Gnocco fritto di Gianfranco.

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Dida » 21 set 2016, 10:07

Ecco la ricetta di mio marito per chi me l'ha chiesta.

Gnocco fritto di Franco

Ingredienti: dosi approssimative per 1500 gr di farina
Farina 0 1500 gr, Sale 1 cucchiaio colmo, Bicarbonato 1 cucchiaio colmo, Latte 150ml, Burro 30 gr, Acqua minerale gasata qb (circa 750ml)

Mettere la farina in una ciotola, aggiungere il sale e il bicarbonato e mescolare bene gli ingredienti a secco. Mettere il latte e il burro in un pentolino e far sciogliere il burro ad una temperatura non molto alta. Non far assolutamente bollire. Quando il burro e’ sciolto aggiungere un poco di acqua minerale per ridurre la temperatura e rendere il tutto tiepido. Mescolando aggiungere il liquido alla farina spargendolo su tutta la superficie uniformemente. Con una forchetta mescolare bene per amalgamare bene gli ingredienti

Aggiungere l’acqua necessaria ad ottenere un impasto morbido tipo pasta da pizza. Impastare con energia il composto sull’asse della pasta per compenetrare bene i vari elementi per circa 2 / 3 minuti Riporre l’impasto nuovamente nella ciotola e coprirlo con un canovaccio. Lasciare riposare il tutto da 15minuti a 2 / 3 ore a seconda disponibilità tempo coprendo con un canovaccio. Non mettere al sole vicino a fonti di calore o al freddo e nemmeno in frigorifero.

Preparazione gnocco: togliere l’impasto da ciotola e rimpastare brevemente. Tagliare una porzione di pasta, appiattirla con le mani e successivamente tirare la pasta con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di 3 - 4mm. Se non volete lavorare troppo, dopo aver spianato a circa 7 - 8mm con il mattarello, potete tagliare la pasta a liste di 8 - 10 cm e passarle nella macchina da tirare la pasta (Nonna Papera) alla massima apertura e poi un dentello in meno. Non girate mai la manovella troppo velocemente o strappate la pasta.

Tagliare i gnocchi a rombi/ quadrati/ triangoli o come vi pare di circa dieci centimetri per lato e posarli su vassoi di cartone coperti di uno strato di scottex facendo attenzione che i gnocchi non si sovrapposizionino o si tocchino altrimenti si attaccano. Si possono fare 3-4 strati divisi ognuno da Scottex. Tenere in posto asciutto e non ventoso per non far seccare la pasta. Cuocere al piu’ presto.

Cottura gnocco. In una pentola o padella alta di 30 o più cm di diametro mettere olio di semi (lo strutto sarebbe il massimo ma non so perché tutti a sentire questa parola si terrorizzano) per uno spessore di almeno 5-6 cm e farlo scaldare finché buttando un pezzetto di pasta non la vedete venire velocemente a galla friggendo. Friggere i gnocchi facendo immergere bene la pasta fino in fondo. Salendo si dovrebbe gonfiare e indorare sotto in pochi secondi. Girare i gnocchi e farli indorare sull’altra superficie e con una schiumarola scolarli e metterli in un cestino ricoprendoli di Scottex. ( riutilizzate quello usato per coprire la pasta). Se non gonfiano, con la schiumarola tenete sotto all’olio il gnocco finché sentite che si gonfia poi lasciarlo salire e girarlo.

Serviteli caldi con affettati, formaggi freschi tipo stracchino e squacquerone o con gorgonzola e non scordatevi la nutella. Non scordate che l’acqua in questo caso fa male e soprattutto il Lambrusco aiuta specie se e’ tanto e buono!!! BUON APPETITO



Immagine
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 10:11

Belli!!! :clap: :clap: :clap:

Da bolognese le chiamo crescentine :ahaha: ,la ricetta é simile ma le stendo piu' sottili ,se trovo la foto vi faccio vedere!!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 10:20

image.jpeg
Eccole !!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda anavlis » 21 set 2016, 11:10

Belle le ricette regionali :clap: :clap: cambia il nome ma con piccole variazioni si trova in diverse regioni d'Italia.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Rossella » 21 set 2016, 11:49

Grazie Dida le aspettavo, complimenti al marito :clap:
Sandra, non trovo la ricetta delle tue crescentine , dov'è?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 11:52

Rossella ha scritto:Grazie Dida le aspettavo, complimenti al marito :clap:
Sandra, non trovo la ricetta delle tue crescentine , dov'è?

nella mia testa :ahaha: :ahaha: :ahaha:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Rossella » 21 set 2016, 11:55

Sandra ha scritto:
Rossella ha scritto:Grazie Dida le aspettavo, complimenti al marito :clap:
Sandra, non trovo la ricetta delle tue crescentine , dov'è?

nella mia testa :ahaha: :ahaha: :ahaha:

|:P
tirala fuori appena hai tempo, le foto gia le hai quindi *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda ZeroVisibility » 21 set 2016, 12:02

Sandra ha scritto:
image.jpeg
Eccole !!


Ciao Sandra. C'e' un po' di strutto nelle tue?
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Donna » 21 set 2016, 12:16

Grazie Dida le faro´!

Le ho mangiate per la prima volta in uno dei locali sui navigli e mi sono meravigliata che si facesse anche a Milano. Anche io conoscevo solo le Emiliane.

Sandra, ma in Emilia chiamano crescentine anche le tigelle e viceversa? Sono confusa.
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3323
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Dida » 21 set 2016, 12:30

Mia suocera, modenese, lo chiamava gnocco fritto per distinguerlo dallo gnocco al forno che invece e' come un pane. Le tigelle vengono chiamate tigelle.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2200
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda anavlis » 21 set 2016, 12:39

...da noi si chiama semplicemente pasta fritta. Era l'impasto del pane a cui si aggiungeva olio o strutto, si faceva lievitare e si friggeva.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 15:03

ZeroVisibility ha scritto:
Sandra ha scritto:
image.jpeg
Eccole !!


Ciao Sandra. C'e' un po' di strutto nelle tue?

Si c'è lo strutto e sono fritte in strutto ed olio di semi
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 15:05

Dida ha scritto:Mia suocera, modenese, lo chiamava gnocco fritto per distinguerlo dallo gnocco al forno che invece e' come un pane. Le tigelle vengono chiamate tigelle.

Infatti a Modena si chiama gnocco a Bologna crescentine. La mamma le faceva anche doppie farcite con lo stracchino ... Che ricordi :-)
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda ZeroVisibility » 21 set 2016, 15:59

Sandra ha scritto:
ZeroVisibility ha scritto:
Sandra ha scritto:
image.jpeg
Eccole !!


Ciao Sandra. C'e' un po' di strutto nelle tue?

Si c'è lo strutto e sono fritte in strutto ed olio di semi


Eh...quelle bollicine presenti sullo gnocco sono un sintomo abbastanza chiaro della presenza di strutto nell'impasto. Quel paio di volte che l'ho fatto in vita mia ho messo anch'io un po' di strutto direttamente nell'impasto. Pero', anche a me come a Dida hanno posto il veto di friggerle in casa con questo grasso.
E pensare che la frittura nello strutto lascia il prodotto anche piu' fragrante e asciutto che nell'olio... :cool:
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: Gnocco fritto di Gianfranco.

Messaggioda Sandra » 21 set 2016, 21:05

E pensare che la frittura nello strutto lascia il prodotto anche piu' fragrante e asciutto che nell'olio... :cool:


E se ne metti un po' nell'impasto assorbiranno meno il grasso ,cosi' mi hanno spiegato a bologna!!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee