la mia nuova caccavella... yogurtiera

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

la mia nuova caccavella... yogurtiera

Messaggioda laCarmen » 3 dic 2007, 16:47

...l'ho presa oggi con i punti del supermercato, è una yogurtiera della girmi...stasera proverò a fare lo yogurt, chissà che ne uscirà!!! :D ..nel frattempo ho alcune domandine:
- il latte e lo yogurt della prima preparazione devono essere a temperatura ambiente?
- il caffè, il cacao, ecc...devono essere messi quando lo yogurt è pronto? E se si usa caffè solubile, lo si può mettere da subito?
- si può iniziare con uno yogurt alla frutta? oppure deve essere necessariamente bianco?
Grazie!!! :D
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda Tulip » 3 dic 2007, 17:20

latte e yogurt a temnperatura ambiente!!
è l'unica risposta di cui sono sicura.....


le altre non so.

io ho sempre aggiutno evetnuali altri codnimenti dopo.
"Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io saro per te unica al mondo....." Antoine De Saint Exupàry
Avatar utente
Tulip
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:04
Località: Roma

Messaggioda laCarmen » 3 dic 2007, 17:29

grazie!!! :D
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda gatta » 3 dic 2007, 19:35

Noi avevamo la yogurtiera in casa tanti anni fa, non ricordo moltissimo, ma sono sicura che lo yogurt di partenza era bianco, e anch'io ricordo che frutta, miele eccetera venivano aggiunti solo al momento del consumo.
Ciao! :D
Avatar utente
gatta
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 22 dic 2006, 15:50
Località: Milano

Messaggioda laCarmen » 3 dic 2007, 22:47

grazie anche a te! :D
Nel frattempo, ho messo a fare il mio primo yogurt: in casa, stasera, c'era solo il nesquik di mia figlia....( non massacratemi vi prego!!! :oops: ma lo yogurt bianco non mi piace proprio)...non mi resta che aspettare domani!!! :D
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda Sandra » 3 dic 2007, 22:55

Si aggiunge tutto dopo si parte da un bianco!!Almeno quello che dicono le istruzioni e come faccio io!!Usciranno bacilli al nesquik :lol: :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Eledigi » 3 dic 2007, 23:00

Wow!!
Poi ci dici come va l'esperimento, eh?
Sigh, io oggi sono stata da Medagliani sognando di prendermi il sifone e non l'avevano...se non a Lambrate. :shock:
Uffa, voglio una caccavella nuova anch'io... :cry: :cry:
In realta', qualcosina ho preso, ora che ci penso... :D
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda gatta » 4 dic 2007, 8:05

Eledigi ha scritto:Wow!!
Poi ci dici come va l'esperimento, eh?
Sigh, io oggi sono stata da Medagliani sognando di prendermi il sifone e non l'avevano...se non a Lambrate. :shock:
Uffa, voglio una caccavella nuova anch'io... :cry: :cry:
In realta', qualcosina ho preso, ora che ci penso... :D


E non ci racconti cosa hai preso? Lo sai che siamo curiose! :D :D :D
Avatar utente
gatta
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 22 dic 2006, 15:50
Località: Milano

Messaggioda PierCarla » 4 dic 2007, 10:14

Anch'io ho la yogurtiera, ma l'ho usata solo 2 volte con risultati scarsissimi.
Probabilmente è lo yogurt di partenza troppo debole, ma viene una robetta liquida.
Come si fa per avere uno yogurt bianco decente??? :?
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Messaggioda laCarmen » 4 dic 2007, 13:36

Allora, esperimento super riuscito: è uscito uno yogurt densissimo, come piace a me...praticamente un budino ( mio fratello dice che sembra più un formaggio spalmabile :evil: ), a due strati: la parte di sotto al nesquik, quella superiore bianca....buono buono!!!la prossima volta proverò così: cioccolato a scaglie, che dovrebbe fondersi...unico neo il raffreddamento, come far tornare il cioccolato morbido?...anzi, no, ci metterò della buona marmellata d'uva che ha fatto mia madre...anzi no... (I think) :D

Per PierCarla: come starter ho usato lo yogurt KIR, a quanto ho capito è uno yogurt molto ricco di fermenti, il latte intero a lunga conservazione, marca del supermercato, biologico. Riprova, dai!!!
Ultima modifica di laCarmen il 4 dic 2007, 13:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda laCarmen » 4 dic 2007, 13:37

gatta ha scritto:
Eledigi ha scritto:Wow!!
Poi ci dici come va l'esperimento, eh?
Sigh, io oggi sono stata da Medagliani sognando di prendermi il sifone e non l'avevano...se non a Lambrate. :shock:
Uffa, voglio una caccavella nuova anch'io... :cry: :cry:
In realta', qualcosina ho preso, ora che ci penso... :D


E non ci racconti cosa hai preso? Lo sai che siamo curiose! :D :D :D


anche io sono curiosa!! :D
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda ila » 4 dic 2007, 14:57

Hai fatto benissimo a prendere la yogurtiera, io l'avevo messa nella lista nozze e l'ho supersfruttata, e visto che le nausee sono passate l'ho ritirata fuori da qualche giorno.
Ho anche i vermetti per fare lo yogurt, ma per adesso sono in congelatore...
Io parto dal bianco e acido, poi se mi va aggiungo dopo frutta o altro ma la maggior parte delle volte me lo mangio cosi' com'e'... :wink:
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda laCarmen » 4 dic 2007, 17:02

sì, sono davvero contenta...proprio ieri ho letto il tuo post sui vermetti..... :lol:
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Messaggioda elvira » 4 dic 2007, 17:28

Io faccio uno yogurt splendido (non esagero, tanto la ricetta non è mia!)seguendo le indicazioni di Francesca Spalluto senza usare la yogurtiera.

Lo yogurt e’ una delle cose che meglio mi riesce. E lo faccio senza yogurtiera. Inizio con dei fermenti, liofilizzati, pero’ puoi usare un qualsiasi yogurt con fermenti attivi. Per iniziare la produzione, non ti serve un vasetto, e’ troppo. 1 litro e mezzo/2 litri di latte ne uso tanto perche’ a me piace cremoso percio’ lo metto a scolare e perde siero2 cucchiai colmi di starter da usare come madre per litro di lattePorti il tuo starter fuori dal frigo, deve tornare a temperatura ambiente, riscaldi il latte fino quasi all’ebollizione e lo fai raffreddare fino ai 40 gradi, questo significa proprio tiepido, considera che la temperatura del corpo e’ 37, se e’ superiore a 44 non va bene, uccidi I fermenti, ma neanche se e’ troppo basso. 40-42 e’ la temperatura ideale. Io uso latte fresco. C’e’ chi dice che, essendo comunque pastorizzato, non c’e’ bisogno di portarlo quasi ad ebollizione, sara’ suggestione, sara’ quello che vuoi, ma per me, se non lo riscaldo lo yogurt non viene abbastanza denso. Ok, ritorniamo al latte a 40-42 gradi. Prendi qualche cucchiaiata di latte e stemperi la tua madre, poi ributti tutto in pentola e mescoli bene. Io divido tutto in 5-6 barattoli di vetro, ben lavati e messi in forno tiepido, in modo che, quando mi trovo a versare il latte, la temperatura non cali bruscamente. E’ importante metterlo in piu’ barattoli perche’ lo yogurt si forma piu’ velocememente e ha un sapore meno acido. Metto tutto in una cassapanca, in un piumone. Me lo scordo per 4-5 ore. Vado a controllare, se lo yogurt e’ fatto metto tutto in frigo, piu’ ci metto lo yogurt a farsi, piu’ e’ acido. Lascio in frigo per mezza giornata senza toccarlo, poi mescolo tutto e metto a scolare in un sacchetto di tela: 1 ora per uno yogurt cremoso, 3 ore per uno yogurt Greco 2 giorni per farci tipo “caprini”.
Francesca Spalluto New York, NY
p.s.
quando uso i fermenti, una bustina da 5 grammi va bene per un litro, altrimenti, come dicevo 2 cucchiai di yogurt bastano per litro di latte.
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda Sandra » 10 dic 2007, 21:58

Per gli appassionati di yogurt casalinghi ho trovato una raccolta QUI
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda laCarmen » 26 dic 2007, 21:45

wow davvero bello questo sito!!! :D
Avatar utente
laCarmen
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10 giu 2007, 16:34
Località: Brindisi

Re: la mia nuova caccavella... yogurtiera

Messaggioda *chiara* » 11 gen 2008, 9:22

Anche io ho la yogurtiera Girmi, anche io presa con i punti del supermercato!! E la uso tantissimo: il mio bimbo ne è ghiottissimo. Per renderlo denso, mi hanno detto di mescolare anche un cucchiaio di zucchero, ed effettivamente viene bello spesso... slurp.
Avatar utente
*chiara*
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 19 lug 2007, 17:15
Località: le valli del torinese

Re: la mia nuova caccavella... yogurtiera

Messaggioda Irmavet » 1 giu 2012, 7:32

Mi attacco qui per un problema con la mia yogurtiera.
Premessa: da qualche mese uso spesso una yogurtiera senza fili (non necessita di corrente) acquistata on line in Germania. Comodissima e semplicissima: si usa acqua calda e si mette il latte con i fermenti "a bagno maria". Dopo 10-11 ore lo yogurt è fatto.
L'unico difetto è che con lei posso fare 1 litro di yogurt, ovviamente bianco.

L'altra yogurtiera è la classica Girmi, la mia avrà quasi 20 anni (!!).
Ieri ho riesumato la Girmi perché volevo fare yogurt già aromatizzati, cosa fattibile solo con questa perché ha i singoli vasetti. Solo che temo che abbia un qualche problema:
questa mattina gli yogurt avevano un aspetto cagliato e mi sembravano molto caldi. Ho provato a mettere il termometro (da formaggio) in un vasetto -già tolto dalla yogurtiera- e in un attimo è salito a 48°! e mi sembrano tanti, troppi da cosa si legge in giro circa la °T ideale è 40-45°C.
Secondo voi è possibile che il termostato della Girmi si sia cimito? :|?
Ci sarà modo di ripararlo o vista l'età e il rapporto costo/beneficio conviene comprarne una nuova?
Tra l'altro, un grande difetto per me e le mie abitudini è proprio avere solo 7 vasetti: troppo yogurt/porzione... e infatti mi piacerebbe optare per una yogurtiera a 8 vasetti, (tipo la classica SEB francese).
grazie per eventuali suggerimenti! :)
Irma
Avatar utente
Irmavet
 
Messaggi: 74
Iscritto il: 7 mag 2007, 12:31
Località: Mondovì

Re: la mia nuova caccavella... yogurtiera

Messaggioda Sandra » 1 giu 2012, 20:57

Secondo voi è possibile che il termostato della Girmi si sia cimito?

Possibile e direi pure che visto il prezzo del Girmi forse non conviene farlo riparare......se tu abitassi vicina ti darei il mio SEB trentennale,oramai se lo faccio uso la pentola :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: la mia nuova caccavella... yogurtiera

Messaggioda Roby » 2 giu 2012, 21:54

Cambiala...spendi di più a farla riparare...

Anch'io ho una girmi da un paio di anni. Proprio oggi nel togliere i vasetti dalla yogurthiera, mi sono accorta che quello nella posizione centrale scottava parecchio, mentre tutti gli altri avevano una temperatura molto più bassa...Ero di fretta e non ho misurato la temperatura per vedere la differenza, ma la prossima volta lo farò.
Tra l'altro non ricordo neppure più quale fosse il vasetto.... |^.^|
"Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati"
"Dove andiamo?"
"Non lo so, ma dobbiamo andare"
-Jack Kerouak-
Avatar utente
Roby
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 25 mar 2008, 16:18
Località: Ravenna

Prossimo

Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DotBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee