Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda anavlis » 22 ott 2013, 21:13

Mi sono ispirata a questa ricetta per la salsa e a quella di Sandra per la preparazione degli gnocchi.
Niente uovo, zucca cotta in forno e triturata con frullatore ad immersione. Ho lasciato scolare 24 ore. La patata l'ho cotta al MO ed era perfettamente asciutta.
Ho utilizzato farina di rimacino, salato e pepato.
La salsa al pecorino l'ho preparata a bagnomaria partendo dal formaggio grattugiato (ho aggiunto anche il 50% di grana) e cioè 4 cucchiai di pecorino e 2 di grana, un pezzettino piccolo di burro un poco di latte e un poco di acqua di cottura. La salsa va battuta con la forchetta, si amalgama meglio.
Alla fine, una macinata di ottimo pepe nero e foglioline di salvia fresca tagliuzzate.

Immagine

Immagine

Molto buoni! Grazie mie muse *smk* *smk*

Alla prossima voglio aggiungere nell'impasto un amaretto polverizzato.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda susyvil » 22 ott 2013, 21:40

Silvana, i miei occhi stanno guardando una meraviglia!!!!! ^rodrigo^
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2791
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda Rossella » 22 ott 2013, 21:49

susyvil ha scritto:Silvana, i miei occhi stanno guardando una meraviglia!!!!! ^rodrigo^

Ei miei no? :-::! :-::!



Mi sono ispirata a questa ricetta per la salsa e a quella di Sandra per la preparazione degli gnocchi.


A questa e a quella..... Link pleas ^sch^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda anavlis » 23 ott 2013, 7:15

Rossella ha scritto: A questa e a quella..... Link pleas ^sch^


fatto ^sch^ :lol: :lol: :lol: Oggi mi sono ricordata che la ricetta si trova in "carabattole" la spostiamo qui? e se siete d'accordo potremmo accorpare tutte le ricette di gnocchi di zucca. E' più comodo consultarle :D
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda titione06 » 23 ott 2013, 9:18

^rodrigo^ hummmmmmmmm!!! :clap:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda anavlis » 23 ott 2013, 9:30

grazie :D
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda Rossella » 23 ott 2013, 9:36

anavlis ha scritto:grazie :D

A te : Love :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda morgana » 11 nov 2013, 18:32

La ricetta che più mi ha soddisfatta per gli gnocchi di zucca, dopo attenta ricerca e diversi tentativi, è, con qualche piccola variazione **, la seguente, di archicuoca da coquinaria:

gnocchi di zucca di archicuoca da coquinaria.it
Prendere una zucca gialla, pulirla e farla a pezzi.Cuocerla a vapore fino quando è ben cotta.Prendere i pezzi e frullarli, quindi mettere la crema ottenuta in una padella antiaderente.Cuocere la crema per asciugarla: deve andare piano piano fino a quando comincia ad attaccare sul fondo.Far raffreddare la crema. (queste operazioni si possono fare anche il giorno prima)
Mescolare 300 gr di crema fredda di zucca, 100 gr di farina 00, un uovo e una bella grattata di noce moscata (se piace), facendo attenzione a non fare grumi.
Mettere una pentola larga sul fornello con abbondante acqua. Quando bolle salarla e mantenere il bollore.
Prendere il composto di zucca e metterlo in una saccapoche. Spremere il composto con 1,5/2 cm di diametro direttamente nell’acqua calda, tagliandolo a pezzetti con un coltello o un paio di forbici.
Quando gli gnocchi vengono a galla, scolarli subito con una schiumarola e metterli in una zuppiera calda.
Nel frattempo far dorare del burro fino a che diventi color nocciola.
Condire con il burro spumeggiante gli gnocchi e servire con una spolverata di formaggio grattugiato saporito (parmigiano reggiano, toma stagionata, castelmagno,…). Se piace nel burro si può mettere un po’ di salvia.
In alternativa alla saccapoche si possono usare due cucchiaini come per le quenelle, ma la saccapoche funziona molto meglio. Se poi è usa e getta non serve nemmeno la bocchetta di acciaio, basta tagliarla al punto giusto, e non va neppure lavata.
Ho provato anche con 200 gr di zucca e 150 di farina, sono comunque buoni.

**Le mie variazioni:
- Non ho frullato la zucca ma l'ho schiacciata, e l'ho fatta scolare un pochino prima di asciugarla sul fuoco.
- Ho usato 1uovo e 100g farina ogni 400g di crema di zucca.
- Per preparare gli gnocchi ho usato un trucco che mi ha insegnato mio nipote Andrea, aspirante chef: ho teso sulla pentola che sobbolliva, legandolo ai 2 manici, uno spago (quello che si usa per legare l'arrosto); con il sacco a poche usa e getta, è stato sufficiente, premendo, andare avanti o indietro sul filo teso per "tagliare" lo gnocco alla lunghezza desiderata.
- Man mano che gli gnocchi venivano a galla li ho messi nella padella del condimento, in modo da saltarli leggerissimamente (scaldarli, più che altro) alla fine, una volta tutti pronti: considerate che l'ultima volta che li ho preparati, un paio di settimane fa, ho usato una zucca di 5,5 kg poiché erano il secondo primo (di un bis, insieme alle tagliatelle al ragù d'anatra) di un pranzo per 24 persone, e quindi è stato proprio necessario dare una "scaldatina" alla fine. :wink: :lol:

Ciao ciao
morgana
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 3 mar 2008, 9:36
Località: Lecce

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda anavlis » 12 nov 2013, 8:50

Grazie per questa ricetta :D
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Gnocchi di zucca al pesto di noci e pecorino

Messaggioda Rossella » 12 nov 2013, 14:01

anavlis ha scritto:Grazie per questa ricetta :D

Ringrazio anch'io :buongiorno:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12649
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Precedente

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee