/ il mio lm è morto???ditemi voi...

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

/ il mio lm è morto???ditemi voi...

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 15:27

scusate ho un piccolo problema...ho preso il mio lm ieri sera ne ho tolto 100 gr e l'ho rinfrescato come sempre cioè uguale peso di farina metà di acqua e un goccino di miele e...non è partito...stamani ho preso una parte ancora dal vecchio lievito e ho riprovato...niente le due prove sono lì come morte...posso fare qualcosa secondo voi o devo riprodurre il lm? Vi è mai capitato e cosa può essere successo??? Grazie a chiunque voglia darmi una manoIla :D
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 18:02

l'ho rinfrescato l'ultima volta sabato, ma ultimamente mi dava qualche problema infatti ne prendevo una parte e la rinfrescavo ma il resto lo tenevo perché a volte non mi partiva quindi facevo un'altra prova, fino ad oggi la seconda o terza prova mi dava il risultato sperato oggi niente...
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 19:07

Sabato quando l'ho rinfrescato era partito bene, non so perchè ora mi fa storiare...mi spiace un sacco l'avevo preparato da sola il dicembre scorso e mi dava tanta soddisfazione...e adesso...secondo voi che può essere successo???
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 19:35

ila ha scritto:Sabato quando l'ho rinfrescato era partito bene, non so perchè ora mi fa storiare...mi spiace un sacco l'avevo preparato da sola il dicembre scorso e mi dava tanta soddisfazione...e adesso...secondo voi che può essere successo???

Ila...non pensarci più, ricomincia da capo :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14275
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Paola P » 12 dic 2006, 19:58

Ila ma com'è l'aspetto? non è che per caso la temperatura del frigo è bassa e non è ancora pronto? se lo tieni fuori dal frigo per 1 giorno non succede nulla? Senza rinfrescarlo intendo...
Avatar utente
Paola P
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:47

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 20:33

Allora da sabato era fuori dal frigo, e da ieri sera una prova è fuori dal frigo ma non cresce (e l'ho buttata) e un' altra è lì­ che...sosta...in realtà ho preparato anche un impasto per pizza con lievito di birra e ho riniziato un lievito madre con 200 gr di farina 90 di acqua un cucchiaio di olio e uno di miele, la pasta per la pizza mi serve per la pizza ma anche perchè dicono che rilascia le spore del lievito che spero attecchiscano su quello nuovo che deve rimanere li per 48 ore...vi torna il mio procedimento secondo voi è giusto?
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 21:08

Scusate ho un'altra domanda: come ho detto ho riprovato a fare la pasta madre, il panetto é compatto ma va bene vero? Tra due giorni che consistenza dovrebbe avere? Non mi ricordo l'altra volta che l'avevo fatta com'era...grazie mille
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 21:14

Brava, una raccomandazione i rinfreschi con farina di forza, continua cosi.
ciao
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14275
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 12 dic 2006, 22:09

Scusa Rossella ma tra due giorni prendo la pasta e come la rinfresco? cioè pari quantità di farina e metà acqua? E che aspetto dovrebbe avere se va tutto bene (sempre tra 48 ore intendo) grazie sai sto un pò in pensiero visto che devo riniziare e non ricordo niente dall'altra volta...
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda francy » 12 dic 2006, 22:25

credo tu stia usando il metodo delle simili che a me no è mai riuscito, comunque da manuale 100 g d'impasto, 100 g di farina e 45 di acqua
francy
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 8 dic 2006, 22:18

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 22:27

ila ha scritto:Scusa Rossella ma tra due giorni prendo la pasta e come la rinfresco? cioè pari quantità di farina e metà acqua? E che aspetto dovrebbe avere se va tutto bene (sempre tra 48 ore intendo) grazie sai sto un pò in pensiero visto che devo riniziare e non ricordo niente dall'altra volta...


ti riporto il procedimento, è chiarissimo, seguilo cosi come hai gia fatto in passato.
Si impastano 200 gr di farina bianca di forza con un cucchiaio di miele e 90 ml d'acqua. si lascia fermentare per quarantotto ore in un contenitore coperto. Alle 48 ore si butta la metà  d'impasto, l'altra metà  si impasta con 100 gr di farina e 45 ml d'acqua. Quest'operazione si chiama rinfresco, e va ripetuta ogni giorno, buttando metà impasto, questo avverrà  per una settimana circa.
A questo punto il lievito dovrebbe essere pronto, te ne accorgerai quando avrà triplicato il suo volume in 3 /4 ore a quel punto potrà essere conservato in un barattolo chiuso in frigorifero, procedendo ad un rinfresco settimanale.
ciao
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14275
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 13 dic 2006, 8:17

ciao, volevo aggiornarvi non sull'inizio della nuova pasta madre (che per ora non da segni ma sono passate solo 12 ore) quella veccchia...è ripartita, stamani era bella gonfia...mi sa che è un po'ribelle...comunque ormai ho iniziato e continuo con la nuova creazione anche perché l' altra appunto mi da qualche problema...ma vi è mai capitata una cosa simile? Ora l'ho messa in frigo
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Paola P » 13 dic 2006, 9:16

oh questi lieviti sono un pò scorbutici, hanno una loro personalità ... magari si era offeso perchè non gli avevi dato retta per un pò?

Se ora si è risvegliato, tienilo un pò fuori frigo, e rinfrescalo via via che si gonfia.

Il panetto può essere molto compatto o molto morbido, dipende. Io alterno. Ho letto che con impasti più duri si privilegiano i ceppi di saccaromices, con impasti più morbidi quelli di lattobacilli. Nel lievito madre devi avere un equilibrio tra le due famiglie.
Per questo, se hai preparato il nuovo lievito madre il giorno che hai fatto pizza con lievito di birra, mi sa che avrai un lievito madre anche troppo ricco di saccarominces cerevisiae, per di più solo un ceppo, quello della marca di lievito di birra che hai usato tu. Però dai, i lieviti sono vivi, nel tempo cambiano e acquistano carattere proprio perchè via via si arricchisce di nuovi microorganismi. Tra un pochino quando sei sicura che sta bene, nel rinfrescare metti anche un cucchiaino di yoghurt che spingi un attimo su i lattobacilli.

Io ero partita dal metodo simili, e mi è venuto. Farina, acqua miele e un cucchiaio di olio. La parte che dicono "da buttare" io la riciclavo usandola come base da impasto per panificazioni e pizze con lievito di birra: non sono capace di buttare niente, che ci volete fare.
Avatar utente
Paola P
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:47

Messaggioda Paola P » 13 dic 2006, 9:18

magari riderete di me , ma sto "studiando" giardinaggio: fate partire i lieviti circa una settimana prima della luna piena. La luna ha effetto sulla germinazione dei semini, sull'effervescenza dei vini, perchè quindi non sui lieviti?
Avatar utente
Paola P
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:47

Messaggioda ila » 13 dic 2006, 15:00

Io studio scienze forestali e effettivamente la luna ha una notevole influenza sulla germinazione, fioritura etc ma per la luce cioé a seconda della quantitá di luce che la pianta prende o il seme può fiorire o germinare ecco perché le piante non fioriscono in pieno inverno ( tranne in alcuni casi perché anche la temperatura ha la sua bella funzione e quando é caldo come adesso possobo verificarsi situazioni diverse...) non so però se questo vada bene per i lieviti...per lo yougurth sai che non l'ho mai aggiunto in tutto questo anno che ho la mia pm? Sará per questo che mi da qualche problemuccio?
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Paola P » 13 dic 2006, 15:32

Ila ma come ci spieghiamo che ha effetto sull'effervescenza del vino, se è legato alla luce?
io sono affascinata da questi misteri :)
Avatar utente
Paola P
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:47

Messaggioda ila » 13 dic 2006, 16:19

Sorry ma studio solo forestale, enologia é nel corso di agraria (anche se mi sarebbe piaciuto farlo dato che mi piace il vino e la sua formazione) sono sicura su quello che dico della luce, infatti molte piante fioriscono (germinano i semi etc) grazie ad una "dose" di luce e di temperatura (si chiama fotoperiodismo e termoperiodismo) l'argomento é un filino lungo... probabilmente é piú la temperatura sul vino che la luce ma non sono sicura su questo...hai ragione comunque anche a me queste cose piacciono un sacco...
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda maria rita » 13 dic 2006, 19:44

Io ho usato il metodo di Gennarino e sono partita dalla fermentazione della polpa di una mela, nel suo sito descrive come con gran dovizia di particolari. C'è voluto un mese per avere un buon lievito ma poi non mi ha mai tradita: dormicchia in frigorifero pronto a risvegliarsi appena mi serve da quasi quattro anni.
Avatar utente
maria rita
 
Messaggi: 1174
Iscritto il: 13 dic 2006, 15:13
Località: Padova

Messaggioda ila » 13 dic 2006, 20:24

Quanto si può tenere in frigo il lm? E quando lo tolgo quanto deve stare a temperatura ambiente? Cosí mi regolo per il prossimo rinfresco mentre láltro bimbo cresce... :wink:
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda ila » 14 dic 2006, 7:34

Oltre alle due domandine precedenti ne avrei un'altra...il mio nuovo inizio di lm ha 36 ore quindi stasera (quando saranno passate 48 ore) devo fare un primo rinfresco, ma che aspetto dovrebbe avere ora e stasera? Mi spiego meglio, voglio dire che per ora sembra una pasta appiattita senza bolle o altro che faccia pensare che ci sia qualcosa di vivo in lei che lavora... :roll: qualcuno mi da una risposta a queste 3 o 4 domandine?
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Prossimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: magpie-crawler e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee