Liquore amaro alla radice di genziana

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Liquore amaro con radice di genziana

Messaggioda milli » 29 lug 2010, 13:32

Allora l'ho messa in produzione.
Mettere in infusione 40 g. di radice secca di genziana maior (quella con i fiori gialli) in un litro di vino bianco.
Dopo 40 giorni aggiungere 150 g. di zucchero e 250 g. di alcool da liquori.
Non serve far invecchiare e viene un amaro secondo me molto gradevole. *smk*
Milli
grace under pressure
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Liquore amaro con radice di genziana

Messaggioda anavlis » 29 lug 2010, 13:53

Grazie Milli : WohoW : sconoscevo questo metodo per la preparazione dei liquori, cioè l'utilizzo anche del vino bianco al posto dell'acqua. Immagino che lo zucchero si aggiunga senza sciogliero in alcun liquido.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Liquore amaro con radice di genziana

Messaggioda milli » 29 lug 2010, 14:53

Si Silvana, ovviamente niente acqua. E' un buon amaro che sfrutta le ottime proprietà della genziana. :saluto: :saluto:
Milli
grace under pressure
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Liquore amaro con radice di genziana

Messaggioda Clara » 29 lug 2010, 17:38

Milli, per capirci meglio, la genziana maggiore, questa? :D
E la radice secca con che procedimento la ottieni? O dove la trovi? :D

Immagine

Ho aperto un 3d dedicato per questo nuovo argomento :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6384
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Liquore amaro alla radice di genziana

Messaggioda milli » 30 lug 2010, 10:22

La pianta è proprio questa ed è una specie protetta, anche se sugli Appennini dell' Italia centrale è infestante. La radice può anche essere legalmente acquistata in erboristeria. Per chi se la procacciasse illegalmente deve stare attento a non confondere la pianta con quella del veratro che è velenosa, per questo chi la raccoglie la prende dopo la fioritura.
Mia zia in Valtellina usava mettere le genzianelle, quelle viola, nella grappa con risultati anche gradevoli, ma credo che usasse le piantine. Io però non ho mai provato. :saluto: :saluto:
Milli
grace under pressure
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Re: Liquore amaro alla radice di genziana

Messaggioda Dida » 31 lug 2010, 7:24

Io facevo la grappa alla genziana, amara ma molto digestiva, mettendo la radice di genziana in infusione nella grappa ed esponendo la bottiglia al sole per 30 giorni, poi filtravo la grappa e la conservavo al buoi sino al momento di consumarla.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2204
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee