Insalata di patate,ricetta e richiesta consigli!

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Insalata di patate,ricetta e richiesta consigli!

Messaggioda valentina.. » 5 feb 2011, 10:36

Ieri sera ho provato, con l'aiuto di un libro di ricette dell'alto adige, a riprodurre l'insalata di patate che mi fa impazzire quando la mangio in montagna..
diciamo che il gusto si avvicinava, ma la consistenza neanche un pò, quindi vi propongo la ricetta e vi chiedo consigli su come migliorare il tutto!

1 kg patate
1/2 cipolla tritata
3 cucciai olio,
1 cucchiaio aceto di mele
un cucchiaio maionese
un cucchiaio di senape
due-tre cucchiai di brodo
sale,pepe, erba cipollina, prezzemolo.
Lessare le patate, lasciarle raffreddare e tagliarle a piccoli pezzetti. preparare una vinaigrette con olio, aceto, maionese, sale, pepe,senape mescolati bene e versarla sulle patate. aggiungere il brodo, la cipolla, il prezzemolo e l'erba cipollina e mescolare bene.

diciamo che rispetto all'originale era meno sugosa ed amalgamata. secondo voi basta aumentare le dosi della vinaegrette o c'è qualche altro trucco?
secondo voi ci sono delle patate più adatte a questo tipo di preparazione?
(va bene qui o dovevo postarla in specialità dal mondo? :oops: in caso chi di dovere sposti....)
http://www.prevale.eu ..il portale della mai premiata coppia..
Avatar utente
valentina..
 
Messaggi: 127
Iscritto il: 30 nov 2007, 18:45
Località: Padova

Re: Insalata di patate,ricetta e richiesta consigli!

Messaggioda maria rita » 5 feb 2011, 12:01

Il sugo era liquido o fluido? Se più liquido aumenterei la vinagrette, se più fluido anche la maionese o lo yoghurt, in realtà nei ristoranti spesso usano delle salsine pre-confezionate con maionese e yoghurt o panna acida , magari è per questo che alla fine viene diversa da quella che hai fatto tu. Ti trascrivo quello che ho salvato nel mio database, proviene dal forum di C.I. quando era gratuito, sono buone ma non so se corrispondono alla ricetta che cerchi perchè le variazioni sono comunque infinite. Se osservi entrambe raccomandano di condire le patate quando sono ancora calde perchè prendono meglio il condimento ristetto a quelle fredde.

INSALATA DI PATATE TEDESCA Kartoffelsalat.
Una cosa è importante: devi scegliere patate di una varietà che non si disfi in cottura. Pelale, falle bollire intere in un brodo leggero, scolale al dente, lasciale raffreddare un pochino e tagliale a fette, o a cubetti. Condisci prima che siano raffreddate del tutto. Per il condimento, le possibilità sono diverse: un'emulsione di olio, sale, aceto e senape. Oppure maionese. Oppure yogurt corretto con un'emulsione di olio, sale e senape.
Oppure fai rosolare pancetta a cubetti con un po' di cipolla, fino a che il grasso della pancetta è sciolto, e condisci con questo le patate.

Insieme alle patate si condiscono rondelle di Wiener Wurst (se non erro, in Italia sono noti come Würstel), ma c'è anche chi invece del Wurst mette rondelle di ravanelli.
Alda Muratore
Luxembourg

Io amo molto la ricetta che mi ha dato la mia amica Nora, ottima cuoca. La ricetta è di sua nonna tedesca, ovviamente.
KARTOFFELSALAD (insalata di patate alla maniera tedesca)
(ricetta per 6 persone)

ingredienti:

1,200 – 1,500 kg patate a pasta gialla
1 uovo (solo tuorlo)
cipolla rossa tritata finemente (uno spicchio grosso)
capperi
olio di oliva
aceto
sale
1 cucchiaio di maionese (facoltativo)
mezzo bicchiere di acqua bollente


Far lessare molto bene le patate con la buccia in acqua salata fino a che la buccia inizia a formare delle crepe. A cottura ultimata, scolare le patate ed eliminare immediatamente la buccia, tagliandole grossolanamente a pezzi. Ancora bollenti vanno messe in una ciotola capace e vanno condite subito abbondantemente con olio, sale e aceto, un cucchiaio di maionese, la cipolla tritata e il rosso d’uovo, rigirandole bene (non importa se si disfano). Aggiungere infine i capperi (meglio se sottaceto) e un mezzo bicchiere di acqua bollente, rigirando il composto fino a che l’acqua è completamente assorbita.

Attenzione: se le patate non vengono consumate immediatamente, dato che assorbono molto condimento e tendono a diventare appiccicose, prima di servirle è opportuno riaggiustarle di sale e aceto e, qualora il composto risultasse troppo compatto, si consiglia di aggiungere qualche cucchiaiata di acqua bollente per rendere il composto più cremoso.

P.S.
L’insalata di patate fatta secondo questa ricetta si consuma preferibilmente tiepida e accompagnata da cetrioli in agrodolce e diversi tipi di würstel, salumi e formaggi, ma è anche molto indicata per accompagnare il salmone (sia fresco che affumicato) e il vitello tonnato. In Germania non si usano i capperi, risultato probabilmente di una “contaminazione” apportata da mia nonna quando si è trasferita in Italia, ma nella mia famiglia si è sempre fatta in questa maniera.


Primavera Realini
Milano
Maria Rita

« Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in paradiso. »
(Margherita Hack)
Avatar utente
maria rita
 
Messaggi: 928
Iscritto il: 13 dic 2006, 15:13
Località: Padova

Re: Insalata di patate,ricetta e richiesta consigli!

Messaggioda valentina.. » 5 feb 2011, 15:37

grazie mille maria rita! mi sa che quella che mangiavo io aveva proprio una salsina con lo yoghurt, perchè era molto più bianca come colore.
proverò con lo yoghurt, e anche la ricetta che mi hai dato, sembra davvero buona! :D
http://www.prevale.eu ..il portale della mai premiata coppia..
Avatar utente
valentina..
 
Messaggi: 127
Iscritto il: 30 nov 2007, 18:45
Località: Padova


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee