Lasagna "meticcia"

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Lasagna "meticcia"

Messaggioda Mariella di Meglio » 19 feb 2007, 14:29

Questa è la lasagna che faceva mia mamma, una specie di incrocio tra quella napoletana e quella emiliana. Forse, farà arricciare un po’ il naso ai “puristi”, ma , si sa, i piatti dell’infanzia hanno un gusto particolare.

RAGU’

Cipolle 250 g.
Puntine di maiale 500 g.
Passata di pomodoro 1 bottiglia
Concentrato di pomodoro 500 g.
Olio 3 cucchiai
Vino rosso 250 ml
1 cucchiaio di dado casalingo opp 1 dado x brodo

Far rosolare a fuoco lentissimo la cipolla nell’olio, fino a che si sarà [img]disfatta, bagnandola, di tanto in tanto con del vino.Aggiungere le costine di maiale e farle rosolare per bene, sfumando col restante vino. Aggiungere la passata, il concentrato ed il dado. Proseguire la cottura, sempre a fuoco lentissimo, girando spesso, per evitare che il ragù attacchi sul fondo della pentola, finchè il ragù apparirà scuro e lucido. In totale, ci vorranno circa 5-6 ore.

Lessare le lasagne all’uovo, mettere sul fondo della teglia un po’ di ragù, fare uno strato di lasagne, altro ragù e fettine di provola affumicata, fare un altro strato di lasagna, carne tritata, passata nel burro e mescolata con della bechamel, ancora lasagna, ragù e provola e così via. Completare con il ragù, spolverizzare col parmigiano ed infornare.

La provola affumicata è un latticino fresco, non un formaggio.


Immagine
Avatar utente
Mariella di Meglio
 
Messaggi: 249
Iscritto il: 25 nov 2006, 19:29

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee