° Lussekatter (Svezia)

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

° Lussekatter (Svezia)

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 8:17

In alcuni paesi del nord Italia si festeggia Santa Lucia e la santa porta i regali ai bambini.
Pare che la tradizione venga dai paesi nordici ma come sia arrivata qui non si sa, come non si sa come abbia fatto una santa siracusana ad arrivare in Svezia.

Immagine
Foto tratta da: http://www.spaghettitaliani.com/Ricette ... a2372.html


Santa Lucia

Chi era Lucia? C'è poco di sicuro, tra abbondanti narrazioni leggendarie, nei due racconti del martirio: uno in latino e l'altro in greco, che ha maggior credito tra gli studiosi anche perché più antico. Vi leggiamo che Lucia, di famiglia aristocratica, subisce il martirio per ordine del governatore Pascasio. Nel luogo della sua morte, i cristiani di Siracusa dedicarono a lei un tempio, nel quale posero le sue reliquie. Il culto, dunque, comincia subito e prosegue nel tempo: infatti già papa Gregorio Magno (590-604) inserisce il suo nome nel Canone della Messa, indicandola alla venerazione di tutta la Chiesa.

Secondo la fonte greca, Lucia era una giovane e ricca siracusana che, durante un pellegrinaggio al sepolcro della martire Agata a Catania, si vide apparire la santa che le predisse il martirio. Tornata a Siracusa, Lucia decise di rinunciare alle nozze imminenti e di distribuire tutti i suoi beni ai poveri. Denunciata dal mancato sposo come cristiana alle autorità romane, fu trascinata in tribunale dove il giudice non riuscì a farla abiurare né con le lusinghe né con le minacce, sicché venne condannata alla prostituzione. Ma quando i soldati tentarono di condurla via, si accorsero con stupore che era inamovibile come una roccia. Allora il giudice la condannò a morte.

Pare che sia effetivamente morta il 13 dicembre: nella prima metà del XIV secolo questa data coincideva con il solstizio d'inverno - a causa dello sfasamento tra anno solare e calendario giuliano - e quindi contribuì a fissare definitivamente le funzioni della santa nella tradizione popolare. Nacquero anche i proverbi "Santa Lucia è il giorno più corto che ci sia" e " Da Santa Lucia a Natale il dì allunga a passo di cane".

Il culto della Santa si è poi diffuso in tutta l'Italia suscitando nuove leggende e usanze. In Veneto - le reliquie di Lucia sono custodite a Venezia, nella Chiesa dei Santi Geremia e Lucia - e in Lombardia assunse anche la funzione solstiziale di distribuire doni ai bambini, lasciando ai più capricciosi non carbone, ma una bacchettina. Ancora oggi, i bambini preparano un piatto con fieno e semola per l'asinello che trasporta Santa Lucia e dei dolcetti che vengono legati ai lacci delle scarpe che verranno poi messe sul davanzale della cucina.

Il patronato sulla vista è dovuto a due corcostanze: in primo luogo al nome che deriva dal greco lyke e dal latino lux, lucis che significano entrambi luce. In secondo luogo, il culto di Santa Lucia fiorì a Siracusa il cui cuore è l'isola di Ortigia dove sorgeva un tempio in onore di Artemide, la dea della luce simboleggiata dalla luna.



Santa Lucia in Svezia

Tanti anni fa Re Canuto di Svezia proclamò che il Natale sarebbe durato un mese, dal 13 dicembre - all'epoca giorno del solstizio d'inverno - al 13 gennaio, giorno appunto di San Canuto. Non si sa bene perché Lucia, una santa siciliana del 4° secolo, fosse cosi onorata nella lontana e fredda Svezia: si racconta che avesse visitato personalmente il Paese oppure che furono i missionari cristiani a parlare di lei al popolo e a diffonderne il culto. Qualunque sia l'origine , gli svedesi dimostrarono subito molto amore per Lucia, ''colei che porta luce'', festeggiata proprio il giorno del ritorno del sole e della vita.
Nel 1927 poi un quotidiano di Stoccolma decise di bandire un concorso per leggere la cosidetta ''Lucia di svezia che, con una corona di sette candele e vestita di una tunica bianca, doveva raccogliere le offerte e i doni da distribuire ai poveri e ai bisognosi in occasione delle feste natalizie. L'iniziativa ebbe un successo clamoroso che persiste tutt'oggi, tanto che, a Stoccolma, ad incoronare la prescelta è il vincitore del premio Nobel per la letteratura. Dal 1950 la festa svedese è collegata a quella siciliana, sicché la Lucia svedese si reca a Siracusa per partecipare alla procesione che conclude i festeggiamenti in onore della Santa.




LUSSEKATTER

Focaccine allo Zafferano di Santa Lucia

La festività di Santa Lucia regina di luce è molto sentita in tutta la Scandinavia, visto che rappresenta un momento di allegria prenatalizia nel momento più buio dellÕInverno nordico. Santa Lucia veste di bianco, porta una corona di candele e offre queste focaccine allo zafferano.

Ingredienti

700 grammi di farina da dolci
150 grammi di burro
1 uovo
1, 5 grammi di zafferano
3 dl di latte
150 grammi di zucchero
50 grammi di lievito di birra fresco
sale
uva sultanina


Preparazione
Fate fondere in una casseruola il burro, aggiungete il latte e lo zafferano, quindi portate fino al punto di ebollizione. Togliete dal fuoco e versate il composto sopra il lievito spezzettato. Aggiungete tutti gli altri ingredienti tranne le uvette e l'uovo.
Il risultato deve essere una pasta morbida ma non appiccicosa, che va lasciata riposare per 40 minuti coperta da un panno.
A questo punto dividete la pasta in 25-30 pezzi: da ciascun pezzo ottenete una lunga striscia vagamente cilindrica e componetela come un 8 o una S. Decorate con l'uvetta (preventivamente fatta ammollare) Lasciate riposare ancora 40 minuti, quindi spennellate le focaccine con l'uovo sbattuto. Infornate a 250 gradi per 10 minuti.


Questo articolo proviene da Bimbibo
http://www.bimbibo.it

L'URL di questo articolo è
http://www.bimbibo.it/sections.php?artid=59


il 13 dicembre in Svezia si mangiano Lusserkatter e si beve Glögg

Glögg

questa è di bertha pehrsson:
per 3 bottiglie

2 buteljer enkelt rödvin 2bott di vino rosso semplice(economico)
4 1/2 dl vatten 4 1/2 dl acqua
4 dl socker 4 dl di zucchero
2 stänger kanel 2 stecche di cannella da 10cm
20 kryddnejlikor 20 chiodi di garofano
30 hela kardemummor 30 semi interi di cardomon
6 st skållade bittermandlar 6 mandorle amare(sbucciate)
3 pomeransskal 3 bucce di pomerans
(arancia amara, (citrus aurantium)



mettere l' acqua e le spezie in una pentola e far prendere bollore, cuocere per un paio di minuti e poi abbassare la fiamma ed aggiungere il vino. lasciare sobbollire per un paio di minuti, a fuoco dolcissimo(non deve cuocere). spegnere e lasciare macerare per un paio di ore.
quando è freddo si filtra e si imbottiglia. quando serve si riscalda e si serve con uvetta di corinto(quella piccola scura) e mandorle a scaglie.

Link:

http://www.cookaround.com/cucina/specia ... hp?ID=1129

http://www.spaghettitaliani.com/Ricette ... a2372.html

http://www.spaghettitaliani.com/Articol ... loDR_3.htm

http://www.cookaround.com/yabbse1/showt ... hp?t=28943

http://www.euroricette.it/ricetta.asp?idr=37633

http://guide.dada.net/cucina_etnica/int ... 6029.shtml

http://it.mcgi.yahoo.com/brand/s=cosacu ... atter.html

http://www.bimbibo.it/sections.php?op=p ... e&artid=59

http://www.carasantalucia.it/cucina/cucina.htm
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 8:21

Uffa, qui non si può editare, volevo aggiungere che domani li farò :D
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Typone » 12 dic 2006, 8:26

ddaniela ha scritto:Uffa, qui non si può editare, volevo aggiungere che domani li farò :D

Grazie per questa ricetta "dotta" !
Se vuoi modificare qualcosa, chiedi... :wink:

T.
Typone
 

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 8:32

ddaniela ha scritto:Uffa, qui non si può editare, volevo aggiungere che domani li farò :D

Quali farai Daniela, un'amica del sito di Ab- qui ha provato una ricetta linkata anche da te, non è rimasta soddisfatta.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14273
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 8:48

spero di aver messo abbastanza riferimenti per nn essere tacciata di scopiazzare :lol:

Ross, non lo so, gli anni scorsi ne avevpo seguita una, ma sinceramente tra tante non saprei (alcune sono identiche).
Spero di avere tempo stasera e di cimentarmi, ma non sapendo come sono gli originali, dovrò fare a occhio e secondo i gusti, non credi?
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 8:53

Rossella ha scritto:
ddaniela ha scritto:Uffa, qui non si può editare, volevo aggiungere che domani li farò :D

Quali farai Daniela, un'amica del sito di Ab- qui ha provato una ricetta linkata anche da te, non è rimasta soddisfatta.


sì, ma leggendo bene ha scritto di aver usato un liquido bollente, avrà ucciso il lievito...

lo sai meglio di me che per lievitare basta pochissimo lievito, basta aumentare il tempo...

quando leggo di ricette sbagliate a volte mi domando se lo siano veramente ose ci sia stato un errore di esecuzione come mi sembra di capire in questo caso...
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 8:54

ddaniela ha scritto:
Ross, non lo so, gli anni scorsi ne avevpo seguita una, ma sinceramente tra tante non saprei (alcune sono identiche).
Spero di avere tempo stasera e di cimentarmi, ma non sapendo come sono gli originali, dovrò fare a occhio e secondo i gusti, non credi?

certo, ma tu controlla meglio le ricette in rete, non sono sempre tutte attendibili :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14273
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 9:04

Rossella ha scritto:
ddaniela ha scritto:
Ross, non lo so, gli anni scorsi ne avevpo seguita una, ma sinceramente tra tante non saprei (alcune sono identiche).
Spero di avere tempo stasera e di cimentarmi, ma non sapendo come sono gli originali, dovrò fare a occhio e secondo i gusti, non credi?

certo, ma tu controlla meglio le ricette in rete, non sono sempre tutte attendibili :wink:


entrambe le cose, come sempre.

Comunque io le ho segnalate, non ho detto di averle fatte e di essermi trovata bene.

Pensavo di farle oggi
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Rossella » 12 dic 2006, 9:20

ddaniela ha scritto:Comunque io le ho segnalate, non ho detto di averle fatte e di essermi trovata bene.

lo so :P
ddaniela ha scritto:Pensavo di farle oggi

sono curiosa, attendo sperimentazione :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14273
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ddaniela » 12 dic 2006, 9:47

sperando di avere tempo libero, perchè domani nn l'avrò di sicuro :lol:

sto sempre in giro... :D
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee