imbrecciata (Tr)

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

imbrecciata (Tr)

Messaggioda moscadiburro » 13 set 2007, 11:17

è la famosa zuppa di legumi umbra, una ricetta tradizionale dalle mille varianti; la principale sta nel mettere o non mettere il pomodoro. io sinceramente la faccio senza pomodoro, o al limite un cucchiaio di passata per "colorire" lievemente.

ingredienti:
pari quantità di farro, orzo perlato, lenticchie, ceci, fagioli borlotti o cannellini, cicerchie, a piacere mezza dose di fave; a piacere una patata; brodo vegetale per la cottura dei cereali; per il soffritto: abbondante cipolla e carota; a piacere poco sedano. aromi: sale, pepe, maggiorana fresca; olio extravergine d'oliva; pecorino di fossa; pane integrale caldo bruscato.

scorciatoia: ci sono in commercio dei sacchetti di legumi misti per fare la zuppa (se trovate quelli marcati "colfiorito" è meglio), ma il risultato non è ovviamente lo stesso.

mettere a bagno i legumi SEPARATAMENTE il giorno prima, per tutta la notte come di consueto. lessarli un po' al dente sempre SEPARATAMENTE e tenerli pronti scolati, conservando un po' della loro acqua di cottura.
cuocere nel brodo il farro e l'orzo, in modo che quasi tutto il brodo sia assorbito. unirvi a questo punto i legumi e regolare di sale.
in una pentola grande, fare il soffritto con l'olio, la cipolla e la carota finemente sminuzzate. unire l'eventuale patata a dadini e lasciar cuocere per un quarto d'ora. unire adesso i legumi e i cereali, terminando la cottura, se necessario, con un po' del liquido di cottura dei legumi. la consistenza non dev'essere liquida ma abbastanza soda: da zuppa insomma.
regolare di sale, macinare del pepe nella zuppa e tritarvi un rametto di maggiorana, dando un'ultima mescolata.
preparare il pane bruscato, oppure fritto se il vostro fegato lo consente , e versarvi sopra la zuppa calda, cosparsa di pecorino di fossa grattugiato e olio evo umbro.
a me personalmente non piace che il pane si bagni: verso la zuppa nei piatti fondi e servo il pane a parte, così resta croccante.

un'altra cosa davvero scenografica (e buona) che si può fare è preparare (o comprare) delle pagnotte di pane integrale rotonde e un po' alte, grandi quanto una scodella, tagliare la cima, svuotarle della polpa e riempirle con la zuppa, usando la cima tagliata come crostino. nelle feste paesane da queste parti si fa così: una bontà!
Avatar utente
moscadiburro
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21 ago 2007, 15:18
Località: Perugia

Messaggioda biarob » 13 set 2007, 11:28

Buona , grazie! :D
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda moscadiburro » 13 set 2007, 11:43

prego! :wink:
ovviamente, se vi manca qualche legume o se ne avete altri diversi va bene lo stesso: a volte ci si trovano dentro anche i piselli (sempre quelli secchi eh!), il mais, i fagioli neri, le lenticchie rosse.. e chi più ne ha più ne metta! :P
Avatar utente
moscadiburro
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21 ago 2007, 15:18
Località: Perugia

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda cinzia cipri' » 4 nov 2008, 9:41

ecco che becco una ricettina di moscadiburro.
Cercavo giusto cosa fare con le cicerchie che ho sul fuoco :mrgreen:
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda moscadiburro » 4 nov 2008, 10:44

se la servi in una pagnotta di pane svuotata e riscaldata in forno sentirai che meraviglia!
ciao carissima :D
le mie foto
Avatar utente
moscadiburro
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 21 ago 2007, 15:18
Località: Perugia

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda Sandra » 4 nov 2008, 10:44

scorciatoia: ci sono in commercio dei sacchetti di legumi misti per fare la zuppa (se trovate quelli marcati "colfiorito" è meglio), ma il risultato non è ovviamente lo stesso


Uso spesso la scorciatoia :lol: :lol: :lol: ,trovare qui i singoli legumi non é facile!! :(
Faccio un battutino con lo scalogno,aggiungo o pancetta o speck o prosciutto a cubetti piccoli,faccio dorare,aggiungo rosmarino, timo e santoreggia,metto i legumi amollati o no secondo le indicazioni scritte sul sacchetto,giro per alcuni minuti,aggingo acqua e cuocio,anche in pentola a pressione a volte.Alla fine metto sale e pepe.E' uno dei piatti che i miei figli amano di piu' in inverno ,anche nelle loro dispense non mancano mai i sacchettini :lol: :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda cinzia cipri' » 4 nov 2008, 10:50

sandra, io ho preparato le cicerchie.
Praticamente ho fatto come hai appena descritto tu.
Ci ho messo della pancetta affumicata avanzata da ieri e un pochino di lardo che avevo in frigo.
Sembra bella profumata!
a pranzo la mangio con la pupa e poi vediamo se per cena la vorra' pure francesco, altrimenti la passo e finisce come primo con pasta ;)
ditalini andranno bene vero?
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda Sandra » 4 nov 2008, 10:59

Arancina non so risponderti,non mi piace la pasta nella zuppa,preferisco sempre e solo crostini di pane magari fritti :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: imbrecciata (Tr)

Messaggioda cinzia cipri' » 4 nov 2008, 11:17

Sandra ha scritto:Arancina non so risponderti,non mi piace la pasta nella zuppa,preferisco sempre e solo crostini di pane magari fritti :D


ah no no, non nella zuppa! intendevo se passo le cicerchie :D
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee