutto
75 ml di panna liquida a basso contenuto di grassi (single cream)
75 ml di sherry secco
1 cucchiaino da dessert di succo di limone
sale

In primo luogo, mettere i funghi secchi in un bricco con 275 ml di acqua bollete e lasciarli a bagno per 30 minuti
Nel frattempo, in una pentola grande, far sciogliere 50 g di burro a cui andranno aggiunte le verdure, le erbe e l'aglio. Mescolare bene , a fiamma moderata, fino a quando tutti gli ingredienti sono lucidi per il burro e poi aggiungere i funghi secchi con la loro acqua, seguti da 2 litri di brodo caldo. Prtare a bollore e far sobollire per un ora, con la fiamma al minimo
Dopodichè, scolare la zuppa attraverso un colino, togliere le foglie di alloro e fare una purea delle verdure, frullandole con un po' di brodo; aggiungerle poi al brodo e frullare il tutto, fino ad ottenere una consistenza morbida.
Riprendere la casseruola dove si è cotta la zuppa, pulirla con della carta da cucina e rimetterla sul fuoco, con 25 g di burro. Farvi saltare leggermente i funghi a pezzetti, per cinque minuti circa: poi, aggiungere la zuppa, le noci e un po' di sale e continuare a cuocere gentilmente per 10 minuti. Nel frattempo, con il coltellino più affilato che avete, tagliate a fettine sottilissime i 4 champignon messi da parte per guarnire.
Quando si è pronti per servire la zuppa, aggiungere la panna, lo shetty e il succo di limone e servire guarnendo con le fettine di champignon che galleggiano sulla superfice e, se piacciono, dei crostini
(Delia Smith)
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Sandra » 21 dic 2010, 22:43

Deve essere buonissima!!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda rosanna » 22 dic 2010, 2:20

con le queste dosi me ne son venuti 18
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Luciana_D » 22 dic 2010, 8:25

Bella questa zuppa di funghi!! e la cosa migliore e' che la posso anche fare :=:!
Grazie
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda PierCarla » 27 gen 2011, 17:50

Queste foto dormivano nella macchina fotografica di mia figlia dal giorno dell'Epifania.
Ora le posto qui poi se Alessandra è d'accordo le aggiungo sotto le singole ricette così per l'archivio sono complete.

E questi gli allumettes. Anche questi veloci da fare e si conservano come sempre in una scatola di latta.

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

In questi biscotti ho raddoppiato la dose di pistacchi, eccezionali soprattutto dopo qualche giorno. Appena fatti sono sbriciolosi, ma conservati in una scatola di latta sono eccezionali.



Immagine
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda raravis » 29 gen 2011, 10:52

alessandra è d'accordissimo, ci mancherebbe
sono un po' latitante, in questo periodo, perchè ho molto da fare- e sto giornate intere senza collegarmi.

Ora sono in partenza per londra- sto facendo i bagagli- e ho appena prenotato tre ristoranti tre dove non vedo l'ora di andare: una cena da Robuchon, una da Jamie Oliver ed un etnico, dal solito Inigo. Quando torno, vi racconto tutto.
Spero anche di trovare qualche offerta in tema di libri: ho appena fatto il pieno su Amazon.uk (gli sconti scadono il 31, se siete interessate, affrettatevi), ma in loco spesso trovo libri interessantissimi a prezzi stracciati. In più, è stagione di saldi.

Tanto per non andare troppo fuori tema, vi lascio un'altra ricetta di Delia Smith, non tratta da questo libro ma ugualmente valida, specie in questa stagione. Copio dal blog, ma le dosi e il procedimento sono di Delia
ciao
ale

BUTTERBEAN BACON AND PARSLEY SOUP- Delia Smith
225 fr. di fagioli
110 gr. di bacon ( meglio se a cubetti)
3 cucchiai da minestra di prezzemolo tritato
2 cucchiai da minestra di olio EVO
1 foglia di alloro
1 cipolla, tritata fine
1 porro, tagliato fine
2 coste di sedano, tagliate fini ( anche una, a seconda dei gusti)
1 grosso spicchio d'aglio ( anche questo, si può omettere)
150 ml di latte
sale e pepe nero macinato al momento

*
Partiamo dai fagioli: se usate i fagioli secchi, li mettete a bagno in acqua fredda tutta la notte, oppure li mettete sul fuoco, sempre in acqua fredda, li portate a bollore, li fate sbollentare per 10 min e poi li tenete a bagno 2 ore. Oppure, li comprate in scatola, in quel caso ci perdete un po' nel gusto ma ci guadagnate nei tempi...Li fate scolare bene e tenete da parte l'acqua di cottura. Se invece usate fagioli in scatola, preparate un po' di brodo vegetale leggero.
*
In una casseruola, fate soffriggere il bacon: la ricetta dice di usare olio, io non lo faccio mai quando uso sostanza che contengono grasso ( bacon speck, pancetta, etc): l'unico rischio è che secchino, per cui dovete prima scaldate il fondo della casseruola e poi buttare l'ingrediente. Lo fate soffirggere pochi secondi, poi abbassate al minimo e porseguite per un minuto o due, finché avrà dato via tutto il grasso
*
dopodichè, aggiungete i fagioli, la foglia di alloro e l'acqua di cottura o il brodo, fino a coprirli bene. Portate a bollore, coprite, abbassate la fiamma e proseguite per 20 minuti. ( molto meno se usate i fagioli in scatola:lì, devono solo insaporire)
*
in un'altra casseruola, scaldate un po' d'olio e fate imbiondire il trito di cipolla, porro e sedano: attenzione al taglio: io ho fatto un mirepoix ( cioè, li ho tagliati a pezzettini piccoli, ma non tritati), perché mi piace che " si sentano" le verdure, nelle zuppe, voi vedete un po' cosa preferite. cuocete a fuoco basso, coperto, per una decina di minuti, aiutandovi eventualmente con un mestolo di brodo.
*
dopodiché, versate i fagioli col bacon nella pentola, togliere l'alloro e aggiunger el'aglio- se vi va- e continuare la cottura per altri 10 min, o finché verdure e fagioli sono morbidi.
*
poi schiacciate i fagioli contro le pareti della casseruola, usando un cucchiaio di legno: neinte mixer, siamo inglesi, perché bisogna ottenere una zuppa denza, ma non una vellutata, nè una crema. Lasciatene qualcuno intero, comunque.
*
aquesto punto, versare il latte, dare ancora una mescolata, aggiustate di sale e, infine, aggiungete il prezzemolo.
*
Servite con tanto bel pepe macinato di fresco e, se piace, un filo d'olio.
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Sandra » 29 gen 2011, 12:23

Non ci si va piu' da Simpsons in the strand?
Una volta era mitico...soprattutto quando si avevano solo i soldi per frequentare posti dove ci si nutriva esclusivamente di fish and chips :lol: :lol: :lol:

Mi é venuta voglia di andare a Londra......che invidia!! :D Ciao.... *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda anavlis » 31 gen 2011, 17:52

Sandra ha scritto:Mi é venuta voglia di andare a Londra......che invidia!! :D Ciao.... *smk*

per adesso accontentati di Trapani e dintorni :lol: :lol: :lol: :lol:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda Sandra » 31 gen 2011, 18:08

anavlis ha scritto:
Sandra ha scritto:Mi é venuta voglia di andare a Londra......che invidia!! :D Ciao.... *smk*

per adesso accontentati di Trapani e dintorni :lol: :lol: :lol: :lol:

:lol: :lol: :ahaha:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Il Natale di Delia Smith

Messaggioda PierCarla » 20 dic 2011, 16:36

<^UP^> <^UP^> questi per biscotti salati per l'aperitivo di Natale sono veloci da fare e sono buonissimi :D
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee