° Involtini di melanzane alla norma e.....

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Involtini di melanzane alla norma e.....

Messaggioda Rossella » 10 mag 2007, 8:30

Immagine

10.jpg
10.jpg (36.24 KiB) Osservato 602 volte
9.jpg
9.jpg (37.82 KiB) Osservato 602 volte
8.jpg
8.jpg (26.13 KiB) Osservato 602 volte
20.jpg
20.jpg (7.52 KiB) Osservato 596 volte
7.jpg
7.jpg (31.08 KiB) Osservato 602 volte
attachment=7]6.jpg[/attachment]
11.jpg
11.jpg (6.1 KiB) Osservato 596 volte
]e non solo...
Le foto sono le mie e di nessun altro!!!

Le foto sono state ritrovate in rete nella cache di google immagini, ritrovate su altro sito con sovrapposto sull'immagine fotografica, il logo del loro sito marcandone una presunta proprietà!
L'amministratore!

Costretta a restare a casa e a letto, ho passato parecchio tempo a guardare gambero rosso, tra le tante cose ieri una ragazza Sarda credo, ha presentato un piatto a noi Catanesi molto caro e che facciamo abbastanza spesso, gli involtini di melanzana alla norma, lei passava le fette di melanzana a farina prima di friggerle :roll:
Molti di voi conosceranno questo piatto che ho gia messo in passato, mi scuso con i "vecchi" amici, visto che la stagione è prossima e la nostra famiglia si allarga ogni giorno :D ve la dedico.



INVOLTINI DI MELANZANA ALLA NORMA

Ingredienti:

3 melanzane medie
2kg. di pomodoro fresco
300gr. di ricotta salata Catanese
qualche cucchiaio di parmigiano
olio EVO per friggere
qualche spicchio di aglio per il pomodoro
foglie di basilico
250 gr. di spaghettini (non grossi) cotti e tenuti molto al dente


Preparazione

Friggere le melanzane dopo averle fatte spurgare.
Preparare il pomodoro fresco a pezzetti.
A questo punto, su ogni fetta di melanzane, adagiare una foglia di basilico, una grattugiata di ricotta salata e una forchettata di spaghettini cotti molto al dente e conditi con parte di pomodoro e parmigiano, arrotolare e adagiare in una pirofila, a lavoro ultimato, ricoprire con qualche cucchiaio di pomodoro e ricotta salata, passare in forno il tempo di fare gratinare bene.



"Tipica preparazione Catanese che merita un breve cenno sul nome.
Il piatto fù creato, inventato o dedicato quale omaggio alla norma Belliniana:quindi si dirà "pasta alla Norma"e cosi la troviamo indicata in molti testi nella forma Italiana;ed in pochissimi nella forma Siciliana.
Se fosse inteso nel senso maggiorativo "con tutte le regole e norme", cioè eccellente, in questo caso si direbbe in italiano "pasta con la norma" e quindi con traduzione dialettale in pasta cu la norma (ma con la "n" minuscola).
Secondo il dialetto, e confermato dai dizionari, le voci ca, cca, sono avverbi di luogo, cioè "qua"; sotto questo aspetto, pasta ca Norma è quindi incongruente, ma purtroppo sono in molti ad indicarla in questo modo.
Lo stesso ca, c'è , cca, significano anche "con la"; usarlo varrebbe a dire "pasta con (la Signora) Norma", esattamente come diremmo "pasta con la ricotta" o con la salsa.
In conclusione, scrivere pasta o in questo caso involtini di melenzane ca Norma è errato, perchè la Norma diventerebbe un ingrediente."
Allegati
1.jpg
1.jpg (9.5 KiB) Osservato 597 volte
6.jpg
6.jpg (30.88 KiB) Osservato 602 volte
3.jpg
3.jpg (20.11 KiB) Osservato 602 volte
2.jpg
2.jpg (21.78 KiB) Osservato 602 volte
1.jpg
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda rosanna » 10 mag 2007, 19:37

col caldo che fa le melanzane buone, non trattate le avremo prima, spero ! Aspetto per fare questi involtini e il timballo con gli anelletti :wink:

Quest'estate alle eolie o in sicilia, se mi allungo, devo comprare tante cose, ho un elenco lunghissimo !
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda Clara » 23 mag 2007, 18:13

Rossella, questa ricetta mi attira moltissimo, deve essere una squisitezza.
Io però ho problemi con le melanzane fritte, quando le faccio mi diventano delle spugne, si inzuppano di olio e per questo motivo finisco per scartare tutte le ricette che le prevedono.
C'è qualche modo, che io non conosco, per friggerle più leggere e croccanti?
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6380
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Rossella » 23 mag 2007, 18:22

Clara ha scritto:Rossella, questa ricetta mi attira moltissimo, deve essere una squisitezza.
Io però ho problemi con le melanzane fritte, quando le faccio mi diventano delle spugne, si inzuppano di olio e per questo motivo finisco per scartare tutte le ricette che le prevedono.
C'è qualche modo, che io non conosco, per friggerle più leggere e croccanti?


dipende dal tipo di melanzana, noi in Sicilia le chiamiamo "tunisine"quelle che vedi in foto.( se utilizzassi quelle di "seta"(sono viola)assorbirebbero tantissimo olio.
Falle spurgare cospargendole con del sale grosso dopo averle affettate e dopo un' ora asciugale bene.
Friggile in abbondante olio evo caldo, girandole quando saranno diventate dorate.
Io procedo cosi :result^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda benedetta lugli » 23 mag 2007, 20:13

Che bontà , grazie mille!
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Messaggioda Clara » 23 mag 2007, 20:14

Rossella ha scritto:
Clara ha scritto:Rossella, questa ricetta mi attira moltissimo, deve essere una squisitezza.
Io peròho problemi con le melanzane fritte, quando le faccio mi diventano delle spugne, si inzuppano di olio e per questo motivo finisco per scartare tutte le ricette che le prevedono.
C'è qualche modo, che io non conosco, per friggerle più leggere e croccanti?


dipende dal tipo di melanzana, noi in Sicilia le chiamiamo "tunisine"quelle che vedi in foto.( se utilizzassi quelle di "seta"(sono viola)assorbirebbero tantissimo olio.
Falle spurgare cospargendole con del sale grosso, dopo averle affettate e dopo un' ora asciugale bene.
Friggile in abbondante olio evo caldo, girandole quando saranno diventate dorate.
Io procedo cosi :result^


Sì sì, sono quelle che trovo anche qui.
Prima di friggerle vanno infarinate?
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6380
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Messaggioda Rossella » 23 mag 2007, 20:15

Clara ha scritto:
Sì sì, sono quelle che trovo anche qui.
Prima di friggerle vanno infarinate?

assolutamente :no:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Clara » 23 mag 2007, 20:25

Grazie Rossella, ci devo provare *smk*
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6380
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

pasta alla norma

Messaggioda Rossella » 15 giu 2007, 8:50

Per rimanere in tema :D
il vero piatto di pasta alla norma Catanese :D

1.jpg
1.jpg (13.24 KiB) Osservato 598 volte

stessi ingredienti come sopra, cambia semplicemente l'assemblaggio del piatto :wink:

"Pasta alla Norma"

tra le tante cose si dice che questo piatto fu creato a Catania in onore alla Norma di Vincenzo Bellini. L'aneddoto vuole che un giorno, durante un pranzo tra artisti, sia arrivato a tavola un piatto di spaghetti condito con ricotta salata infornata, salsa di pomodoro, melanzane fritte e basilico. Alla fine qualcuno dei partecipanti, ispirato dai sapori e dagli odori della pietanza, esclamò: "ma questa è Norma!". Si sa che a Catania, Bellini e la Norma sono sinonimi di tutto ciò che è eccelso. Il piatto, pur essendo comune a tutta l'isola, va attribuito alla tradizione catanese non solo per l'origine, ma anche per l'uso specifico della ricotta salata."

INGREDIENTI

Per 4 persone:
350 gr di tortiglioni
1e 1/2kg. gr di pomodoro fresco (una volta cotto si ridurra parecchio)
2melanzane nere(turche)
150 gr di ricotta salata
olio d'oliva extravergine
foglie intere di basilico
sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

Sbucciate le melanzane, tagliatele a tocchetti e lasciate in uno scolapasta per circa un'ora dopo averle spolverate con un poco di sale. Preparate dell'olio caldo evo in una padella, scolate le melanzane e soffriggetele. Quindi mettetele ad asciugare su un foglio di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Nel frattempo fate bollire dell'acqua in una pentola, calate la pasta e salate. Non appena pronta, scolatela bene, sistematela in zuppiera ed aggiungere il basilico tritato e la salsa di pomodoro.fresco Mescolate tutto e dividete nei piatti la pasta ai quali saranno aggiunte le melanzane fritte. Grattuggiate un pò di ricotta salata e guarnite i piatti con le foglie di basilico.
Servite in tavola con la grattugia e la ricotta salata a portata di mano :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda rosanna » 15 giu 2007, 13:48

senza ricotta salata non si può vivere ! :) me le porta un' amica da palermo e tutto diventa sublime con una grattugiatina
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda cilantro » 30 giu 2007, 20:41

Rossella grazie i tuoi piatti sono davvero straordinari.
Slurpossissima questa ricetta
Cilantro
cilantro
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 8 apr 2007, 16:12
Località: Napoli

Pasta alla norma...ancora

Messaggioda Danidanidani » 1 lug 2007, 13:35

Immagine

Immagine


5.jpg
5.jpg (7.11 KiB) Osservato 471 volte
4.jpg
4.jpg (5.49 KiB) Osservato 471 volte

2qks1g6.jpg

34g3imc.jpg


Ispirata da Rossella con i suoi involtini alla norma, e guidata dai miei ricordi...avevo mangiato un piatto simile al ristorante Charleston a Palermo...o in quello a Mondello? chi se lo ricorda piu'...saranno passati almeno 40 anni...quando andavamo tutta la famigliona (nonni, zii, zie, nipoti, cugini) al ristorante...ed il Charleston era il massimo allora...oggi non so...
Insomma, mi sono imbarcata in una impresa:melanzane tonde fritte e pasta dentro...
comincio con le foto:
Dopo aver tagliato una calotta alle melanzane tonde, le ho scavate e fritte in olio profondo...messe a scolare su bicchieri rivestiti di scottexquando si sono raffreddate (le ho tamponate di sopra con altro scottex), le ho girate e cosparse con un pizzico di sale...
intanto ho preparato un sugo con polpa di pomodoro, cipolla e abbondante basilico (ci ho messo un cucchiaio dell'olio dove avevano fritto le melanzane...che gli da' molto sapore...), ho riempito i gusci...con i ditali conditi col sugo e con molta ricotta salata grattugiata..le ho passate in forno caldissimo per 5 minuti e poi cosparse con altra ricotta salata grattugiata...

ora ve la faccio vedere tagliata...

Tutto questo e' dedicato a Rossella..... :D :D :D :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda benedetta lugli » 1 lug 2007, 13:40

Che belle e che buone, Daniela! Piacerebbe anche a me avere una dedica cosi' :roll:
Cucino per amore
Avatar utente
benedetta lugli
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 27 nov 2006, 21:34
Località: firenze

Re: Pasta alla norma...ancora

Messaggioda Rossella » 1 lug 2007, 15:21

Danidanidani ha scritto:
Tutto questo e' dedicato a Rossella..... :D :D :D :D :D :D


Bravissima Daniela :D e grazie!!!
felice di essere stata fonte di ispirazione, :D basta invertire gli ingredienti di questo piatto semplice, (LA NORMA) per realizzare un piatto bello da presentare e non solo buono da mangiare!
Ricordo anch'io il Ristorante Charleston di Palermo, tra i ristoranti piu' belli e piu' Scic della citta' , Silvana c'e' ancora?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Pasta alla norma...ancora

Messaggioda anavlis » 1 lug 2007, 21:14

Rossella ha scritto:
Danidanidani ha scritto:e ancora... (difficile scegliere le foto...)


Immagine


Tutto questo e' dedicato a Rossella..... :D :D :D :D :D :D

Bravissima Daniela :D e grazie!!!
felice di essere stata fonte di ispirazione, :D basta invertire gli ingredienti di questo piatto semplice, (LA NORMA) per realizzare un piatto bello da presentare e non solo buono da mangiare!
Ricordo anch'io il Ristorante Charleston di Palermo, tra i ristoranti piu'belli e piu' Scic della città, Silvana c'e' ancora?


Certo!!! :D :D :D non so se hanno chiuso quello del centro storico. M'informero' :lol:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda violetta » 1 lug 2007, 22:09

:D bellissime e sono sicura buonissime, ma dimmi della polpa delle melanzane cosa ne hai fatto? :roll:
BuonAnno
violetta
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 12 dic 2006, 12:00
Località: torino

Messaggioda Danidanidani » 1 lug 2007, 22:22

L'ho rosolata in olio evo e con cipolla , pomodoro e basilico, ne ho fatto un sugo a parte...per i prossimi giorni.... :D :D :D :D :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda violetta » 1 lug 2007, 22:36

8) ok ottima idea, mi spiace buttare via la roba da mangiare :)
BuonAnno
violetta
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 12 dic 2006, 12:00
Località: torino

per danidanidani(li ho scritti tutti?)

Messaggioda maxsessantuno » 8 lug 2007, 20:44

Se invece di friggere le calotte, io le passo al forno(ben spennellate di olio) non resta piu' leggera? Magari tu hai gia' provato.
Ciao
LA MAX61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: per danidanidani(li ho scritti tutti?)

Messaggioda Danidanidani » 8 lug 2007, 21:17

maxsessantuno ha scritto:Se invece di friggere le calotte, io le passo al forno(ben spennellate di olio) non resta piu' leggera? Magari tu hai gia' provato.
Ciao
LA MAX61°


Io non ho provato, anche perche' comunque la pasta alla norma prevede melanzane fritte...senno' che norma e' qui la melanzana fritta fa da contenitore! Puoi provare a farle nel forno, magari capovolte su qualcosa, altrimenti temo che si ammoscino alquanto e, se lo fai, facci vedere il risultato...Ciao
P.S...a me le melanzane piacciono solo fritte..... :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Prossimo

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee