Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda elisabetta » 12 mag 2016, 15:33

image.jpeg

Ho voluto provare questa ricetta di pasta sfoglia che non facevo da molto tempo. Era di un corso di pasticceria di oltre 15 anni fa.Il pasticciere era di Sorrento. Ottimo il risultato. Per l'esecuzione della sfogliatura ho usato il metodo di Montersino.




Monachine di pasta sfoglia al burro con crema e amarene

pasta sfoglia
panetto da incassare
400 gr di burro tedesco Tuo Di' o Jager
50 gr di farina forte
Impastare farina e burro non di frigo e amalgamare. Formare un panetto di 1 cm di spessore.su carta forno.quadrato.
Pastello:
450 gr di farina forte Caputo o Manitoba
100 gr burro
10 gr sale
20 gr succo limone
120 gr acqua circa
Impastare gli ingredienti col sale sciolto nell'acqua. Formare un panetto e coprirlo con pellicola. Metterein frigo.

Stendere il pastello e incassare il panetto di burro. Ho seguito il video di Montersino sullapasta sfoglia , ma usato questa ricetta. Ho dato 4 pieghe con riposo di un'ora tra una piega e l'altra.

Crema pasticcera:
mezzo litro di latte
5 tuorli
40 gr farina
25 gr amido
130 gr zucchero
limone grat,
vaniglia naturale
Sbattere i tuorli con la farina, l'amido, lo zucchero e 100 gr di latte tiepido. Portare ad ebollizione il latte e versare il composto di tuorli e farine e zucchero,
Cuocere per due minuti, Unire un pizzico fredda, aggiungere buccia di un limone gratt.

Dopo in riposo in frigo della p.sfoglia,stenderla a 3/4 mm e formare dei quadrati da 8/10 cm di lato- Spennellarli con uovo sbattuto, spremere una cucchiaiata di crema, due amarene e sigillare bene. Mettere in freezer per 15 minuti le monachine,e infornarle per circa 20 minuti a 200 gradi per i primi 12 minuti, poi abbassare a 180 gradi .DEcorare con amarene e spuntoni di crema e spolverizzare con zucchero a velo.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda elisabetta » 12 mag 2016, 19:38

C'e' un errore.....volevo scrivere:ho voluto provare questa ricetta.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda Clara » 12 mag 2016, 19:46

Corretto Elisabetta :D
Che carine :D
Vedo che le hai ripiegate a triangolo, hai spennellato con l'uovo anche la superficie, prima di infornare? :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6377
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda anavlis » 12 mag 2016, 20:13

Fai una buona pasta sfoglia :hi ho visto anche quella per la torta di compleanno della nipotina di Rosanna.
Perché il nome monachine? Te lo chiedo perché da noi con il termine monachina si intende una polpettina piccola e perfettamente sferica.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda titione06 » 13 mag 2016, 10:36

: Thumbup : ^rodrigo^
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda elisabetta » 13 mag 2016, 12:09

Si piegano a triangolo,si..Ho dimenticato pero' di rigarle con un coltello affilato, per permettere al vapore di fuoriuscire..Alcune le ho spennellate con uovo,ma ho visto che si colorivano troppo e la seconda infornata non l'ho fatto-Sono dolci che nascono ne conventi,per questo si chiamano monachine.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda anavlis » 13 mag 2016, 13:16

elisabetta ha scritto:Sono dolci che nascono ne conventi,per questo si chiamano monachine.


Grazie Elisabetta! *smk*

Ho fatto una ricerca, mi piace approfondire le ricette storiche regionali, ed ho trovato che Salvatore Di Giacomo, essendo venuto a conoscenza della ricetta della monachella, l'ha salvata e trascritta. Ovviamente veniva utilizzato lo strutto al posto del burro, entrato solo alla fine del 1800.

Riporto perchè mi sembra molto carino questo scritto! : Groupwave :



Il poeta Salvatore di Giacomo, sembra sia entrato in possesso negli anni, di alcune righe scritte per mano di una suora del convento. Attraverso questi versi, la monaca spiega come preparare la pasta sfoglia e poi descrive la preparazione e la cottura del dolce.

“Prendi il sciore (fiore - di farina), ndr) e mettilo sopra il tagliero nella quantità di rotolo mezzo. Mettici un pocorillo d’insogna (sugna, ndr) e faticalo come un facchino. Doppo stendi la tela che n’e riuscita e fanne come se fosse una bella pettola (spianata,ndr). In mezzo alla pettola mettici un quarto d’insogna ancora, e spiega a scialle, 4 volte d’estate; 6 volte d’inverno. Tagliane tanti pezzi, passaci il laganaturo e dentro mettici crema e cioccolata o se più ti piace ricotta di Castelllammare. Se ci metti un odore di vaniglia o pure acqua di fiori e qualche pocorillo di cedro, fa cosa santa. Fatta la sfogliata, lasciala mezza aperta e mezza ‘nchiusa da una parte e dove lì scorre la crema facci sette occhi piangenti con sette amarene o pezzulli di percocata. Manda tutto al forno, fa cuocere lento, mangia caldo e alliccate le dita”.da

da questo sito:
http://www.ecampania.it/napoli/food/mon ... -mezzaluna
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Monachine di pasta sfoglia con crema a amarene

Messaggioda Luciana_D » 13 mag 2016, 19:25

STUPENDE ELI!!! :clap: :clap: :clap:

e che bello il racconto. Grazie Silvana : Love :
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee