lievitino o biga??

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

lievitino o biga??

Messaggioda tanino » 15 feb 2012, 18:15

Ciao! Mi sono iscritto da poco anche se vi seguo da molto e in più di un'occasione ho avuto modo di apprezzare la vostra perizia culinaria. Provo a lanciare un messaggio nella bottiglia per vedere se magari c'è qualcuno disposto a raccoglierlo. Da un po' di tempo mi intrigano i lievitati; ho avuto anche una parentesi di concepimento di una pasta madre che però ho abbandonato per mia incapacità nell'organizzare il tempo dei rinfreschi e via dicendo. Per questo ora mi accontento del più docile e pratico (per me) lievito di birra evengo al quesito che volevo porre: quando mi trovo davanti a ricette di lievitati che non prevedono l'impasto indiretto come faccio a regolarmi :|? . Mi spiego meglio: se voglio trasformare una ricetta con un impasto diretto in una ad impasto indiretto come devo fare? E in questo caso come si fa a decidere se utilizzare il lievitino o la biga? Perdonate la banalità delle domande ma ho le idee un po' confuse. Cmq grazie a chi mi vorrà dare una mano thank you
tanino
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 13 feb 2012, 20:40

Re: lievitino o biga??

Messaggioda Etta » 15 feb 2012, 21:26

Io ti ho gia' risposto su un altro sito...
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1060
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: lievitino o biga??

Messaggioda tanino » 15 feb 2012, 22:10

Miracoli della multiutenza :D Ricevuto vado a vedere grazie :saluto:
tanino
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 13 feb 2012, 20:40

Re: lievitino o biga??

Messaggioda pitupitumpa » 19 feb 2012, 19:35

Salve,
e se volessi leggere anche io la risposta???.....dove la trovo???
Avatar utente
pitupitumpa
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 27 dic 2011, 12:10


Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Grapeshot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee