mangiare a parigi

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

mangiare a parigi

Messaggioda sheikyerbouti » 30 gen 2011, 8:27

reduce da una settimana a parigi questi sono alcuni dei locali dove ho mangiato, sono elencati in ordine assolutamente casuale:

- chéz marianne - 2, rue des hospitalières-saint-gervais (marais). Locale super-alla-buona molto frequentato sia da parigini che da turisti. Fagottini e kofta di carne d’agnello, melanzane in insalata e fritte, falafel, hummus, insalata di carciofi e tutte le delizie della cucina ebraica come fatte in casa. Non aspettatevi un gran servizio: cortese ma sbrigativo. Se pensate di pranzarci durante il fine settimana, vi suggerisco di presentarvi all’ora d’apertura, attorno alle 12:30, ché il locale è piccolo e si forma la coda.

- le loirs dans la theiere – 3, rue des rosiers (marais). per il brunch domenicale preparatevi a fare la fila. qualità appena decente a prezzi superiori alla media. se proprio non riuscite a stare lontani da locali trendy/fighetti, questo fa per voi.

- au pied de cochon – 6, rue coquilleres (les halles). è una tappa fissa durante i miei soggiorni parigini. locale aperto 24/7, offre un ottimo menu sia a base di carne che di pesce passando anche da lumache indimenticabili. zuppa di cipolle come primo e piedino di maiale come secondo accompagnati da una buona bottiglia di bordeaux e dopo vi saranno simpatici anche i parenti, terapeutico. dicono di servire più di 200 piedini di maiale al giorno.

- crêperie beaubourg – place igor stravinsky/rue brisemiche (di fronte alla fontana). locale bretone dove ci si può rilassare dopo la visita al centre pompidou mangiando delle ottime “gallettes” preparate con grano saraceno e guarnite in una ventina di modi differenti, vi consiglio quella normanna con salmone affumicato e insalata verde. si beve anche dell’ottimo sidro bretone. last but not least, le cameriere, oltre a essere in gamba, sono anche molto carine...

- nai - 229, rue du faubourg saint honoré. elegante e raffinato ristorante libanese con un servizio impeccabile. la tradizione in tavola fattush, hummus, kibbeh, sis kofta, sis kebab, falafel tutto di qualità eccellente. buona selezioni di vini della valle della bekaa. dopo il concerto di sabato di patti smith era proprio quello che ci voleva.

- léon de bruxelles – è una catena di ristoranti specializzati in moules (cozze). Io ho cenato in quello degli champs elysées ( qui gli indirizzi degli altri ristoranti a parigi). una pignatta di cozze freschissime e un paio di pinte di birra e passa la paura.

- la coupole - 102, boulevard du montparnasse. storico locale parigino con splendidi e autentici affreschi art-decò. frutti di mare freschissimi, foie gras delizioso, lumache spettacolari, carne tenerissima non c’è che l’imbarazzo della scelta. il personale è molto professionale ma anche molto formale e il posto è un po’ troppo rumoroso.

- chartier - 7, rue du fauboug montmartre. 110 anni passati a servire piatti casalinghi a prezzi onesti. consiglio la costata di manzo, le lumache, la trippa, il profiterole con cioccolato caldo. posto poco/per nulla consigliato ai vegetariani chartier sembra una vecchia stazione di posta e l’accoglienza è sempre cordiale nonostante un andirivieni infernale di clienti che mette a dura prova il personale.


bon appétit!
Ultima modifica di sheikyerbouti il 30 gen 2011, 10:28, modificato 1 volta in totale.
andrea

Intercontinental Absurdities

La vita è troppo breve per mangiare e bere male.
Avatar utente
sheikyerbouti
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 4 mag 2009, 11:39
Località: milano

Re: mangiare a parigi

Messaggioda Sandra » 30 gen 2011, 8:53

Grazie!!!Sei rimasto molto sul classico...Se non si é sicuri é meglio :D
Hai qualche foto da aggiungere a questo tuo utilissimo resoconto :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: mangiare a parigi

Messaggioda sheikyerbouti » 30 gen 2011, 9:32

Sandra ha scritto:Grazie!!!Sei rimasto molto sul classico...Se non si é sicuri é meglio :D
Hai qualche foto da aggiungere a questo tuo utilissimo resoconto :D


il famoso pied de cochon non poteva non essere immortalato, ma generalmente mi imbarazza fotografare in un ristorante ciò che mangio ( mi fa sentire un giapponese... ;-)) ):

Immagine

a presto.
andrea

Intercontinental Absurdities

La vita è troppo breve per mangiare e bere male.
Avatar utente
sheikyerbouti
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 4 mag 2009, 11:39
Località: milano

Re: mangiare a parigi

Messaggioda Sandra » 30 gen 2011, 9:40

Se vuoi rifartelo a casa ecco il Pied de cochon avec bernaise :D Ti ricordera' Parigi :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: mangiare a parigi

Messaggioda sheikyerbouti » 30 gen 2011, 10:26

Sandra ha scritto:Se vuoi rifartelo a casa ecco il Pied de cochon avec bernaise :D Ti ricordera' Parigi :D


grazie, molto gentile!
andrea

Intercontinental Absurdities

La vita è troppo breve per mangiare e bere male.
Avatar utente
sheikyerbouti
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 4 mag 2009, 11:39
Località: milano

Re: mangiare a parigi

Messaggioda Luciana_D » 30 gen 2011, 18:20

Grazie Andrea :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee