iris fritta

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: iris fritta

Messaggioda anavlis » 29 set 2008, 11:50

Arancina ha scritto:ecco si' :D
spiegami che me lo sono sempre chiesta: ma perche' ha quel nome? cosa significherebbe allora?
(e grazie per avermi ricordato che la iris con carne e' la ravazzata :ahaha: )


Forse perchè si utilizzava (preparazione casalinga) un ferro doppio in alluminio. Mia madre li preparava così: Infilava, in questo ferro a due, un pezzo a rettangolo di pane raffermo ammorbidito nel latte, una polpetta a cui dava una forma allungata, un rettangolo di primosale...alternando fino a chiusura con un ultimo pezzo di pane. Poi passava a farina, uova e pangrattato - sfilava il ferro e friggeva.
Non li ho mai preparati...ed in questo momento me ne vergogno :oops: erano buonissimi.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: iris fritta

Messaggioda cinzia cipri' » 29 set 2008, 12:34

anavlis ha scritto:
Arancina ha scritto:ecco si' :D
spiegami che me lo sono sempre chiesta: ma perche' ha quel nome? cosa significherebbe allora?
(e grazie per avermi ricordato che la iris con carne e' la ravazzata :ahaha: )


Forse perchè si utilizzava (preparazione casalinga) un ferro doppio in alluminio. Mia madre li preparava così: Infilava, in questo ferro a due, un pezzo a rettangolo di pane raffermo ammorbidito nel latte, una polpetta a cui dava una forma allungata, un rettangolo di primosale...alternando fino a chiusura con un ultimo pezzo di pane. Poi passava a farina, uova e pangrattato - sfilava il ferro e friggeva.
Non li ho mai preparati...ed in questo momento me ne vergogno :oops: erano buonissimi.


fattibilissimi dunque.
potrei provare nei prossimi giorni ^_^
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: iris fritta

Messaggioda Barbara » 29 set 2008, 13:18

Ho trovato un'altra bella immagine qui: tra l'altro si parla di
"IRIS DI RICOTTA
Nella foto le Iris sono ancora da friggere dato che si consiglia friggerle a bagno d'olio 15 minuti prima di consumarle
Ingredienti: Briosh a forno (farina tipo 0, zucchero, strutto, lievito, sale), farcita con ricotta zuccherata e cioccolato a pezzi, ricoperta con mollica di pane. "
Immagine
Barbara
______________________________________
Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso (Charlie Chaplin)

http://ricettebarbare.blogspot.com/
Avatar utente
Barbara
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 27 nov 2006, 9:59
Località: Trieste

Re: iris fritta

Messaggioda Sandra » 29 set 2008, 17:49

Cavolo Barbara che sito che hai scovato!!Da morire!! :D Grazie!!!! *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8432
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: iris fritta

Messaggioda zacspeed72 » 31 ott 2008, 14:04

Io ho le ricette di Ravazzate e Iris fritte su http://www.ricettedisicilia.net/dolci/iris-fritte ricette rigorosamente alla palermitana!!!

Le Ravazzate le facciamo spesso a casa e la pasta brioche riesce alla grande! Ci aiuta tantissimo una impastatrice con la planetaria che fa di tutto.

A presto!!!!
zacspeed72
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 31 ott 2008, 12:46
Località: Palermo

Re: iris fritta

Messaggioda Rossella » 31 ott 2008, 14:13

zacspeed72 ha scritto:Io ho le ricette di Ravazzate e Iris fritte su http://www.ricettedisicilia.net/dolci/iris-fritte ricette rigorosamente alla palermitana!!!

Le Ravazzate le facciamo spesso a casa e la pasta brioche riesce alla grande! Ci aiuta tantissimo una impastatrice con la planetaria che fa di tutto.

A presto!!!!

questa si che è una bella notizia :D , per evitare che qualcuno possa pensare che tu voglia fare solo della publicità al tuo blog, t'invito a mettere il link del tuo blog in frma :wink: e ha postare nella stanza dedicata queste ricette, darai modo a tutti di potere provare commentando le tue ricette :wink:
grazie e benvenuto :saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: iris fritta

Messaggioda zacspeed72 » 31 ott 2008, 14:19

Volentieri Rossella e grazie del benvenuto. Se hai visto il blog non ha fini di lucro è solo passione.
Metto subito in firma il link!

Nella sezione ricette ricopio il testo delle mie o metto il link? Chiedo per non sbagliare
zacspeed72
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 31 ott 2008, 12:46
Località: Palermo

Re: iris fritta

Messaggioda Rossella » 31 ott 2008, 14:26

zacspeed72 ha scritto:Volentieri Rossella e grazie del benvenuto. Se hai visto il blog non ha fini di lucro è solo passione.
Metto subito in firma il link!

Nella sezione ricette ricopio il testo delle mie o metto il link? Chiedo per non sbagliare

nella sezione ricette, in questo caso nella stanza, "chi va al mulino s'infarina" copia la ricetta , se hai un passo passo o qualche foto, e il link diretto alla ricetta del blog :wink: :saluto:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: iris fritta

Messaggioda Angel's Rock » 29 set 2011, 11:00

Capisco di essere un pò in ritardo sulla discussione, comunque volevo fare un pò di chiarezza in base alle informazioni in mio possesso.
L'iris classica e non classica non differiscono dall'essere fritte o meno (in quest'ultimo caso si distingue semplicemente tra IRIS fritta ed al forno) ma sono due preparazioni differenti. Nel primo caso si utilizzano (o riutilizzano) briosche precedentemente preparate, si fa un buco con un coppapasta da sotto, si riempie di crema di ricotta, si tappa e si impana, passando prima nell'acqua e farina e poi nel pangrattato (cosiddetta mollica per i siciliani :-)). Nel secondo caso si riempie un disco di pasta brioche con crema e si chiude a fagotto, quindi si impana semplicemente bagnando la iris cruda e passando nel pangrattato. Questo metodo di panatura si usa anche per le rizzuole, che sono l'equivalente delle ravazzate (che son al forno mi raccomando), ma fritte.
Riguardo le dosi di lievito, è questione di gusti e di tempo a disposizione per aspettare la lievitazione. E' chiaro che molte pasticcerie velocizzare il lavoro utilizzaio una quantità di lievito elevata, ma le lievitazioni lente sono ovviamente da preferire. Nel posto di cucina siciliana è spiegato erronamente di aggiugnere lo strutto all'inizio con la farina, ma come tutti sapete i grassi vengono aggiunto sempre alla fine, così come il sale.
Angel's Rock
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 gen 2011, 10:38
Località: PALERMO

Re: iris fritta

Messaggioda Luciana_D » 29 set 2011, 12:23

Grazie Angel !!!!
Le spiegazioni e/o specifiche non sono mai abbastanza :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Precedente

Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee