Minestrina di zia Maria

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Minestrina di zia Maria

Messaggioda Mariella di Meglio » 7 set 2008, 13:53

Chi non ha una zia Maria? I miei npoti, ad es., hanno me…ed anche io ho avuto una dolcissima, amatissima zia Maria. Zia Maria viveva in Calabria, non aveva figli ed è vissuta dedicandosi alle persone che amava. In primis, suo marito: una persona arida ed egoista, ma che lei serviva come il prete all’altare. Ma non pensate che fosse triste e “vittima”. Il suo grande senso dell’umorismo la rendeva una persona gioiosa e piacevolissima. Io la chiamavo zia Maria “mani d’oro”, perché con quelle mani creava cose bellissime: ricamava, lavorava ai ferri e all’uncinetto e, ovviamente, cucinava da par suo. Periodicamente, arrivavano dei pacchi, attesissimi da tutti, che contenevano le sue meraviglie: funghi sott’olio, marmellate, conserve, sardella, fichi “a crocetta”, ogni barattolo scrupolosamente etichettato, per indicarne la destinazione ai vari fratelli e sorelle (oltre a lei, erano ben 6). C’è un’altra cosa che mi piace ricordare di lei…Mia madre era l’ultima della nidiata, zia Maria la prima, per cui c’erano ben 13 anni di differenza tra loro. Quando mia madre finì le magistrali, voleva iscriversi al Magistero per laurearsi, ma i suoi genitori erano fermamente contrari, ritenendo che, per una donna, avesse studiato più che abbastanza. Allora, zia Maria, che era già sposata, le pagò le tasse d’iscrizione al primo anno, così mia madre potè iscriversi di nascosto dei suoi e, dopo i primi esami, ottenere una borsa di studio. A quel punto, i miei nonni, messi davanti al fatto compiuto, non poterono far altro che accettare la cosa, permettendo a mia madre di laurearsi.
Questa rievocazione nasce dal fatto che la ricetta di Juanas degli spaghetti con i fagiolini mi ha fatto tornare alla mente una “minestrina” che faceva zia Maria e che io non cucinavo da tanto. Fatta mente locale al fatto che avevo tutti gli ingredienti, sono subito andata in cucina a prepararla.
Le dosi sono necessariamente spannometriche…
In una casseruola, far rosolare uno spicchio d’aglio in un paio di cucchiai d’olio, aggiungere 2-3 cucchiai di passata di pomodoro e far cuocere 3-4 minuti. Aggiungere uguali quantità di: fagiolini lessati a metà cottura, patate a dadini e zucchine a dadini, coprire a filo con un po’ d’acqua o brodo vegetale e portare lentamente a cottura. Deve restare solo leggermente brodosa. Una scorza di parmigiano, durante la cottura ci sta benissimo, altrimenti, cospargere di parmigiano grattugiato alla fine.
Come vedete, nulla di trascendentale, ma sapete com’è con i sapori dell’infanzia…
Avatar utente
Mariella di Meglio
 
Messaggi: 241
Iscritto il: 25 nov 2006, 19:29

Re: Minestrina di zia Maria

Messaggioda anavlis » 7 set 2008, 19:04

Mariella di Meglio ha scritto:Chi non ha una zia Maria? I miei npoti, ad es., hanno me…ed anche io ho avuto una dolcissima, amatissima zia Maria...... Come vedete, nulla di trascendentale, ma sapete com’è con i sapori dell’infanzia…

E' bello quello che dici, infatti non occoro grandi cose per riscaldare il cuore. Questo tuo ricordo lo conferma *smk*
Mi ricorderò di questa minestrina di zia Maria!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Minestrina di zia Maria

Messaggioda Clara » 7 set 2008, 21:04

Mariella di Meglio ha scritto:Chi non ha una zia Maria?


Caspita Mariella! Hai proprio ragione :shock: Anch'io ce l'ho la zia Maria :D e mi ha trasmesso qualcosa :D
Bella questa minestra, semplice, salutare e gustosa, mi piacciono tanto queste minestre di verdura :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DotBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee