MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

raccolte varie dolci e salate

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Patriziaf » 27 mag 2014, 18:55

la ricetta delle fragole sciroppate di Rossella?
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 27 mag 2014, 19:02

miky ha scritto:la ricetta delle fragole sciroppate di Rossella?

Vai indietro a questo post : Thumbup :
in prima pagina!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda flokkietta » 30 mag 2014, 10:15

Eccomi qua: ieri è terminata l'operazione invasatura delle fragole sciroppate...ma c'è un MA.
Gli anni passati erano scurette...quest'anno le vedo più chiare: ho fatto restringere lo sciroppo prima di passare le fragole e portare a 108 gradi...ma pare che dopo abbiano cacciato altra acqua...Lo sciroppo degli altri anni era più viscoso e denso, questo mi sembra più liquido.
C'è un secondo MA: nella fretta di invasare a caldo per il sottovuoto, non ho fatto assestare bene le fragole nel barattolo. Capovolgendoli una volta chiusi, solo stamattina ho notato che si è creato uno spazio di 2 cm sul fondo del barattolo (aria). Questo ne comprometterà la conservazione?
Sono indecisa se aprire e far restringere lo sciroppo e invasare di nuovo o "rischiare" così (N.B. i tappi sono ben chiusi, il sottovuoto c'è!).
La prima volta avevo anche fatto bollire i barattoli già riempiti, come si fa per il pomodoro...uff...Ross, mi aiuti?
*smk*
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 30 mag 2014, 10:21

flokkietta ha scritto:Eccomi qua: ieri è terminata l'operazione invasatura delle fragole sciroppate...ma c'è un MA.
Gli anni passati erano scurette...quest'anno le vedo più chiare: ho fatto restringere lo sciroppo prima di passare le fragole e portare a 108 gradi...ma pare che dopo abbiano cacciato altra acqua...Lo sciroppo degli altri anni era più viscoso e denso, questo mi sembra più liquido.
C'è un secondo MA: nella fretta di invasare a caldo per il sottovuoto, non ho fatto assestare bene le fragole nel barattolo. Capovolgendoli una volta chiusi, solo stamattina ho notato che si è creato uno spazio di 2 cm sul fondo del barattolo (aria). Questo ne comprometterà la conservazione?
Sono indecisa se aprire e far restringere lo sciroppo e invasare di nuovo o "rischiare" così (N.B. i tappi sono ben chiusi, il sottovuoto c'è!).
La prima volta avevo anche fatto bollire i barattoli già riempiti, come si fa per il pomodoro...uff...Ross, mi aiuti?
*smk*

Fragole troppo mature?
Personalmente aprirei i barattoli, riporterei alla bollitura e invaserei di nuovo!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Ciliegie giulebbate

Messaggioda Patriziaf » 10 giu 2014, 18:09

Rossella ha scritto:
Ieri ho comprato una cassetta di ciliege 6 kili circa, con 2kili peso gia snocciolato, dietro consiglio di Lisa ho fatto :

Ciliegie giulebbate

1 kg ciliegie
500 gr zucchero
2 limoni tagliati a fette.

Si snocciolano le ciliegie si pongono in una casseruola con lo zucchero e si fanno bollire per circa 15 20 minuti mescolando continuamente. Si invasano bollenti e si tappa bene. Hoserilizzato i barattoli prima mantenendoli dentro il forno a 70 C° e poi metto le ciliegie appena pronte, chiudo e capovolgo.
Si conservano per qualche mese se non vengono divorate prima. Sono ottime sul gelato, nello yogurt bianco o nei dessert.
P.S.
non devono assumere l'aspetto di una confettura, la ciliegia deve rimanere intatta, lo sciroppo morbido e non denso.

mi regalano delle ciliege pugliesi "Ferrovia" :=:! :=:! :=:! o giovedi o venerdi.... ^danz^<> avrò da fare.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Ciliegie giulebbate

Messaggioda Rossella » 15 giu 2014, 5:44

miky ha scritto:
mi regalano delle ciliege pugliesi "Ferrovia" :=:! :=:! :=:! o giovedi o venerdi.... ^danz^<> avrò da fare.

Le hai fatte poi?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Ciliegie giulebbate

Messaggioda Patriziaf » 20 giu 2014, 19:30

Rossella ha scritto:
miky ha scritto:
mi regalano delle ciliege pugliesi "Ferrovia" :=:! :=:! :=:! o giovedi o venerdi.... ^danz^<> avrò da fare.

Le hai fatte poi?
SAM_7126.JPG

la foto fa schifo....ma le ciliege no! :ahaha: ho fatto anche confetture,sciroppate e giulebbate(sono le più belle).queste in foto sono sciroppate.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2638
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda panini e focacce » 13 lug 2014, 9:59

Immagine

Conserva di zucca lunga(non ricordo dove ho preso la ricetta)

600gr di zucchero per ogni kg di polpa lessa e sgocciolata + la scorza di un limone.

Pelare e tagliare a pezzi grossi la zucca.
Lessarla in acqua per non piu' di 5'
Lasciarla scolare una notte (io qualche ora).
Tagliare in pezzi piu' piccoli e in una pentola unirli allo zucchero e al limone.Lasciare macerare per un'oretta e poi spostare sul fuoco vivace.
Far cuocere finche' non si stacca dalla pentola.
Invasare ancora caldo,ribaltare e lasciare freddare in questa posizione.

Luciana_D
Avatar utente
panini e focacce
 
Messaggi: 551
Iscritto il: 28 mar 2008, 22:40

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda TeresaV » 22 nov 2014, 21:25

MARMELLATA DI ARANCE CON SCORZETTE (senza pectina)

Immagine

INGREDIENTI
1 ½ Kg di arance
750 Gr di zucchero integrale*
1 limone

PREPARAZIONE
Dopo averli lavati accuratamente, tagliatele a metà le arance ed il limone e con un cucchiaino, estraete gli spicchi avendo cura di mettere da parte i semi che serviranno durante la cottura della marmellata come addensante naturale evitando così di utilizzare le pectina.

Una volta spolpate togliete quanto più possibile dall'interno della buccia la parte bianca, quindi tagliate la buccia a striscioline. I semi metteteli in un sacchettino di cotone bianco.

Prendete una pentola dai bordi molto alti e versarvi all’interno tutti i pezzetti di agrumi, le striscioline di buccia, il sacchetto con i semi e la metà del peso della frutta di acqua.

Mettete sul fuoco la pentola con la fiamma sempre bassa, meglio ancora con una retina frangifiamme e fate bollire per circa 40-45 minuti. Girate spesso e controllate che l'acqua sia adeguata. la bollitura deve essere omogenea, quindi, utilizzare anche un mestolo per rimestare il composto anche dal basso verso l'alto. Aspettare che il composto diventi marmellata, levare il sacchetto con i semi e togliere dal fuoco.

Aggiungete lo zucchero e rimettete la pentola sul fuoco per circa 8,10 minuti fino alla densità desiderata. La densità giusta della marmellata di arance l'avrete quando un cucchiaino di marmellata posto su un piattino rimarrà gelatinoso.

*La quantità di zucchero è indicativa a seconda che preferiate un sapore più amaro o più dolce, tenendo conto anche del fatto che la presenza delle scorzette conferisce generalmente alla marmellata un piacevole e caratteristico retrogusto amaro.[/quote]
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 1354
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 23 nov 2014, 5:31

Grazie Teresa, questa tua la proverò! *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Clara » 5 lug 2015, 16:49

DSCF1931.JPG


salsa di ribes 2.JPG


SALSA DI RIBES AGRODOLCE

ribes 1 kg.
cannella 1/2 cucchiaio
chiodi di garofano in polvere 1 cucchiaino
pepe macinato 1 cucchiaino
aceto 1 tazza
zucchero gr 800

Pulire e sgranare il ribes, con tanta pazienza, porlo sul fuoco con tutti gli ingredienti e portare e ebollizione.
Dopo circa mezz'ora di cottura, quando la salsa è ancora liquida, frullare con il minipimer e passare
il composto al setaccio. Questo per eliminare i semini del ribes che sono fastidiosi sotto i denti.
Portare a termine la cottura sino alla giusta densità che deve essere un po' inferiore a quella di una confettura.
Controllare il gusto, se la desiderate più dolde o più piccante correggete.
Per i nostri gusti con queste dosi è giusta, piccante, ma non troppo, non troppo acetosa, insomma equilibrata,
nessun aroma prevale sugli altri.
Togliere la salsa dal fuoco , versarla ancora calda nei vasetti, chiudere ermeticamente e capovolgere sino
al raffreddamento. Aggiunta mia: un bicchierino di whisky secco prima di invasare
Adatta per arrosti, bolliti e selvaggina, formaggi.
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6382
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Clara » 5 set 2015, 14:12

Confettura di potimarron mele canada al profumo di vaniglia di Sandra



Ingredienti

2,5 Kg di potimarron tagliato a pezzi
1 Kg di mele canada' od altre
1,250 di zucchero di canna o normale
1 limone
due bacelli di vaniglia o se non li avete a cottura ultimata mettete polvere di vaniglia

Cuocete al vapore i potimarrons con la buccia.
Pelate e tagliate a dadini le mele e mettetele in acqua" limonata" :D
Portate a bollore per 5 minuti nel tegamone per confetture i potimarrons cotti e tagliati a pezzi,le mele,Il succo d' 1/2 limone,la vaniglia tagliata nel senso della lunghezza.
Lasciate riposare una notte poi cuocete.Frullate con il blender ad immersione togliendo prima i bacelli di vaniglia.Fate bollire ancora un po ed invasate.
Ottima anche se la mia per la quale non ho usato queste proporzioni e un po' troppo dolce per i miei gusti ma la finiro' ugualmente :D Il gusto di castagna e la consistenza di purea di marroni fanno pensare che ve ne sia dentro :D Ed io adoro la crema di marroni :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6382
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Clara » 19 set 2015, 8:43

Marmellata di ananas e pepe rosa

Dal libro L'arte del dolce di Ernst Knam

DSCF2103.JPG


riporto fedelmente il testo, in seguito le mie considerazioni

ingredienti per circa 1700 gr

1 ananas di circa 1 kg. (il mio era 1,300 da pelare)
750 gr di zucchero semolato (io 680 )
50 gr di pepe rosa (io 6 gr essiccato)

Preparate alcuni vasetti di vetro ben puliti.
Pelate l'ananas e tagliatelo in 4 parti, eliminatene il cuore duro e tagliate la polpa a pezzetti.
Raccogliete i pezzetti di frutta in un tegame, unitevi lo zucchero e lasciate riposare il tutto per circa 3 ore.
Quindi aggiungete il pepe rosa in grani e mescolate.
Mettete poi la casseruola sul fuoco vivo fino a portare la marmellata ad ebollizione.
Fate bollire per circa 10 minuti (io 20).
Togliete dal fuoco e sminuzzate i pezzetti di ananas rimasti interi con un frullatore ad immersione.
Riportate la pentola sul fuoco e fate riprendere il bollore, poi spegnete.
Mescolate il tutto per 5 minuti con un cucchiaio di legno per facilitare l'azione della pectina e far
addensare la marmellata più velocemente.
Infine riempite i vasetti con la marmellata ancora bollente, chiudeteli subito e capovolgeteli per sigillarli ermeticamente.

Mie considerazioni:
Non precisa se il pepe rosa in grani è fresco o essiccato, 50 gr di essiccato sono un'enormità, con 6 grammi il gusto è già
decisamente marcato :shock:
Ho leggermente calato lo zucchero ed è venuta comunque abbastanza dolce.
Dopo 10 minuti di cottura i pezzi di ananas erano ancora interi e duretti, ho prolungato quindi la cottura prima di frullare.
A fine cottura, dopo aver mescolato i 5 minuti consigliati, la consistenza è giusta.

Molto particolare, all'assaggio prevale il pepe, poi arriva il gusto dell'ananas.
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6382
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: E' tempo di confetture che ne dite..vogliamo iniziare?

Messaggioda Rossella » 7 mar 2016, 8:31

Sabato siamo stati a Santo Pietro a casa da un'amico, abbiamo raccolto una discreta quantità di limoni e cedri, cercando nel forum ho trovato questa confettura di Maria Rita, quale migliore occasione di riportarla con me in cucina nel suo delizioso ricordo. *smk*


image.jpg
Limoni
maria rita ha scritto:

Questa invece è la mia marmellata di limoni, ovviamente la qualità della marmellata dipende dai limoni, io uso quelli che mi porta la consuocera da Salerno: stupendi, con una bella buccia grossa e per nulla acidi.
Peso i limoni e calcolo gr.880 di zucchero per ogni kilo di limoni, poi li taglio a fettine sottili e li metto a bagno nell'acqua avendo cura di eliminare i semi. Dopo 24 ore li sgocciolo, anzi li strizzo, e metto a cuocere con lo zucchero nel tegame di rame che uso per la polenta. Quando la classica goccia fatta cadere sul piattino tende a solidificarsi invaso ancora caldissima. i vasetti, ben puliti ed asciutti, li passo al momento con un po' di liquore ad alta gradazione, uso l'imbuto apposito per non sporcare il bordo, anzi con uno straccetto asciuttoripasso bene. Appoggio sopra il vasetto ben pieno un quadratino di carta da forno passato nel liquore e avvito il tappo. il sottovuoto si fa man mano che la marmellata si raffredda anche senza girarlo di sotto.Il momento migliore però non è adesso ma in primavera quando sono ben maturi.

:saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: E' tempo di confetture che ne dite..vogliamo iniziare?

Messaggioda Rossella » 8 mar 2016, 8:48

C'è un profumo che inonda tutta la casa... :saluto:

image.jpg
Limoni
Rossella ha scritto:Sabato siamo stati a Santo Pietro a casa da un'amico, abbiamo raccolto una discreta quantità di limoni e cedri, cercando nel forum ho trovato questa confettura di Maria Rita, quale migliore occasione di riportarla con me in cucina nel suo delizioso ricordo. *smk*


L’allegato image.jpg non è disponibile
maria rita ha scritto:

Questa invece è la mia marmellata di limoni, ovviamente la qualità della marmellata dipende dai limoni, io uso quelli che mi porta la consuocera da Salerno: stupendi, con una bella buccia grossa e per nulla acidi.
Peso i limoni e calcolo gr.880 di zucchero per ogni kilo di limoni, poi li taglio a fettine sottili e li metto a bagno nell'acqua avendo cura di eliminare i semi. Dopo 24 ore li sgocciolo, anzi li strizzo, e metto a cuocere con lo zucchero nel tegame di rame che uso per la polenta. Quando la classica goccia fatta cadere sul piattino tende a solidificarsi invaso ancora caldissima. i vasetti, ben puliti ed asciutti, li passo al momento con un po' di liquore ad alta gradazione, uso l'imbuto apposito per non sporcare il bordo, anzi con uno straccetto asciuttoripasso bene. Appoggio sopra il vasetto ben pieno un quadratino di carta da forno passato nel liquore e avvito il tappo. il sottovuoto si fa man mano che la marmellata si raffredda anche senza girarlo di sotto.Il momento migliore però non è adesso ma in primavera quando sono ben maturi.

:saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 6 mag 2016, 18:38

Fragole e zenzero :wink:


image.jpeg
Confettura
image.jpeg
Un chilo e seicento grammi di fragole, 700 gr. Di zucchero, 20 gr. Di zenzero grattugiato e il succo di un limone.
Secondo voi, se volessi aggiungere della pectina, come dovrei fare, sia per la quantità che per procedura?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Etta » 7 mag 2016, 14:49

Ma vuoi fare una gelatina?
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 7 mag 2016, 20:59

Etta ha scritto:Ma vuoi fare una gelatina?

No Etta, niente gelatina, pensavo di utilizzare la pectina per la confettura, ma ho proceduto senza come sempre.
Grazie bella *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Etta » 10 mag 2016, 20:26

Secondo me non serve la pectina...io farei con metodo Ferber. Comunque ho trovato anche questa..
1000 gr fragole frullate
900 gr zucchero
100 gr zucchero
20 gr pectina
100 gr succo limone
Bollire fragole e prima dose di zucchero.Dopo 30 sec dal bollore,aggiungere zucchero e pectina mescokati assieme.Aggiungere succo di limone.Far bollire.
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: MARMELLATE E CONFETTURE - RACCOLTA

Messaggioda Rossella » 10 mag 2016, 20:55

Etta ha scritto:Secondo me non serve la pectina...io farei con metodo Ferber. Comunque ho trovato anche questa..
1000 gr fragole frullate
900 gr zucchero
100 gr zucchero
20 gr pectina
100 gr succo limone
Bollire fragole e prima dose di zucchero.Dopo 30 sec dal bollore,aggiungere zucchero e pectina mescokati assieme.Aggiungere succo di limone.Far bollire.

Grazie Etta, anche secondo me la pectina non serve nelle confetture, la mia richiesta solo perché ho della pectina e pensavo di utilizzarla provando, diversamente come si potrebbe usare?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

PrecedenteProssimo

Torna a Raccolte

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee